Tag: coldiretti

- di Redazione

Barga e il castello delle api, giornata dedicata ai produttori

Domenica 9 giugno 2019  insieme al mercatino della seconda domenica del mese (Hobbisti, piccolo antiquariato, artigianato, handmade  ecc)  è programmato a Barga l’evento “Barga, il castello delle api e tutto ciò che vola intorno a loro” una giornata dedicata agli espositori dei prodotti della apicoltura, all’approfondimento dei problemi del settore, alla degustazione dei mieli. Il programma prevede la sistemazione dei produttori nel Centro Storico . La giornata sarà animata: da uno Show Cooking a cura dell’associazione Coldiretti (ufficialmente presente all’evento) e dell’Istituto Alberghiero di Barga; da un piccolo intrattenimento musicale; da un incontro con esperti del settore per scambiare considerazioni sulle problematiche, ambientali,  climatiche che incidono pesantemente sulla produzione dei prodotti da apicoltura; da una “Guida all’assaggio del miele” previsto nell’atrio del Comune dove vi sarà anche l’assegnazione di attestati “Barga il castello delle api” per i prodotti in degustazione Sotto la guida di esperti del settore si imparerà a riconoscere le caratteristiche del miele, se ne apprezzano le differenze.…

- di Redazione

Api: maledetta primavera. Coldiretti: la stagione sconvolge le api, -70% miele

Le bizze del tempo di questa pazza primavera sconvolgono anche le api che restano nelle arnie per effetto della pioggia durante la fioritura senza riuscire a svolgere il prezioso lavoro di trasporto del polline da una pianta all’altra ma in forte ritardo è anche la produzione di miele con cali fino al 70% per i primi raccolti di stagione, a seconda delle zone. È la Coldiretti a lanciare l’allarme sugli effetti del maltempo che sta ostacolando il lavoro delle api disturbate dalle piogge e dal freddo e che ha rovinato anche la giornata mondiale delle api, che si festeggia il 20 maggio a livello planetario, istituita dall’Onu nel 2018. “Questa primavera instabile – sottolinea Fabrizio Filippi presidente di Coldiretti Toscana – sta creando grossi problemi agli alveari in alcune aree perché il maltempo ha compromesso le fioriture e le api non hanno avuto la possibilità di raccogliere il nettare e quindi non stanno riuscendo a produrre miele ma difficoltà si registrano anche…

- di Redazione

Agricoltura al femminile ed autoderminazione. Quattro imprenditrici si raccontano agli studenti dell’ISi di Barga

“Non ti scordar di te” onlus Centro di ascolto contro la violenza maschile sulle donne per la Valle del Serchio e Coldiretti Donne impresa Lucca e Massa  hanno organizzato stamattina a Barga, presso l’aula magna dell’ISI di Barga, l’incontro “Donne in agricoltura”; momento di sensibilizzazione sul lavoro femminile per sottolineare quanto sia importante l’autodeterminazione lavorativa e quanto sia varia l’offerta del mondo dell’imprenditoria femminile in agricoltura. Quattro imprenditrici hanno raccontato di fronte ai ragazzi delle classi terze e quarte delle scuole superiori barghigiane la loro esperienza : le imprenditrici Paola Paradisi dell’Azienda Agricola Carmazzi di Torre del Lago, Michela Pierantoni dell’Azienda Agrituristica Chioi di Filecchio, Franca Bernardi dell’Azienda Agrituristica Il Corniolo e Beatrice Bravi dell’Azienda Agricola La Capannina, Camporgiano, mentre a condurre l’incontro è stata un’altra imprenditrice barghigiana, Francesca Buonagurelli imprenditrice agricola con l’azienda di Catagnana Al benefizio (apicoltura e olivicoltura) ed anche nella doppia veste di operatrice di “Non ti scordar ti te”. Sono anche intervenute la Presidente della…

- di Redazione

Piano lupo: qualcosa si muove. Nuova proposta del Ministero dell’Ambiente

Torna al centro della Conferenza Stato-Regioni la questione del Lupo. Infatti, rende noto in un comunicato Coldiretti,  il ministero dell’Ambiente ha elaborato il nuovo ‘Piano di conservazione e gestione del Lupo in Italia’, che sostituisce quello del 2002, dopo un processo di consultazione di Regioni, Province Autonome, ISPRA e portatori di interesse. “La redazione – informa Coldiretti – è stato un processo lungo e complesso e nei giorni scorsi il piano è stato trasmesso per l’approvazione della Conferenza Stato-Regioni. Anche la Commissione Europea ha espresso una propria valutazione per il documento. Il piano secondo le prime indiscrezioni prevede 22 azioni che a partire da una rigorosa analisi tecnico-scientifica mirano alla conservazione ed alla risoluzione sostenibile dei conflitti con le attività antropiche. Tra le altre novità del nuovo Piano: l’attualizzazione dei dati sulla distribuzione e consistenza del lupo; l’eliminazione di un’azione specifica dedicata alle deroghe in quanto la materia è già regolata dalla normativa vigente; un rafforzamento delle indicazioni per Ministeri…

