Primo Piano

- di Redazione

Il 29 e 30 ottobre cittadini alle urne per esprimersi sulla fusione tra Fosciandora, Pieve Fosciana e San Romano

Domenica 29 e lunedì 30 ottobre si terrà il referendum in 12 comuni toscani per cinque ipotesi di fusione. Tra questi saranno chiamati a dire la loro sulal fusione tra i tre comuni, i cittadini di Pieve Fosciana – Fosciandora – San Romano in Garfagnana. In Toscana, i processi di fusione coinvolgono un significativo numero di comuni ed il quadro è in continua evoluzione. Al  maggio 2017, 11 referendum hanno avuto esito positivo e sono tante le ipotesi aggregative di cui si discute o si e discusso. Entrando nel dettaglio, si contano 22 i casi in cui le proposte di fusione sono già state sottoposte a referendum consultivo: Casentino (maggio 2012); Isola d’Elba, Fignine-Incisa, Castelfranco Piandiscò, Fabbriche di Vergemoli (aprile 2013), San Niccolò Montemignaio (giugno 2013), Borgo a Mozzano – Pescaglia, Pratovecchio – Stia, Capannoli – Palaia – Peccioli, Aulla – Podenzana, Crespina – Lorenzana, Villafranca in Lunigiana – Bagnone, Casciana Terme – Lari, Campiglia Marittima – Suvereto, San Piero a Sieve –…

- 5 di Redazione

A Fornaci più sicurezza per la viabilità ed i pedoni: ecco la ricetta del Comune. Presto anche il limite a 30 km/h

FORNACI – Partiranno a breve a Fornaci di Barga i lavori per il miglioramento della sicurezza stradale. La conferma è venuta oggi dal sindaco di Barga, Marco Bonini con l’assessore ai lavori pubblici Pietro Onesti. I lavori erano già stati annunciati nei mesi scorsi, ma mai come in questo momento, dopo anche i fatti luttuosi delle settimane scorse, l’intervento assume una notevole attualità. “Realizzeremo questo e tutta una serie di altri interventi – annunciano – con l’intento di garantire una migliore sicurezza della viabilità a Fornaci di Barga”. I lavori in questione sono resi possibili da un apposito finanziamento regionale e costeranno alla fine circa 90 mila euro. “La gara di appalto se l’è aggiudicata la Cooperativa Terna – dicono sindaco e assessore –. L’intervento prevede il miglioramento di alcuni tratti  di marciapiede nella zona Due strade, il miglioramento generale di tutti gli attraversamenti pedonali di via della Repubblica, soprattutto dal punto di vista della luminosità e non solo; anche…

- di Redazione

Scuole medie di Barga: i problemi non mancano. Forte il malumore tra i genitori

BARGA – Non c’è pace per le scuole medie di Barga dove permangono una serie i situazioni che penalizzano, già dall’anno scolastico precedente, la normale attività didattica. La Media “Pascoli” “convive” da anni con l’ISI di Barga che occupa tutto il piano superiore della scuola. Da quest’anno in comune, doveva essere questione di poche settimane ed invece il problema sembra di lunga durata, anche l’unica porta di ingresso ed  uscita visto che la scala di emergenza esterna, utilizzata fino allo scorso anno dalle classi dell’ISI, è stata considerata dalla Provincia non idonea e necessita di lavori. Il problema della possibile “convivenza” tra ragazzi delle superiori e delle medie è comunque scongiurato dagli orari differenziati di ingresso ed uscita delle due scuole, ma che succederebbe in caso di emergenza e di evacuazione di urgenza, si chiedono i genitori,  visto che le uscitedi emergenza non sono per il momento utilizzabili e l’unica è quella condivisa con le medie? Al piano terreno ci…

- di Redazione

Riabilitazione, Salute Mentale e Arciconfraternita di Misericordia insieme per i pazienti della struttura riabilitativa di Barga

BARGA –  Da tempo i volontari ospedalieri aderenti all’Arciconfraternita di Misericordia di Barga prestano la loro apprezzata attività nella struttura di Riabilitazione dell’ospedale “San Francesco”, in stretta collaborazione con il personale del reparto, per offrire supporto alle persone ricoverate con iniziative in grado di garantire momenti di compagnia individuale ma anche con attività ludico-ricreative, a valenza socializzante e, in un certo senso, anche riabilitativa. Da questo mese di ottobre 2017 questa attività cresce e si arricchisce ulteriormente, con il contributo anche del settore della Salute mentale. Nei mesi precedenti, infatti, per poter migliorare il servizio offerto, i volontari ospedalieri si sono incontrati con il personale dell’unità operativa di Riabilitazione e, successivamente, con quello dell’unità operativa Salute mentale adulti della Valle del Serchio, in maniera da stimolare l’offerta di nuove possibili attività. Ne è emersa una proposta innovativa, condivisa con la Direzione Aziendale, che vede un’ulteriore integrazione delle attività di volontariato con quelle sanitarie, con il coinvolgimento anche delle strutture territoriali.…

