La pagina dei Lettori

- 1 di Redazione

I custodi degli alberi e del suolo spiegano il loro no alla scuola in Piangrande

Perché diciamo no alla costruzione della nuova scuola dell’infanzia nella zona di Nebbiana Il Comune di Barga, nel febbraio 2021, ha pubblicato sul suo sito un importante documento per la gestione del territorio, intitolato“Indicazioni e direttive guida per la redazione del Piano Operativo” cioè del nuovo regolamento urbanistico (il documento è visibile a questo link: http://www.comune.barga.lu.it/documenti/Indicazioni-redazione-piano-operativo.pdf ). A pag. 19 di questo documento si legge che il “il tema del riuso e del recupero del patrimonio edilizio esistente” è “il tema centrale del nuovo Piano Operativo, nell’ottica del contenimento del consumo di suolo e ai fini della salvaguardia del paesaggio e dell’ambiente” e si sottolinea l’importanza del “riuso e recupero degli edifici, anche con lo scopo della “riqualificazione del patrimonio edilizio esistente”. A pag. 5 e 6 troviamo, fra le azioni che si intendono mettere in campo, quella della “riduzione dell’impermeabilizzazione e del consumo del suolo” per la “salvaguardia dell’identità paesaggistica” e si dice di voler “garantire lo sviluppo sostenibile…

- di Redazione

Un nuovo frigo per il banco del spreco di Fornaci

Caro Luca, Sono di nuovo a segnalare, un nuovo piccolo passo in avanti del banco del non spreco, della zona bassa del comune di  Barga. Infatti da tempo il banco aveva necessità di un nuovo frigorifero, per conservare gli alimenti  che i volontari (+di 30) a turno raccolgono e distribuiscono  dagli esercizi, bar pasticcerie,  forni dato che il vecchio frigo, cominciava a dare chiari segnali di voler andare in pensione. Poiché il banco del non spreco, non dispone di alcun finanziamento pubblico, ogni volta che ha necessità di acquistare qualcosa, si deve affidare alla generosità di qualche sponsor. Cosi è  stato in passato, quando ci siamo dotati  di contenitori idonei al trasporto degli  alimenti, o quando  ci siamo dotati di gilet di riconoscimento.  Questa volta, il nostro Grande grazie va alla dirigenza della DIversi Impianti SRL. di Fornaci.     Leonello Diversi

- di Redazione

Nel reparto di riabilitazione di Barga qualità e preparazione: l’eccellenza è di casa

BARGA – Dall’amico Fulvio Mandriota riceviamo e volentieri pubblichiamo. Ormai è più di un anno che ci si conosce e vorrei dire mille volte grazie a tutto il personale del Reparto di Riabilitazione del San Francesco di Barga per avermi curato in questo periodo della mia vita. Grazie per avermi aiutato ad affrontare tutti gli ostacoli, grazie per avermi fatto ridere nei giorni “no”, grazie per avermi sopportato quando ho fatto le bizze, grazie per avermi fatto sentire a casa, grazie per avermi aiutato ad affrontare le mie serate solitarie per arrivare fino alle dimissioni di pochi giorni fa. Mi sia consentita, però, una considerazione per tanto patrimonio di risorse professionali. Esse sono inestimabili per pregio e rigore medico-scientifico, professionalità, preparazione, competenza, oltre che per una dimensione umana ed una cordialità, talvolta spinta fino alla premura, che fa bene al cuore. Ho avuto negli anni Ottanta una responsabilità politica nella gestione della sanità della nostra valle e in quegli anni ho collaborato…

- di Redazione

Interventi di manutenzione nella stazione di Ghivizzano-Coreglia

GHIVIZZANO – Prosegue l’attenzione di Rete Ferroviaria Italiana sulle stazioni più piccole, dopo gli importanti interventi grazie alle segnalazioni dei pendolari e della relativa Associazione Pendolari Toscana Nord Ovest. In questo caso ci troviamo presso la stazione ferroviaria di Ghivizzano-Coreglia che nell’estate scorsa fu già oggetto di un’importante operazione di restyling, con l’installazione di una seconda pensilina per i passeggeri in transito, nuove panchine più comode e sicure, due nuove obliteratrici e una biglietteria automatica compresa di videocamera di sorveglianza ed operativa h24 capace di emettere biglietti sia per le tratte regionali che nazionali. Ma ad oggi i lavori non paiono finiti e grazie alle incessanti segnalazioni dell’Associazione Pendolari Toscana Nord Ovest, ed in particolare del suo Presidente Michel Rocchiccioli e del pendolare del territorio coreglino Stefano Reali, da pochi giorni la stazione di Ghivizzano-Coreglia è stata dotata di una moderna illuminazione a led, sia sul lato binari che sul lato del piazzale antistante, che comporterà una oltre ad una…