- di Redazione

KME replica a Coldiretti: “Altre false informazioni”

“Sul progetto KME continua sistematica e orchestrata la diffusione di falsità e calunnie inaccettabili.” Così Kme che replica alla presa di posizione dei giorni scorsi di Coldiretti. “Stavolta la ribalta tocca al presidente di Coldiretti, Andrea Elmi, che esce con un guazzabuglio di false informazioni, evidentemente volte a aumentare la confusione e la disinformazione dice una nota dell’azienda –  ad esempio, l’affermazione che la deposizione di diossine al suolo prevista dal nuovo impianto di KME, sarebbe “oltre sei volte maggiore delle linee guida per la tutela della salute indicate dall’autorità europea per la sicurezza alimentare” è semplicemente e totalmente falsa e diffamatoria. Il progetto prevede che tutte le emissioni (dunque anche le diossine) siano sensibilmente inferiori a quelle dell’attuale configurazione dello stabilimento, quest’ultime già ampiamente minori di quanto indicato dalle linee guida adottate dalla Regione Toscana. A proposito di diossine, poi, sarebbe bene che il Sig. Elmi e la sua associazione facessero una seria riflessione sul fatto, incontrovertibile, che quelle…

- di Redazione

Febbraio bollente. Coldiretti: temperature con +1.38 gradi sulla media storica.

Il mese di febbraio si è chiuso facendo segnare una temperatura superiore di 1,38 gradi rispetto alla media storica ma l’anomalia è più evidente al nord del Paese dove la colonnina di mercurio è stata superiore addirittura di circa 2 gradi. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Isac Cnr  che classificano il febbraio 2019 tra i quindici più bollenti dal 1800 nella Penisola. Il caldo è stato accompagnato da una insolita mancanza di precipitazioni che nelle città ha causato– sottolinea la Coldiretti – l’innalzamento dei livelli di inquinamento con il superamento dei limiti sulla qualità dell’aria che ha fatto scattare i divieti in molte città. Senza le precipitazioni di febbraio fiumi, laghi, invasi e terreni sono a secco e – continua la Coldiretti – soffrono per la siccità le campagne poiché le riserve idriche sono necessarie per i prossimi mesi quando le colture ne avranno bisogno per crescere. In attesa delle piogge, annunciate per…

- 1 di Redazione

Buonagurelli su elezioni comunali a Barga e sulla propria posizione

Sulle voci di una possibile scesa in campo dell’agrichef Francesca Buonagurelli ipotizzate stamani in un nostro articolo, arriva una nota della stessa Buonagurelli che precisa: ” Leggo con sorpresa che sarei candidata a ruoli come consigliere o assessore e mi trovo a dover fare una precisazione poiché ricopro cariche in Coldiretti con le quali ho l’opportunità di portare avanti progetti importanti di interesse regionale e nazionale e che per statuto perderei. Diverso sarebbe lasciarle per la posizione di sindaco, per la quale avevo dato disponibilità in un frangente in cui parevano esserci impedimenti per altre candidature. Mi fu chiesto da cari amici perché le mie caratteristiche e l’essermi esposta con la posizione dell’agricoltura e del turismo nei confronti del pirogassificatore sembravano conformi a portare avanti progetti altrettanto importanti ma vitali per la nostra comunità. Lascio il passo quindi alla posizione di Sindaco ma resto attiva come sempre sulle altre mie posizioni.”

- di Redazione

Anche i trattori di Coldiretti mobilitati in Garfagnana per la neve di questi giorni

Anche i trattori degli agricoltori della Coldiretti sono stati mobilitati come spalaneve per pulire le strade e come spandiconcime per la distribuzione del sale contro il pericolo del gelo nell’alta Garfagnana e nella Media Valle. Sono una decina le imprese agricole che, attraverso le convenzioni con gli enti locali, vengono ingaggiati per sgomberare la viabilità principale e secondaria dalla neve e all’occorrenza anche a spargere sale per prevenire l’effetto ghiaccio sul manto stradale. Imprese agricole che hanno come attività primaria l’agricoltura: allevano bovini da carne e da latte, producono formaggi, ortaggi, in alcuni casi sono specializzate nella produzione di farro e nei prodotti del bosco. Fanno tutto quello che un’impresa agricola da sempre fa: producono cibo di qualità, eccellenze espressione del territorio e preservano tradizioni e saperi. Ma quando scende la neve e calano le temperature montano sui trattori lo spazzaneve e guidano, anche per ore, per assicurare viabilità pulita e sicura. E’ quanto riferisce la Coldiretti in riferimento all’ondata…

