- di Redazione

Recupero centro ricerche di KME, via libera del Comune al processo partecipativo

FORNACI DI BARGA – Dopo la delibera della giunta municipale che ha disposto l’avvio delle iniziative necessarie per garantire la pubblicizzazione e la divulgazione dei contenuti dell’istanza pervenuta da KME per la trasformazione dell’area dell’ex centro ricerche in un centro studi legato all’economia circolare di rilevanza nazionale, il comune di Barga, come previsto dal regolamento urbanistico, ha dato il via alla procedura del processo partecipativo dando informazione dei contenuti dell’istanza di KME, dei contenuti dello strumento urbanistico e del ruolo dell’Amministrazione Comunale nella valutazione del progetto di utilizzo dell’immobile per la realizzazione di “Centro di Eccellenza per la ricerca e l’innovazione extraterritoriale”; Per questo motivo l’area assetto del territorio rende noto che a decorrere dalla pubblicazione del presente avviso (il 19 ottobre) e per i successivi 30 giorni chiunque può presentare segnalazioni, osservazioni e contributi in merito al progetto di ristrutturazione/riqualificazione dell’immobile denominato ex centro ricerche e ubicato in Viale Cesare Battisti a Fornaci di Barga; le segnalazioni possono riguardare…

- di Redazione

L’Espresso, Guida ristoranti d’Italia, Barga c’è anche quest’anno

FIRENZE – C’è ancora Barga nell’edizione 2018 della guida “I ristoranti d’Italia” de L’Espresso. Oggi, alla stazione Leopolda a Firenze, la presentazione della nuova edizione della prestigiosa guida che raccoglie i migliori ristoranti italiani e che da anni è considerata un punto di riferimento indiscutibile per i riconoscimenti alla più eccelsa ristorazione italiana. Come lo scorso anno tra i 2000 ristoranti selezionati e consigliati tra i 200 mila di tutta Italia, figura anche, unico della Valle del Serchio, la Locanda di Mezzo di Giulio Turriani e Francesco Piacentini, il locale di tendenza, sia fuori che dentro la cucina, che si trova nel cuore di Barga vecchia, in Piazza dell’Annunziata. C’è tanta soddisfazione da parte dei due titolari e del loro staff anche se quest’anno, dopo la new entry dell’edizione 2017, si puntava all’ottenimento di almeno uno degli ambiti “cappelli” che denotano i meriti della migliore ristorazione e che possono arrivare almeno a cinque. “Pazienza – ci dice lo chef Francesco Piacentini…

- di Redazione

In 200 al trail del Lago Santo. In evidenza Stefania Giovannetti (terza) e Federico Petrucci (quarto)

FIUMALBO – Al di qua e al di là dell’Appennino, nel segno della volontà di unire, anche nello sport, due comunità che vivono in regioni diverse ma condividono lo stesso ambiente, le stesse tradizioni e le stesse realtà di vita. Domenica 15 ottobre si è svolta con questo spirito la prima edizione della “Lago santo Mountain race”, una gara di trail running sui sentieri del Parco del Frignano e della Valle del Serchio organizzata dal team Mud&Snow con la collaborazione di Ente Parchi Emilia Centrale, UISP Emilia Romagna, dei comuni di Pievepelago (MO) e Barga (LU), dell’ASBUC di Barga, dei gestori dei rifugi Cacciatore, Vittoria e Giovo per l’appoggio logistico; delle guardie del Parco, dei volontari della Misericordia di Barga e di Pievepelago, il Soccorso Alpino e con il sostegno di sponsor privati. La gara competitiva si è sviluppata su un tracciato di 21,4 chilometri lungo un percorso ad anello con un dislivello in positivo di 1400 metri. Dopo la partenza dl…

- 2 di Redazione

Sviluppare il turismo degli itinerari storici. Anche Barga si muove

BARGA – Anche il comune di Barga, con deliberazione della giunta municipale dello scorso mese di settembre, ha deciso di aderire, approvando il relativo protocollo d’intesa, al progetto Via del Volto Santo. Il progetto è stato promosso dal Comune di Fivizzano con la volontà di promuovere e valorizzare, attraverso la costituzione di una Rete di Comuni che al proprio interno ne conservino tracce storiche, la “Via del Volto Santo” ed i suoi territori. Il Comune di Barga ora fa parte del protocollo d’intesa, già stato sottoscritto dai comuni di Fivizzano, Filattiera, Coreglia,  Castiglione Garfagnana, dall’Associazione FEISCT (Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici) e dall’Ente Parco Nazionale dell’Appennino Tosco- Emiliano; L’intendimento sarebbe quello di perseguire gli obiettivi delineati tramite il recupero, ripristino e fruizione di alcuni tratti della Via del Volto Santo, al fine di realizzare un sistema di percorsi unitari che permettano di scoprire i contesti territoriali, storici, paesaggistici, culturali e naturalistici interessati. Il cammino del Volto Santo prende…

