La Befana accoglie tutti nella sua casina di Pegnana

-

Una giornata migliore non poteva capitare per festeggiare l’epifania 2014 secondo la tradizione barghigiana, ossia, andando a trovare la vecchia nella sua casetta di Pegnana, circondata da castagni secolari e prati.
E così hanno fatto centinaia di visitatori anche arrivati anche da molto lontano, che con grande pazienza si sono messi in fila per salutare la Befana, rimasta indaffarata fino a buio.
Tantissimi, davvero, i bambini con le loro famiglie che hanno raggiunto la località nella montagna barghigiana dove gli amici dell’Associazione “Perché la tradizione ritorni – la Befana”, ogni anno si danno da fare per accogliere tutti dando man forte alla Befana che ha una caramella e una parola buona per tutti.

La giornata di splendido sole e la temperatura mite, poi, hanno fatto la loro parte permettendo a genitori e pargoli di godere anche del grande prato nei pressi della casina e di tutti gli spazi esterni, da dove si dipartono anche sentieri per belle passeggiate.
Ovviamente per tutta la giornata è stato possibile anche gustare le leccornie tipiche preparate dagli aiutanti della Befana, come vin brulè e tè, dolci fatti in casa e frittelle con la ricotta e altre bontà per ingannare l’attesa di essere ricevuti dalla Befana o per rifocillarsi dopo un incontro così importante.
Di tutt’altro tenore, invece, l’epifania celebrata nel pomeriggio a Fornaci presso la chiesa del Santissimo nome di Maria: qui i bambini e le loro famiglie si sono riunite attorno all’altare per esprimere riflessioni e canti ricordando il senso cattolico dell’epifania, ossia la rivelazione di Dio tramite suo figlio, secondo la tradizione, in questa giornata, visitato dai Magi ed omaggiato con doni preziosi.

Tag: , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.