Barga Giardino. La rivoluzione parte da oggi

-

Si può dire che proprio oggi, in questo sabato 13 giugno, abbia preso ufficialmente il via l’operazione del progetto di riqualificazione di Barga Giardino voluto dall’Amministrazione Comunale. Oggi i banchi del mercato che insistevano su via Mordini e Largo Roma sono stati spostati temporaneamente, fino al termine dei lavori, in Piazzale Matteotti divenuta nuova area di mercato insieme alla già esistente di via del Giardino e via Canipaia. E sempre con oggi, anzi con ieri, sono stati quasi completati i lavori di cantierizzazione di via Mordini e Piazza Pascoli con un’alta recinzione di pannelli di compensato che, sempre almeno secondo le intenzioni iniziali, quando il primo progetto venne presentato il 12 maggio scorso, verranno comunque rivestiti con le proiezioni dei lavori, per alleggerire un po’ l’impatto.

I lavori prenderanno il via nei prossimi giorni, con tra i primi obiettivi, presumibilmente, il taglio delle due piante centrali e con l’avvio dei primi interventi di rifacimento della piazza sul lato scuole dell’infanzia e Poste. Via Mordini rimane per ora accessibile per non ostacolare le attività commerciali e sarà interessata dai lavori solo nella fase conclusiva, forse da dopo la metà di agosto.

In tutte queste novità che con oggi si registrano in Barga Giardino, rimane la convinzione del comune di realizzare un progetto importante per Barga Giardino; rimane il consenso di una parte di popolazione e la ferma opposizione di un’altra. E nel mezzo anche l’indifferenza o quanto meno la neutralità di chi attende di vedere come sarà alla fine la nuova piazza.

C’è poi il disappunto di chi ritiene che comunque sia realizzare i lavori durante l’estate non giovi alla Barga turistica e di chi capisce che le regole per ottenere i finanziamenti regionali sono comunque vincolate anche ai tempi di realizzazione e che comunque sia i lavori andavano ultimati quanto prima.

Ed anche tra gli operatori commerciali della zona, incluso gli ambulati del mercato, ci sono pareri opposti anche se in linea di massima tutti ritengono che alla fine i lavori in corso porteranno benefici possibili anche per le attività economiche.

Insomma, questa operazione ha fatto e farà tanto discutere tra favorevoli e contrari. Fino alla fine ed anche oltre. Comunque sia il “processo” di rinnovamento di Barga Giardino è partito. Sarà meglio, sarà peggio di prima? Solo tra qualche mese potremmo realmente esprimere un giudizio definitivo e basato sui fatti reali anche se è inoppugnabile il fatto che comunque sia quella piazza andava quantomeno… “ravvivata” e messa in sicurezza.

Per il momento comunque, polemiche e contrarietà, giudizi favorevoli e consensi, non possono che lasciare il posto a macchine ed uomini che eseguiranno i lavori. Nella speranza che alla fine, al di là delle opinioni diverse, ne tragga comunque beneficio, vada come vada, il bene della nostra Barga.

Tag: , , , , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.