Aree degradate. Il comune presenta tre progetti per Ponte all’Ania e Loppia

-

Il 30 novembre scorso scadeva il termine del “Bando per la presentazione di proposte per la predisposizione del piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate” e tra i progetti per i quali è stato richiesto un finanziamento figurano anche tre interventi presentati dal Comune di Barga per la riqualificazione di alcuni edifici degradati di Ponte all’Ania e per un parcheggio a Loppia.

Nel territorio comunale di Barga, risultano presentare le caratteristiche di aree urbane degradate, così come previsto dal bando ministeriale, tre aree per altrettanti progetti il cui totale ammonta a circa 1 milione e 380 mila euro; due riguardano il paese di Ponte all’Ania con la ristrutturazione e riqualificazione di immobili dismessi e diruti per destinarli ad alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica, “favorendo – spiega il progetto presentato dal comune – così l’inserimento sociale di nuclei familiari disagiati anche di popolazione immigrata e al tempo stesso migliorando i collegamenti pedonali con il centro della vita sociale cittadina, migliorando il decoro urbano e riducendo la pericolosità del precorrimento della strada provinciale che divide in due parti il paese. IN particolare il comune avrebbe richiesto l’ammissibilità del progetto al bando per il recupero dell’ex cinema di Ponte all’Ania oltre che per un fabbricato civile giù oggetto di una proposta di donazione al Comune di Barga. Il terzo progetto presentato riguarda invece la riqualificazione delle aree adiacenti la pieve romanica di Loppia per migliorare la fruizione delle risorse storico-culturali ed ambientali del territorio e coadiuvare la parrocchia nello svolgimento delle sue attività che comprendono anche l’integrazione sociale degli emarginati; si prevedrebbe in particolare il recupero del grande spiazzo che si trova a Loppia, tra la Pieve Romanica ed il cimitero dove si vorrebbe realizzare un parcheggio serviti da area a verde e servizi e rientrerebbe negli interventi di miglioramento del decoro urbano e dell’utilizzo delle aree di interesse storico e architettonico.

Il termine per la presentazione delle richieste scadeva come detto il 30 novembre. A breve dunque si attende in Comune la risposta sull’eventuale ammissioni dei progetti e, nel caso, sull’importo che sarebbe finanziato nell’ambito del bando.

Tag: , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*