Tag: presepe vivente

- di Redazione

Il presepe vivente al tempo del covid

BARGA – Il Presepe Vivente 2020 è stato, come quasi tutto questo anno, diverso. E non sarebbe potuto essere diversamente vista la situazione che viviamo. Lo vedrete o lo avete visto o lo state vedendo adesso, quando pubblichiamo questo post, se avete i social, su Facebook nella pagina del comune. Per quanto ci riguarda, visto le riprese che erano in corso per un lavoro di promozione del comune e la stessa diretta, ci è stato impossibile, come invece gli altri anni, documentare l’evento senza andare ad ostacolare il lavoro degli altri e senza poter lavorare a nostra volta in maniera adeguata. Per la cronaca e per la storia vi proponiamo comunque qualche scatto del passaggio della sacra famiglia che poi, dopo aver girato le chiese ed i presepi nelle chiese di Barga, era attesa in Duomo per la Natività salutata dai campanari di Barga ed anche dall’arrivo dei Re Magi.

- di Redazione

Tradizioni mancate e tradizioni che non mancheranno

BARGA – La sera della vigilia dell’immacolata, insieme al “Doppio” è mancata  un’altra tradizione a Barga. Non è stata accesa l’illuminazione natalizia nella cittadina. Il maltempo di questi giorni ha ostacolato gli ultimi lavori della ditta incaricata dal comune per il posizionamento dell’illuminazione natalizia e così il paese è rimasto senza luce, ad eccezione ovviamente di quelle accese dai privati cittadini e della bella stemma cometa che ogni anno ci regalano, dall’alto del campanile del Duomo, i nostri campanari. Pare che si tratti di un ritardo di qualche giorno e che presto tutto sarà risolto e l’illuminazione tornerà a splendere insomma. A proposito di tradizioni da rispettare e che non mancheranno invece una buona nuova. In un primo tempo era stato deciso l’annullamento dello storico presepe vivente di Barga, la sera del 23 dicembre. Invece un evento, molto ridotto e sicuramente simbolico, comunque ci sarà, come ci fa sapere il coordinatore del Presepe Vivente Enrico Cosimini. La Sacra Famiglia percorrerà…

- di Redazione

Lunedì 23 dicembre c’è lo storico Presepe Vivente di Barga

BARGA – E’ stata presentata questa mattina a Barga l’edizione 2019 del Presepe Vivente di Barga, il più antico tra quelli che si svolgono, ormai numerosi, in Valle del Serchio. Si spegneranno con qeuesta edizione le 39 candeline. Il presepe andrà in scena come sempre la sera dell’antivigilia di Natale, il 23 dicembre, con inizio della manifestazione alle 20, l’arrivo ed il viaggio nel presepèe della Sacra Famiglia alle 21,20 ed indicativamente la natività attorno alle 22,30-23. La manifestazione come detto è la prima nel suo genere in tutta la Valle del Serchio e si è conquistata  con la sua lunga storia di successo un posto speciale nella preferenza di tanti visitatori che non mancano ogni anno di prendere parte ad un evento reso suggestivo anche dalla cornice medievale del borgo di Barga Vecchia. Tra le novità di questa edizione l’uscita di scena della sacra famiglia storica, quella che per 38 anni ha caratterizzato questa manifestazione. Vanno insomma “in pensione”…

- 3 di Redazione

Presepe Vivente di Barga, una bella edizione

Una edizione particolarmente riuscita. Caratterizzata da un bel pubblico che ha affollato vie e piazze del percorso del presepe; da una tempo mite che non ha riservato sgradite sorprese e da una buona organizzazione, oltre che dall’apprezzamento generale. Così l’edizione 2018 del presepe vivente di Barga appena conclusasi, andata in scena nella sera dell’antivigilia di Natale, il 23 dicembre. Un bel presepe vivente davvero, con la stupenda cornice dell’antico castello di Barga Vecchia a fare da scenografia, e la partecipazione di oltre 200 figuranti e un percorso (da piazza Angelio a via di Mezzo fino a piazza SS Annunziata con qualche variazione sul tema lungo le carraie antiche di Barga e poi da via delle Mura a via della Torre e da qui in via del Pretorio per salire al Duomo) ancora una volta ritoccato per migliorarlo e che ha offerto tanti angoli, tanto scorci, tanti momenti di antichi mestieri e rievocazione suggestivi. Molto bene anche l’esperimento di “perimetrare” un…