- di Sonia Ercolini

Tra solidarietà e ricordo, il memorial Gigi Caproni

BARGA – Due giorni di buon tennis, due giorni di divertimento, due giorni di solidarietà, due giorni per ricordare un amico di tanti sportivi barghigiani e non. Questo l’esito dell’edizione 2017 del Memorial “Gigi” Caproni che è stato organizzato dal Tennis Club Barga e si è svolto ai Circolo di Tennis lo scorso weekend in un clima quasi estivo, che ha consentito di giocare all’aperto quasi tutte le sfide. La gara si è disputata tra le squadre Rossa e Gialla composte da formazioni moiste. Alla fine ha vinto la squadra gialla che ha superato di qualche punto la squadra rossa nella seconda giornata, ma soprattutto ha vinto l’amicizia e la gioia di giocare sapendo di fare del bene agli altri: sono stati raccolti 260 euro che sono stati consegnati alla Presidente Myrna del GVS che tramite questo giornale ringrazia i partecipanti ed il TC Barga per questa bella iniziativa. Naturalmente sentito da parte di tutti è stato il ricordo di…

- di Redazione

Ritrovata a due passi da Via XXV Aprile una bomba a mano

BARGA –  Era stata ritrovata da un cercatore di funghi a pochi passi dal vecchio sentiero della via dei Remi, vicino a Via XXV Aprile a Barga: in mezzo alle foglie una bomba a mano di fabbricazione americana risalente alla seconda guerra mondiale, una MK II, la bomba a mano riconosciuta per la sua forma a pigna, in grado di fare tanti danni a causa delle schegge che scaturiscono dall’esplosione. Era priva della spoletta, ma tutto l’esplosivo era ancora all’interno della bomba che quindi l’ordigno era ancora in grado di esplodere. Dopo la segnalazione ai Carabinieri della stazione di Barga, stamattina sono intervenuti gli artificieri del II reggimento Genio Pontieri di Piacenza con tra gli altri il sergente maggiore Barraco, il caporale maggiore scelto Treppiedi e l’operaio civile artificiere Barbieri. L’ordino è poi stato fatto brillare lungo il fiume Serchio nei pressi delle cave di ghiaia presenti tra Fornaci e Ponte all’Ania. Sul posto, per garantire la sicurezza, anche un ambulanza…

- di Luca Galeotti

Al buio in bicicletta sulle strade. Un fenomeno pericoloso su cui intervenire

PONTE ALL’ANIA – Da Ponte all’Ania ci segnalano un problema di sicurezza che riguarda le nostre strade. Un problema in verità ricorrente anche in altre parti della nostra provincia e verificato, come automobilista, di persona. Sia nel territorio del comune di Barga, zona Ponte all’Ania in particolare, ma anche in altre strade provinciale, spesso proprio ad alto scorrimento o molto trafficate come è la SR 445, si segnala la presenza di biciclette nelle ore notturne, prive di segnalazioni luminose o di altri strumenti per evidenziare la presenza di ciclisti, tipo giubbetti catarifrangenti. Capita di trovarsele di fronte vendendole solo all’ultimo momento e questo è un grosso problema per l’incolumità dei ciclisti ed anche per la sicurezza degli automobilisti. Il fatto spesso e volentieri, per non dire quasi sempre, riguarda alcuni richiedenti asilo presenti nelle  strutture che danno loro ospitalità sul territorio. Bisognerebbe intervenire, dicono le persone che ci hanno contattato, prima che ci scappi l’ennesima tragedia. In realtà un incidente…

- di Redazione

In ricordo di Albano Guidi

BARGA – In ricordo di Albano. A 25 anni dalla immatura scomparsa di questo vecchio quanto mai dimenticato militante del PCI,  il PD vuole ricordarlo sabato 21 ottobre. Alle 11, presso la Biblioteca Comunale Fratelli Rosselli, verranno aperte le sale con i quadri donati da artisti locali al vecchio PCI di Barga e adesso in esposizione permanente presso la biblioteca. Ci sarà nell’occasione anche la consegna all’archivio comunale di tutte la carte del PCI di Barga. Alle 14,30, in ricordo dei suoi trascorsi e delle passioni sportive, una biciclettata di tutti gli amici partirà da Piazza IV Novembre a Fornaci con la deposizione poi di fiori presso la sua tomba al cimitero di Loppia. Il ricordo si chiuderà domenica 22 ottobre alle 21 presso la Biblioteca degli Incartati di Fornaci con l’intervento di Marco Scaltritti “Ricordano Albano”