- di Redazione

Coldiretti: “Non c’è Natale senza albero”

Oggi 21 novembre si celebra la Giornata Nazionale degli Alberi istituita per legge con lo scopo di valorizzare il patrimonio boschivo esistente. Anche in Toscana per iniziativa di molte amministrazioni comunali si effettuano piantumazioni. Quest’anno a rovinare la festa degli alberi  la strage di circa 14 milioni di piante causata del maltempo che rischia di compromettere l’equilibrio ecologico ed ambientale di vaste aree montane mettendo a rischio la stabilità idrogeologica. Vale la pena ricordare in questa occasione che manca poco più di un mese alle festività natalizie e già nelle strade si comincia a respirare l’aria della festa. L’albero di Natale è ormai diventato un vero e proprio status symbol di questa festività. Nelle case, come nelle piazze cittadine, ci si «misura» con l’altezza degli abeti. I grandi abeti che trovano posto nelle piazze principali sono di solito selezionati e seguiti dalla Forestale — anche in un’ottica di rinnovo delle foreste — gli abeti più piccoli, quelli che arrivano in…

- di Redazione

Agricoltura: a Castelnuovo la giornata del ringraziamento

CASTELNUOVO DI GARFAGNANA – Tutto pronto per la festa dell’agricoltura promossa da Coldiretti in programma domenica 25 novembre nella centrale Piazza Ariosto. Fitto il programma della giornata che sarà caratterizzata dalla santa messa nel Duomo di Sa Pietro e Paolo (ore 11.00) con la benedizione dei prodotti della terra e la sfilata dei trattori per le vie del centro storico. “Da quando è nata la nostra organizzazione ha sempre celebrato, in questo periodo dell’anno, la Giornata del Ringraziamento, un tempo nel quale si chiude un’annata agraria e si tirano i bilanci – ha detto Andrea Elmi, Presidente Coldiretti Lucca -. Per noi è un tempo per dire comunque grazie, per le cose che sono andate bene e per quelle che sono andate meno bene, e quest’anno purtroppo ce ne sono state diverse. Penso alle calamità che abbiamo dovuto affrontare anche nelle scorse settimane ma anche al tema dell’abbandono delle aree agricole marginali e dell’occupazione. Nonostante le difficoltà noi siamo gente di…

- di Redazione

Coldiretti, finanziamenti UE, la Toscana può fare meglio

Sono molte le inefficienze della Pubblica Amministrazione nell’erogare i contributi che arrivano dall’Unione Europea; in particolare, rischiano di tornare nelle casse di Bruxelles i finanziamenti europei per lo sviluppo rurale. Ci sono regioni come Puglia, Abruzzo, Liguria, Marche e Friuli Venezia Giulia – sottolinea la Coldiretti – che rischiano di perdere parte delle risorse perché non sono riuscite a pagare alle imprese, entro il termine dei tre anni dall’impegno. Dallo stato di attuazione dei Programma di sviluppo rurale (PSR),  aggiornato al 31 ottobre, emerge che la spesa relativa alla programmazione 2014-2020 è stata pari in media solo al 23% del totale con in testa – riferisce la Coldiretti – la Provincia di Bolzano (51%), il Veneto con il 39% come la Provincia di Trento e a seguire la Calabria che con il 30% è prima al Sud tallonata dalla Sardegna con un livello di spesa del 29%, il Piemonte (26%) come l’Umbria, la Toscana (25%) come l’Emilia, il Molise (24%),  la…

- di Redazione

Toscana, pastori sul piede di guerra

Sale la febbre nel comparto ovi-caprino toscano, già in sofferenza per il prezzo del latte in continuo calo e la situazione difficile per i continui attacchi dei predatori. Ultima tegola sul settore le disdette dei contratti di fornitura di latte che Alival e Granarolo stanno comunicando ai pastori in particolare di Grosseto, Siena e Pisa. Che la situazione del comparto non sia facile ne è testimonianza la chiusura ad inizio estate dello storico caseificio Ciolo di Castel del Piano che ha chiuso i battenti dopo quasi 35 anni di attività. Coldiretti Toscana davanti ad una situazione che può annunciarsi drammatica non ha esitato a prendere carta e penna e scrivere al presidente della giunta regionale Enrico Rossi e all’assessore all’agricoltura Marco Remaschi. “Riteniamo che se tale atteggiamento, che va ad aggiungersi ad una riduzione diffusa del prezzo, dovesse sostanziarsi – si legge nella missiva – il danno sui territori interessati sarebbe gravissimo sia in termini economici che occupazionali. Basta considerare…