- di Redazione

Presepe vivente, partito il conto alla rovescia

Edizione particolarmente ricca, sia per il percorso che per le rappresentazioni degli antichi mestieri ed il numero dei figuranti, quella dello storico Presepe Vivente di Barga che andrà in scena la sera dell’antivigilia di Natale, il prossimo 23 dicembre spegnendo con questa edizione le 38 candeline. La manifestazione è la prima nel suo genere in tutta la Valle del Serchio e si è conquistata  con la sua lunga storia di successo un posto speciale nella preferenza di tanti visitatori che non mancano ogni anno di prendere parte ad un evento reso suggestivo anche dalla cornice medievale del borgo di Barga Vecchia. Stamani in comune la conferenza stampa di presentazione alla quale hanno preso parte il consigliere comunale Stefano Santi, che segue l’evento per il comune di Barga, il coordinatore dei gruppi del presepe Enrico Cosimini, Pro Loco e ArtCom Barga con Claudio Gonnelli e Leonardo Marroni; il proposto di Barga don stefano Serafini che ha sottolineato il senso di speranza ed…

- di Redazione

Il 23 ritorna il Presepe Vivente di Barga

Edizione particolarmente ricca, sia per il percorso che per le rappresentazioni degli antichi mestieri ed il numero dei figuranti, quella dello storico Presepe Vivente di Barga che andrà in scena la sera dell’antivigilia di Natale, il prossimo 23 dicembre spegnendo con questa edizione le 38 candeline. La manifestazione è la prima nel suo genere in tutta la Valle del Serchio e si è conquistata  con la sua lunga storia di successo un posto speciale nella preferenza di tanti visitatori che non mancano ogni anno di prendere parte ad un evento reso suggestivo anche dalla cornice medievale del borgo di Barga Vecchia. A presentarci a grandi linee l’evento è il responsabile del coordinamento dei gruppi del presepe, Enrico Cosimini. “Il percorso sarà abbastanza simile a quello dello scorso anno pur se con qualche variazione, come ad esempio in via delle Mura dove invece di arrivare fino sotto il Conservatorio, si tornerà a scendere lungo via della Torre per poi riprendere il…

- di Redazione

Raccoglie soldi pro presepe vivente da parte del comune, ma è una truffa

E’ stato segnalato in attività da ieri l’uomo in giro a vendere  statuine del presepe dicendo di essere incaricato dall’Amministrazione Comunale di Barga per raccogliere fondi da devolvere all’organizzazione del presepe vivente di Barga. Lo ha fatto ieri nel paese di Mologno e non si sa quanto è riuscito a raccogliere, ma stamani è scattato l’allarme lanciato dal  sindaco Marco Bonini che ha voluto smentire con un post che ci sia una persona incaricata di raccogliere fondi per il comune. “Ho ricevuto questa mattina una telefonata che mi avvertiva della cosa e mi sono subito attivato per avvertire la popolazione tramite un posto sui social – ci dice il sindaco – Avverto dunque i miei concittadini che il comune non ha mandato nessuno a raccogliere soldi per il presepe vivente, meno che mai vendendo o tentando di vendere statuite. Quindi state in campana ed avvertite, se lo vedete, i vigili o i carabinieri” Il sindaco ha allertato anche la Polizia…

- di Redazione

Una bella edizione del Presepe Vivente

Iniziamo questo resoconto con un informazione di servizio. Chi ieri sera non  avesse potuto prendere parte all’edizione 2017 del presepe vivente di Barga, potrà rifarsi questa sera, 24 dicembre. Alle 21 su Noi Tv andrà in onda uno speciale di quasi un’ora dedicato alla bella e longeva manifestazione barghigiana che quest’anno ha celebrato la trentasettesima edizione. Uno speciale da non perdere per iniziare al meglio la notte di Natale. Detto questo non resta che fare un veloce resoconto della manifestazione andata in scena la sera del 23 dicembre, l’antivigilia di Natale. Con la stupenda cornice dell’antico castello di Barga Vecchia a fare da scenografia, e la partecipazione di oltre 200 figuranti, tanti come non si vedevano da anni. E con un percorso rinnovato e più lungo delle precedenti edizioni alla scoperta di tante suggestive carraie ed angoli della vecchia Barga. Unica pecca, e la nostra non vuole essere assolutamente una critica negativa, ma un consiglio per migliorare una manifestazione che…

