Tag: alpini

- di Redazione

Alpini, é Marco Da Prato il nuovo vice capogruppo; nel segno di Graziano

BARGA – Sabato scorso gli alpini di Barga si sono ritrovati alla loro “Baita”, accanto a Villa Gherardi. Era tanto o tempo che non si riunivano a causa dell’emergenza covid 19 ed in questa occasione hanno deciso di nominare il nuovo vice capogruppo, dopo la morte nei mesi scorsi dell’indimenticabile Graziano Angelini. La scelta unanime è ricaduta su Marco Da Prato anche in considerazione dell’amicizia e della stima che lo legavano a Graziano.

- di Redazione

Dal carnevale dei bambini un bell’aiuto per il gruppo degli Alpini

BARGA – Gli organizzatori del carnevale dei piccoli Pizzeria Bar Sport e Pasticceria Lucchesi questa mattina hanno consegnato il ricavato della giornata, andata in scena il pomeriggio del 22 febbraio scorso, al Gruppo degli Alpini di Barga, per portare avanti il restauro della chiesina di Villa Gherardi e quale ringraziamento per tutto il loro impegno per il paese. Sono 400 euro che sono stati consegnati al capogruppo Andrea Bertolini alla presenza dei titolari delle due attività e di Pier Giuliano Cecchi. Bar Sport e Pasticceria Lucchesi colgono l’occasione per ringraziare, per il successo avuto dalla festa, l’Amministrazione Comunale, la Pro Loco Barga, ArtCom Barga, il gruppo Balordi, le Popy’s girl, il comando dei vigili e tutte le persone che hanno contribuito allo svolgimento dell’evento, Un grosso grazie anche a tutti coloro che hanno partecipato e che con le loro donazioni hanno permesso di mettere la somma poi donata agli Alpini. “Ci aspettiamo – ci dicono – una grande partecipazione anche…

- 5 di Luca Galeotti

Ci ha lasciato l’Antonio Nardini

BARGA – Alla fine l’Antonio, dopo una vita lunga e fruttuosa di lavoro e di studi, ha deciso di lasciarci. Questa mattina, all’ospedale di Castelnuovo dove era ricoverato da qualche giorno, se n’è andato il carissimo amico di questo giornale, l’Antonio Nardini. Con lui se ne va un pezzo indubbiamente importante della memoria storica di questo paese, ma anche, e soprattutto, una gran brava persona che a Barga mancherà ed è già mancata in questi anni in cui non lo vedevamo più in giro. Aveva ben 98 anni l’Antonio, e quindi si può dire che la sua vita l’abbia vissuta tutta, ma il non saperlo più qui, nella sua casa a pochi metri dalla redazione di questo giornale che tanto stimava, e dove spesso lo abbiamo incontrato, ci fa sentire un grosso vuoto dentro. Era ormai da qualche anno che non lo vedevamo più in giro, a causa le sue condizioni di salute, ma ce lo vogliamo ricordare come era; in…

- di Redazione

Nel 77° anniversario della Battaglia di Nikolajewka

BARGA – A Barga, al Parco degli Alpini, di fronte al monumento agli Alpini, si è svolto sabato scorso un evento cdi commemorazione nel 77° anniversario della Battaglia di Nikolajewka Tra gli intervenuti, per l’amministrazione comunale, l’assessore LKorenzo Tonini, ma erano presernti anche i rappresentanti delle varie associazioni d’arma. Tra gli interventi invece quello di Pier Giuliano Cecchi che ha detto:     Ricordiamo gli alpini e i soldati barghigiani caduti in Russia Oggi siamo qui riuniti di fronte al Monumento degli Alpini Dispersi e Caduti in ogni guerra. Siamo qui non per colorare di politica questo incontro: non ha assolutamente senso! Non ci interessa! Siamo qui solo per ricordare quei giovani che con la penna nera sul cappello o anche senza, in ogni tempo hanno offerto la loro vita per l’Italia, credendo o non credendo ma certamente credendo nella salvezza della loro vita e così poter tornare a casa. Oggi ricordiamo l’ultima battaglia su quel maledetto fronte russo, inteso…