- di Redazione

GiornalediBarga TV. Intervista a Giovanni Giovannetti: “La montagna ha poca speranza…”

Per GiornalediBargaTV stavolta siamo saliti in montagna. Siamo a Val di Vaiana, nel cuore della montagna del comune di Barga. Qui vive co n la sua famiglia Giovanni Giovanetti, meglio conosciuto come Giovannino di Val di Vaiana, allevatore, agricoltore, uomo della montagna da sempre e che dalla montagna ha tratto il sostentamento per vivere e crescere la sua famiglia. Ci parla però di una situazione sempre più difficile, di una montagna destinata a vedere sempre meno attività agricole e di allevamento, delle leggi sempre più limitative, del problema dei lupi, della scarsa attenzione delle istituzioni;  il poco aiuto che viene dalle istituzioni a tutti i livelli, ma anche il continuo proliferare di leggi fatte da chi la montagna non l’ha nemmeno mai vista forse e che, con continue limitazioni, mettono a rischio anche lo svolgere il più piccolo intervento di miglioria del terreno. “Non c’è più la speranza, la prospettiva, di affidare ai giovani la montagna perché qui le fonti…

- di Redazione

L’Espresso, Guida ristoranti d’Italia, Barga c’è anche quest’anno

FIRENZE – C’è ancora Barga nell’edizione 2018 della guida “I ristoranti d’Italia” de L’Espresso. Oggi, alla stazione Leopolda a Firenze, la presentazione della nuova edizione della prestigiosa guida che raccoglie i migliori ristoranti italiani e che da anni è considerata un punto di riferimento indiscutibile per i riconoscimenti alla più eccelsa ristorazione italiana. Come lo scorso anno tra i 2000 ristoranti selezionati e consigliati tra i 200 mila di tutta Italia, figura anche, unico della Valle del Serchio, la Locanda di Mezzo di Giulio Turriani e Francesco Piacentini, il locale di tendenza, sia fuori che dentro la cucina, che si trova nel cuore di Barga vecchia, in Piazza dell’Annunziata. C’è tanta soddisfazione da parte dei due titolari e del loro staff anche se quest’anno, dopo la new entry dell’edizione 2017, si puntava all’ottenimento di almeno uno degli ambiti “cappelli” che denotano i meriti della migliore ristorazione e che possono arrivare almeno a cinque. “Pazienza – ci dice lo chef Francesco Piacentini…

- 2 di Redazione

Sviluppare il turismo degli itinerari storici. Anche Barga si muove

BARGA – Anche il comune di Barga, con deliberazione della giunta municipale dello scorso mese di settembre, ha deciso di aderire, approvando il relativo protocollo d’intesa, al progetto Via del Volto Santo. Il progetto è stato promosso dal Comune di Fivizzano con la volontà di promuovere e valorizzare, attraverso la costituzione di una Rete di Comuni che al proprio interno ne conservino tracce storiche, la “Via del Volto Santo” ed i suoi territori. Il Comune di Barga ora fa parte del protocollo d’intesa, già stato sottoscritto dai comuni di Fivizzano, Filattiera, Coreglia,  Castiglione Garfagnana, dall’Associazione FEISCT (Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici) e dall’Ente Parco Nazionale dell’Appennino Tosco- Emiliano; L’intendimento sarebbe quello di perseguire gli obiettivi delineati tramite il recupero, ripristino e fruizione di alcuni tratti della Via del Volto Santo, al fine di realizzare un sistema di percorsi unitari che permettano di scoprire i contesti territoriali, storici, paesaggistici, culturali e naturalistici interessati. Il cammino del Volto Santo prende…

- di Luca Galeotti

Al buio in bicicletta sulle strade. Un fenomeno pericoloso su cui intervenire

PONTE ALL’ANIA – Da Ponte all’Ania ci segnalano un problema di sicurezza che riguarda le nostre strade. Un problema in verità ricorrente anche in altre parti della nostra provincia e verificato, come automobilista, di persona. Sia nel territorio del comune di Barga, zona Ponte all’Ania in particolare, ma anche in altre strade provinciale, spesso proprio ad alto scorrimento o molto trafficate come è la SR 445, si segnala la presenza di biciclette nelle ore notturne, prive di segnalazioni luminose o di altri strumenti per evidenziare la presenza di ciclisti, tipo giubbetti catarifrangenti. Capita di trovarsele di fronte vendendole solo all’ultimo momento e questo è un grosso problema per l’incolumità dei ciclisti ed anche per la sicurezza degli automobilisti. Il fatto spesso e volentieri, per non dire quasi sempre, riguarda alcuni richiedenti asilo presenti nelle  strutture che danno loro ospitalità sul territorio. Bisognerebbe intervenire, dicono le persone che ci hanno contattato, prima che ci scappi l’ennesima tragedia. In realtà un incidente…