- di Redazione

Tutto pronto per il Presepe Vivente. Percorso più lungo, tanti figuranti in più, solo alcune delle novità di quest’anno

BARGA – Edizione particolarmente ricca, sia per il percorso che per le rappresentazioni degli antichi mestieri ed il numero dei figuranti, quella dello storico Presepe Vivente di Barga che andrà in cena la sera dell’antivigilia di Natale, il prossimo 23 dicembre spegnendo con questa edizione le 37 candeline. La manifestazione è la prima nel suo genere in tutta la Valle del Serchio e si è conquistata nel corso di tre decenni un posto speciale nella preferenza di tanti visitatori che non mancano ogni anno di prendere parte ad un evento reso suggestivo anche dalla cornice medievale del borgo di Barga Vecchia. Stamani in comune la presentazione dell’evento, alla presenza tra gli altri del responsabile del coordinamento dei gruppi del presepe, Enrico Cosimini e del consigliere comunale Stefani Santi che è il rappresentante organizzativo sul campo per conto dell’Amministrazione comunale. Alla presentazione anche l’assessore alla cultura Giovanna Stefani, il proposto di Barga don Stefano Serafini, Andrea Marroni in rappresentanza della Pro…

- di Redazione

Presepe vivente: al lavoro per una edizione da record

Edizione con il botto (almeno ci si spera) per il prossimo Presepe Vivente di Barga (23 dicembre 2017). La manifestazione è la prima nel suo genere in tutta la Valle del Serchio e si è conquistata nel corso di tre decenni un posto speciale nella preferenza di tanti visitatori. Quest’anno però si punta ad un evento ancora più ricco. L’obiettivo è quello di accrescere il più possibile il percorso cercando di renderlo più simile alle prime edizioni quando i figuranti erano davvero tanti e tutto il centro storico era interessato dall’evento. Nel corso degli ultimi decenni si è dovuto ridurre il percorso ad una parte di Barga Vecchia, ma questo potrebbe essere l’anno buono per ritornare ai… “santi vecchi”. C’è stato nelle sere scorse un incontro promosso dal Comitato Presepe Vivente e dal Comune di Barga che hanno annunciato la volontà, con il pieno appoggio di Proloco e Artcom, di ampliare la rappresentazione del 23 dicembre. Verranno contattati quanti più…

- di Redazione

Il 23 c’è il presepe vivente di Barga. Tutto nuovo il percorso

C’è da sperare solo in una serata di bel tempo… fredda quanto si vuole, ma senza pioggia, vento o altre amenità di maltempo varie. Perché per il resoti è tutto pronto per l’edizione numero 36 del Presepe Vivente di Barga, la più longeva manifestazione questo genere che si svolge in Valle del Serchio. La presentazione del prossimo appuntamento – in programma nel centro storico di Barga l’antivigilia di Natale, il prossimo 23 dicembre, dalle 20 in poi – è avvenuta questa mattina a Barga durante una affollata conferenza stampa alla quale tra gli altri sono intervenuti il sindaco di Braga, Marco Bonini, il consigliere Stefano Santi, che per il Comune tiene i collegamento con tutto il coordinamento; il responsabile del coordinamento dei figuranti e delle associazioni che collaborano al presepe, Enrico Cosimini, che in questi anni ha fatto molto per continuare questa bella tradziione, il proposto di Barga mons. Stefano Giannini. Novità principale di questa edizione senza dubbio il percorso…

- di Redazione

Il Presepe Vivente

Venerdì 23 dicembre torna la tradizione e la spiritualità del presepe vivente, giunto quest’anno alla edizione numero 36. Duecento figuranti, numerosi antichi mestieri rievocati, faranno da cornice al passaggio della sacra famiglia, che alle 20.00 partirà da un percorso quest’anno completamente rivisitato che da Porta Reale percorrerà via di Solco, Piazza SS. Annunziata, Vicolo Pieracchi, per poi proseguire in pèizza Ser barghesano, salire via dle Pretorio fino a via delle Mura e ds qui ridiscendere fino alla piazzetta delle Mura. Il percorso continuerà risalendo ancora una volta via del Pretorio e raggiungendo infine il Duomo di Barga. Sarà qui che poi si svolgerà la scena della natività, con l’arrivo di seguito dei re magi e di tutti i figuranti. Appuntamento quindi al presepoe vivente di barga il prossimo 23 dicembre , dalle 20 in poi.

  • 1
  • 2