Ferragoto a Barga: fish and chips, la fiera, musica ed arte a volontà

-

Barga si prepara al ferragosto con un’ampia offerta di iniziative. Al centro la Scozia grazie alla sagra del Fish & Chips che andrà avanti fino a domenica prossima, 17 agosto, e a una delegazione scozzese in visita alla cittadina accompagnata da Alex Mosson, ex sindaco di Glasgow e amico di Barga, che sarà presente anche in queste serate gastronomiche.
Fish & Chips è la sagra più originale e significativa per la comunità di Barga. Sottolinea infatti il legame esistente tra Barga e la Scozia grazie ai tanti concittadini che là vivono e lavorano. Molti di loro hanno fatto fortuna aprendo o gestendo ristoranti di fish & chips, pesce e patate, e proprio a questo piatto, così legato all’emigrazione barghigiana in Scozia, è dedicata la sagra, organizzata dall’A.S. Barga nell’area dello stadio “Johnny Moscardini”.
Le porzioni di pesce e patate fritte sono cucinate secondo la più tipica ricetta d’oltremanica, importata dai nostri “bargo-scozzesi” ed anche il merluzzo, in Scozia Haddock, arriva d’oltre Manica. Insomma una grande festa made in Barga dedicata alla scozia resa ancora più significativa dalla presenza – in questi giorni sono davvero tanti – bargo scozzesi che per le vacanze estive sono arrivati qui, nella loro terra di origine per rincontrare amici e parenti. A fare da cornice anche altri piatti della tradizione locale, musica e ballo.
A testimoniare la eco del Fish & Chips anche all’estero, da Elgin in Scozia è arrivata a Barga, approfittando di una tournée in provincia di Parma, la Moray Concert Brass, un’orchestra di giovani con oltre 70 elementi che si è esibita nei giorni scorsi al Fish & Chips. A portare il gruppo nella cittadina il bargo-scozzese Luigi Chiappa che risiede ad Elgin. Tutti sono stati ricevuti ufficialmente dal sindaco Umberto Sereni nella sala consiliare di Palazzo Pancrazi dove si è svolto il tradizionale scambio di doni a ricordo della giornata.

La Fiera e il balloBarga in festa anche con la tre giorni della Fiera di Santa Maria e di San Rocco (venerdì 15, sabato 16 e domenica 17 agosto). Novità di quest’anno, vista la concomitanza con la domenica la Fiera si protrarrà per tutta la giornata; anche il terzo giorno, quello che a Barga si chiama di San Rocchino, la Fiera prosegue così fino a sera (gli scorsi anni era solo la mattina). Il via a Ferragosto con la grande fiera che si snoda lungo le strade nella zona del Giardino; appuntamento che richiama ormai da anni migliaia di persone da tutta la provincia. Bancarelle – circa 150 – di ogni genere proporranno le cose più diverse: oggetti per la casa, abbigliamento, giocattoli per la gioia dei più piccini, musica, oggettistica, calzature, croccanti e brigidini. La Fiera continua poi tutto sabato e domenica. E nello spirito inaugurato dall’Amministrazione Sereni anche quest’anno tornano due serate dedicate alla musica: chiusa la zona centrale di Largo Roma, questa si trasformerà in una grande pista da ballo all’aperto per gli appassionati di liscio. La sera di Ferragosto, con inizio alle 21,00, a Barga tornerà l’orchestra spettacolo di “Antonio Maenza”. Si replica anche la sera del 16 agosto questa volta però con l’orchestra spettacolo “Luigi Messina & La Nuova Favola” (ancora dalle 21,00) che farà ballare gli appassionati. Naturalmente durante questa tre giorni è prevista l’apertura dei negozi.

Mostre d’arteFra le varie iniziative anche quelle culturali con le mostre nell’ambito del progetto dell’Amministrazione “L’Arte nel Castello”. Da segnalare le mostre di John Bellany (Piazza Angelio), le incisioni a colori di Kraczyna (Museo Stanze della memoria e in via di Borgo), gli affreschi di Paolo Maiani (Chiostro S. Francesco), la permanente di Bruno Cordati a Casa Cordati; la Galleria Comunale (via di Borgo) vede esposte le opere di Michele Lovi; Roberto Funai e Renè sono alla Scuola Materna in piazza Pascoli mentre Alba Calamari e Oliviano Lunardi in Via di Mezzo. Emanuele Biagioni espone nel suo studio sul Ponte Vecchio. In via di Borgo anche le opere di Sandra Rigali e Caterina Salvi. Alla Fondazione Ricci (via Roma) sono esposte le opere dell’artista lucchese Alfredo Meschi. Nell’atrio di Palazzo

Tag: , , , , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*