- di Pier Giuliano Cecchi

Storia della chiesina di villa Gherardi a Barga e l’opera degli Alpini

Per parlare della chiesina di villa Gherardi occorre partire dalla sua presunta costruzione che si vuole avvenisse in concomitanza con la costruzione dell’omonima villa (primi tre decenni del secolo XVII), che non è da iscriversi alla ricordata famiglia Gherardi, bensì a un ramo dell’antica famiglia Angeli di Barga, che dal 1330, esule da Pisa, si era stabilita in questo castello. Nel mezzo tra queste due padronanze ce n’è un’altra, quella della famiglia Paffetti-Pepi sempre di Barga, quindi occorre ritessere anche la storia di quelle famiglie che la costruirono e poi possedettero sino alla pubblica padronanza. Premesso ciò, intanto va detto che secondo i racconti storici di Lodovico Verzani, precisamente raccolti nei suoi articoli, “Alcune notizie sulla famiglia Gherardi”, editi sul giornale di Barga La Corsonna nel 1924, la famiglia Gherardi, che impone il nome a tutto il complesso, entrò in possesso della villa qualche anno dopo il 1845 tramite l’avv. Jacopo Pepi. Questo avvenne alla morte del canonico del Duomo…

- di Redazione

Dal… 4×4 un aiuto per la chiesina degli alpini

BARGA – Un bel gesto di solidarietà e generosità quello degli amici della Compagnia Off-road che mette insieme un po’ di appassionati di fuoristrada della Valle del Serchio. Grazie in particolare agli amici di Barga il ritrovo organizzato per domenica mattina scorsa nel piazzale Matteotti, è servito anche a raccogliere un p’ di fondi da destinare ad un bel progetto. Tutti i 65 partecipanti hanno messo qualcosa raccogliendo oltre 240 euro che sono stati poi consegnati al Gruppo Alpini di Barga per il restauro in corso della chiesina di Villa Gherardi ; progetto che, è bene ricordarlo, ha ancora bisogno di nuovi aiuto per essere terminato. A sottolineare il bel gesto della compagnia Off-Road insieme al capogruppo alpino Andrea Bertolini e ad altri componenti il gruppo,  è stato il vice sindaco Vittorio Salotti che ha espresso il plauso dell’Amministrazione comunale per la generosità degli appassionati di 4×4.  

- di Redazione

Per il restauro della chiesina di Villa Gherardi gli alpini chiedono un aiuto

BARGA – Dopo tanto dare a questa comunità, assistendo i bambini all’entrata ed all’uscita di scuola e realizzando restauri ed interventi di abbellimento che altrimenti nessun avrebbe fatto e facendolo sempre mettendoci tanto volontariato ed anche investendo soldi propri, ora c’è da dare noi una mano al gruppo Alpini di Barga. I lavori per il restauro ed il recupero della seicentesca chiesina di Villa Gherardi, abbandonata per decenni e che gli Alpini hanno voluto restaurare per farla divenire il loro museo, sono andati avanti e sono stati completati tutti gli interventi esterni che hanno visto la sistemazione del tetto, degli intonaci e delle facciate. Manca ora da intervenire sull’interno con nuovi costi, ma già il conto da saldare è abbastanza alto e c’è bisogno quindi di una mano sostanziosa per aiutare il gruppo che ha già investito su questa operazione molto per il restauro del tetto, che era messo molto male. Anche per il rifacimento degli intonaci la spesa totale…

- di Redazione

A Renaio per le Quarantore, a Pedona per San Maurizio

Ieri due comunità hanno celebrato altrettante ricorrenze religiose. A Renaio erano le Quarantore che qui si celebrano a settembre (di solito la terza domenica, ma stavolta è toccato alla quarta); a Pedona si celebrava il patrono San Maurizio. Per l’occasione a Renaio si doveva tenere la processione che dalla chiesa reca il Santissimo sacramento fino al cimitero per rendere omaggio anche ai defunti, ma la pioggia della giornata ha consigliato per un rosario che ha anticipato la santa messa concelebrata dal proposto di Barga don Stefano Serafini insieme a don Antonio Pieraccini, ormai divenuto, come era un tempo, il sacerdote delle comunità della montagna, in appoggio a don Giuseppe Cola. Tanti fedeli hanno assistito alla funzione accompagnata dalla corale di Montebono e Renaio con all’organo Simone Tomei. Per l’Amministrazione Comunale era presente la consigliera Beatrice Balducci che ha inoltre cantato insieme al coro. A Pedona si celebrava invece San Maurizio. Nella mattinata una santa messa è stata celebrata nella chiesa…