- di Redazione

Coppa Borghi Toscana, vince Barga

Si è conclusa ieri sera la finale per la vittoria della Coppa dei Borghi Toscani indetta dalla pagina Facebook, Toscana on the road. Barga, dopo che la prima finale era stata annullata per la nota vicenda legata ad una serie di “like” generati da software e non da persone reali, ha vinto sulla diretta contendete Montignoso con 3,9 mila foto contro 1,9 mila. Diciamolo subito, a scanso di equivoci: comunque sia andata, al di là dei “like” ricevuti, secondo noi non ci sono vinti e vincitori tra Barga e Montignoso. Entrambe meritavano la vittoria perché secondo noi dopo tutto quello che era successo aveva poco senso proseguire la gara ed è anche vero che molti di coloro che in precedenza si erano appassionati alla cosa si sono tirati indietro in questa seconda finale, alla quale non hanno partecipato: sia sostenitori di Barga che di Montignoso.. Comunque sia Barga ha vinto e sicuramente il borgo della valle del Serchio ed anche…

- di Redazione

A Fornaci un centro studi per l’economia circolare con il recupero dell’ex centro ricerche

FORNACI – Primi passi per la ristrutturazione dell’ex centro ricerche che da mesi si sa l’azienda intenderebbe recuperare e trasformare in un grande “Centro di Eccellenza per la ricerca e l’innovazione extraterritoriale”  finalizzato anche alla ricerca sui temi del recupero dei materiali e dello studio e dell’implementazione dell’economia circolare. In Comune KME ha presentato a grandi linee questa idea per recuperare l’area per la creazione di un centro studi finalizzato non solo alle attività di KME. Secondo quello che si sa (per il momento ancora poco in verità, ma è già qualcosa), il nuovo centro, tramite il recupero dell’area del centro ricerche – che permetterebbe anche il recupero di un importante patrimonio architettonico legato alla storia industriale di Fornaci – punterebbe a realizzare a Fornaci un area per lo studio, in collaborazione anche con alcune università, per la realizzazione sia di progetti di economia circolare, sia eventi concreti con aziende che operano nel campo del recupero e del riutilizzo di…

- di Redazione

Barga comune virtuoso per la raccolta differenziata. All’ottavo posto in Toscana, secondo in provincia di Lucca

BARGA –  C’è anche il comune di Barga tra quelli indicati dalla Regione Toscana, con i dati relativi alla certificazione delle raccolte differenziate riferiti al 2016, come i più “bravi” per quanto riguarda  il riciclo di rifiuti. Barga rientra, secondo i dati certificati, tra i 71 Comuni toscani che hanno superato l’obiettivo del 65% di raccolta differenziata, ma non solo: Barga sarebbe anche tra quelli  con la maggior percentuale di raccolta differenziata raggiunta nel 2016: l’84,85%. E’ in Toscana l’ottavo comune in questa speciale classifica: Lamporecchio 87,83%,Serravalle Pistoiese 87,44%, Capannori 86,66%, Monsummano Terme 86,16%, Certaldo 85,35%, Montaione 85,12%, Fucecchio 84,86%, Barga 84,85%, Cerreto Guidi 84,33%, Vinci 84,08%. Oltre al bel risultato toscano sicuramente a dare ancor più soddisfazione è il dato provinciale, visto che inq eusto caso meglio di barga c’è solo Capannori che è un comune dove storicamente il riciclaggio lo si fa con impegno.Capannori come detto ha raggiunto nel 2016,  l’86,66%. Dietro a Barga ci sono Porcari 81,80%, Villa Basilica 80,32%,…

- 1 di Redazione

Coppa dei Borghi Toscani. Gara sospesa.

E’ stata sospesa ieri sera la votazione per La finalissima per la Coppa dei Borghi Toscani 2017, la gara indetta dalla pagina Facebook Toscana on the road dove Barga è in sfida con Montignoso (MS). ieri sera alle 21 circa gli organizzatori della pagina hanno sospeso la gara con questo messaggio; “Ci state inondando di messaggi. Rispondiamo così. Sospesa la votazione. Ci prendiamo del tempo per capire cosa sia successo e per concludere nella maniera più giusta la Coppa dei Borghi. Una cosa è certa: qualcuno tra voi è vergognoso. Vi preghiamo di non scannarvi nei commenti come nel post precedente.” cosa è successo? Per il momento il quadro non è chiaro ma ieri sera sarebbero arrivati  in pochi minuti una valanga di voti, circa 1000, per Montignoso , che si sarebbe trovato così di nuovo in vantaggio su Barga; la sera prima sarebbe successo ilo stesso ma stavolta con voto a raffica per Barga; questo ha insospettito un po’ ed…