- di Stefano Catarsi

Calcio amatori, il Chiesina 2010 batte i Gatti Randagi

Sabato 14 ottobre 2018 i Gatti Randagi ricevono in casa il Chiesina 2010. I Biancoverdi reduci da due sconfitte di seguito devono scendere in campo con il morale basso e con l’infermeria strapiena. Renucci manda in campo: Bonaccorsi S., Orsucci S., Dianda, Giannotti, Bernardini, Orsucci A., Berni, Cavani, Santi, Biagioni E., Fabbri. Inizia la partita, in Gatti provano un lancio per Biagioni E. che, in area di rigore, prova a spoppare il pallone, ma viene steso con un intervento scellerato di un difensore avversario. Rigore ineccepibile senza nessuna protesta. Fabbri va sul dischetto, calcia alla sinistra del portiere che però intuisce. I padroni di casa ci mettono un po’ a riprendersi, ma col passare dei minuti iniziano ad ingranare. Orsucci A. ha una buona occasione, ma il tiro centrale è bloccato dal portiere, poi Fabbri ha un bel guizzo in area, ma il portiere è ancora bravo e salva con un uscita bassa. Sul finire del tempo Santi ha un’occasione clamorosa per andare in vantaggio, ma quando arriva a tu per tu…

- di Redazione

Amatori, avanti a gonfie vele il GS Barga

Terza vittoria stagionale per il Giesse, che battendo in casa 2-1 il Badia di Cantignano raggiunge temporaneamente addirittura la testa della classifica a quota 10. Davvero un inizio importante per i ragazzi di mister Lunardi, alle prese con l’impatto con la nuova categoria. Quel che è certo è che i ragazzi del Giesse dovranno continuare ad affrontare ogni singola gara con la consueta attenzione, grinta e determinazione, perché i punti da fare per raggiungere l’obiettivo stagionale della salvezza sono ancora molti e la classifica adesso non conta nulla. Giesse in campo con Gentosi tra i pali, linea a 4 con Rinaldi, Turicchi, Cassettari e Notini, Pieri-Daja-Bartolomei a centrocampo con Nesi e Massari esterni alti e Martinelli punto di riferimento centrale. Pronti via e il primo quarto d’ora non può partire in modo migliore. Al 5 apertura di Daja per Rinaldi, che dalla destra lascia partire un bel cross per la perfetta incornata di Massari, con la palla che termina sotto…

- di Redazione

Coppa Borghi Toscana, vince Barga

Si è conclusa ieri sera la finale per la vittoria della Coppa dei Borghi Toscani indetta dalla pagina Facebook, Toscana on the road. Barga, dopo che la prima finale era stata annullata per la nota vicenda legata ad una serie di “like” generati da software e non da persone reali, ha vinto sulla diretta contendete Montignoso con 3,9 mila foto contro 1,9 mila. Diciamolo subito, a scanso di equivoci: comunque sia andata, al di là dei “like” ricevuti, secondo noi non ci sono vinti e vincitori tra Barga e Montignoso. Entrambe meritavano la vittoria perché secondo noi dopo tutto quello che era successo aveva poco senso proseguire la gara ed è anche vero che molti di coloro che in precedenza si erano appassionati alla cosa si sono tirati indietro in questa seconda finale, alla quale non hanno partecipato: sia sostenitori di Barga che di Montignoso.. Comunque sia Barga ha vinto e sicuramente il borgo della valle del Serchio ed anche…

- di Redazione

Le comunità toscane e il Risorgimento: presentato il volume alla Fondazione Ricci

Sabato scorso presso la Fondazione Ricci di Barga si è tenuto un pomeriggio all’insegna della storia locale e nazionale, con la presentazione del volume dello storico Fabio Bertini “Le Comunità toscane al tempo del Risorgimento”. Non un qualsiasi libro di lettura, ma un dizionario, un vero e proprio strumento di lavoro che raccoglie 322 voci, costruite nel corso di lunghi anni di studio, corrispondenti alle altrettante comunità presenti sul territorio toscano alla vigilia dell’Unità d’Italia. Non solo quindi quelle che erano le comunità del Granducato di Toscana, ma anche quelle allora sottoposte a Modena (la Garfagnana e il territorio massese) e quelle della Romagna toscana, oggi non più afferenti alla nostra regione. A presentare il Dizionario, assieme all’autore che è anche coordinatore dei comitati toscani per il Risorgimento, sono stati il prof. Claudio De Boni dell’Università di Firenze, e Christian Satto, già conosciuto a Barga in quanto autore di un bel volume su Antonio Mordini presentato nello scorso inverno nella…