- di Redazione

Quattro chiesine nella storia di Barga

“Quattro chiesine nella storia di Barga”: sono la  cappellina che si trova al Lago Santo in territorio modenese, la cappellina seicentesca in fase di ristrutturazione nei pressi dell’Isi di Barga; la chiesina degli Alpini alle Palmente e la chiesa ormai diroccata di Bacchionero. Con questo titolo e dedicato a queste piccole chiese Angelo Pellegrini e Simone Paolo Figlia hanno curato una mostra che sabato 28 settembre alle 16 (resterà aperta sino al 10 novembre), verrà presentata presso il Conservatorio Santa Elisabetta, promossa dal gruppo Alpini di Barga, dalla Fondazione Conservatorio Santa Elisabetta, dalla sezione di Barga dell’Istituto Storico Lucchese e dal Comune di Barga.

- di Redazione

A Barga aperta la baita degli alpini intitolata a Popy Gonnella

BARGA –  Gli alpini di Barga oggi pomeriggio hanno fatto festa per la conclusione dei lavori per la sistemazione di quella che hanno voluto chiamare la “Baita degli Alpini”, ma che soprattutto hanno voluto intitolare a Giampiero “Popy” Gonnella, alpino e e capogruppo indimenticato e indimenticabile degli alpini di Barga il cui anniversario della scomparsa ricorrerà il prossimo 28 agosto. C’era per l’occasione la figlia Ambra con la nipote, la consigliera Ilaria Giovannetti, alla cerimonia che ha visto la presenza anche di una folta delegazione di alpini, ma anche una rappresentanza dei Carabinieri in Congedo e dell’Associazione Militari in congedo di Barga e dei Marinai sezione di Fornaci. Il taglio del nastro è stato a cura della figlia Ambra, alla presenza anche del sindaco di Barga, Caterina Campani e del capogruppo degli alpini di Barga, Andrea Bertolini. Sono stati poi ricordati tutti gli alpini che in questi anni hanno collaborato alla realizzazione di quello che era sempre stato un sogno del…

- di Redazione

Alpini Barga, apre il 23 agosto la “Baita dell’Alpino”. In corso inoltre i lavori alla chiesina di Villa Gherardi

BARGA – Il 23 agosto prossimo sarà una nuova occasione di festa per gli Alpini di Barga che celebrano la conclusione dei lavori della loro specialissima “Baita dell’Alpino”, un luogo di ritrovo per tutti i componenti del gruppo di Barga, di cui è capogruppo Andrea Bertolini. Un luogo di ricreazione nato e reso possibile grazie ai primi sforzi tanti anni fa del compianto Giampiero Popy Gonnella e di Antonio Nardini che cominciarono a prendere in cura quella che era la vecchia serra di Villa Gherardi. L’idea era appunto quella di realizzarvi qualcosa che rimanesse per gli alpini di Barga, perché vi si potessero ritrovare e rafforzare lo spirito di amicizia che c’è tra tutti i componenti, ma se questo è stato possibile lo si deve in questi anni anche al lavoro materiale, all’impegno costante di tante  penne nere barghigiane: Marco Da Prato, Giovanni Giannini, Bruno Pieroni, Graziano Angelini, Orlando Massei, Andrea Bertolini, Leo Gonnella, Ivano Bertolini, Francesco Cecchini, Giorgio Cella,…

- di Redazione

Gli Alpini e la Madonna della Neve

(Foto Pier Giuliano Cecchi)   BARGA – Come tutti gli anni gli Alpini di Barga hanno voluto festeggiare la Madonna delle Neve a cui sono devoti con una santa messa e cena successiva che come ogni anno si svolge il 6 di agosto, celebrata dal proposto di Barga don Stefano Serafini presso la chiesina delle Palmente, dedicata proprio alla Madonna della Neve. La piccola chiesina era completamente gremita da tanti alpini e familiari, ma non è mancata anche la presenza istituzionale dell’assessore Piero Onesti, oltre a quella del direttivo del Gruppo con il capogruppo Andrea Bertolini in testa e la presenza dei labari anche di altri gruppi, tra cui quello di Gallicano. La messa viene celebrata in onore della Madonna della Neve ma anche per ricordare anche gli alpini che non ci sono più. Un pensiero speciale è stato rivolto anche ad uno dei componenti del direttivo, Graziano Angelini, ricoverato in questi giorni in ospedale e per questo poi visitato…