- di Redazione

La Pro Loco chiede di gestire il Museo Civico di Barga

BARGA – La denuncia sollevata in questi giorni sullo stato di degrado in cui versa il Museo Civico di Barga ci ha molto colpiti e da più parti si chiede di affidarne la gestione all’opera del volontariato. Come Direttivo della Pro Loco ci siamo detti che non possiamo più stare a guardare senza fare nulla; per questo chiediamo che ci venga affidata la gestione e la cura del Museo Civico ‘A. Mordini’. Da anni la nostra Pro Loco aiuta nella cura del territorio, basti pensare al Parco Kennedy: solo poche settimane fa, grazie all’opera del volontariato, abbiamo dato nuova vita alla fontana li presente e ogni anno sono sempre dei volontari a ritrovarsi al parco per pulirlo in vista della stagione estiva. Oppure pensiamo a come, da un anno a questa parte, la Pro Loco lavora con successo sulle Cave Medicee di Diaspro, grazie allo straordinario contributo e agli stimoli arrivati da Emilio Lammari. Allo stesso modo non avremo difficoltà a…

- 5 di Redazione

Il Museo abbandonato… e non solo

BARGA – In tanti anni della mia vita non ho mai visto la Rocca di Barga, il punto più alto su cui sorge il Duomo,  ridotta in un tale stato di abbandono; il fiore all’occhiello di tutti noi cittadini sta cadendo e seccando: un disastro! Salendo la scalaccia, passata la disastrata piazzetta del SS. Crocifisso, si può ancora respirare un certo decoro ma se uno passasse dalla parte opposta, di là dalle rose che è l’unico punto soddisfacente, la questione si fa veramente spinosa, perché c’è una siepe lasciata a se stessa, da molti, troppi anni ormai… riuscendo visivamente agli occhi del visitatore e a tutti noi, una cosa veramente disdicevole che Barga non merita. Quella siepe la ricordo, quando a Barga c’era gente che poeticamente e fattivamente ci teneva, ben tenuta, bassa e curata, e sentivo dire che era d’accostarsi a Cristo perché con quella pianta ci avevano fatto la sua corona di spine quando fu messo sulla Croce.…

- di Redazione

Ripristinata la fontana del Parco Kennedy

Siamo lieti di comunicare che la fontana del Parco Kennedy è finalmente tornata in funzione! Grazie alla sinergia tra A.s.d. Goshin-do Karate Barga e Associazione Pro Loco Barga abbiamo provveduto a spese proprie alla riparazione del motore. Adesso il caratteristico getto d’acqua e’ di nuovo in funzione; inoltre, con l’aiuto dei volontari delle due associazioni e di privati volenterosi, l’interno vasca e’ stato completamente ripulito e sono stati montati nuovi faretti per l’illuminazione serale. Le due associazioni colgono l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno dato una mano per il ripristino della fontana. Buon Parco Kennedy a tutti!     A.s.d. Goshin-do Karate Barga Associazione Pro Loco Barga

- 1 di Anna Maria Casci

A proposito della vecchia mulattiera del Candino

Al direttore del Giornale di Barga, a chi compete mantenere viva la storia dei nostri posti? Delle vecchie mulattiere, dei sentieri di un tempo? In località Lato a Barga c’è via Mazzoni, un tempo era anche quella via Lato che va sempre più scomparendo soprattutto nel punto in cui la strada lascia il posto ad una mulattiera. Chi non è più tanto giovane ricorda di quanto siano cambiati i nostri panorami e non fa eccezione la Località Lato dove ho vissuto e dove hai vissuto anche tu per tanti anni. Anche se non so la storia di questa mulattiera so che è ora abbandonata, in certi punti franata o ostruita da tronchi d’albero. Meno di 60 anni fa era una strada bellissima, lastricata da pietre levigate e pulita. Portava dall’alta parte della valle di Corsonna ai paesi di Albiano e Castelvecchio. In fondo alla strada c’era un mulino bello e suggestivo davvero immenso con un pozzone pieno d’acqua (la prima…

- 1 di Redazione

Inaccettabile

LOPPIA – Ritengo inaccettabile una situazione del genere, quella che vi mostro in questa foto, che si protrae da ormai troppo tempo e che è visibile presso il cimitero di Loppia. Nonostante le ripetute segnalazioni e le assicurazioni ricevute tempo fa, nulla è cambiato. Un luogo sacro merita RISPETTO; non di essere ridotto a una discarica. Quie detruiti, anche se fosse il frutto di lavori interni al cimitero, non devono stare lì. Sono veramente amareggiato. Luca Mastronaldi

- di Redazione

Raccolta alimentare incrementata nella zona di Fornaci e Ponte all’Ania

FORNACI – Il banco del Non Spreco della zona di Fornaci, Loppia e Ponte all’ania, grazie  al gruppo dei meravigliosi volontarie e volontari ed alla collaborazione  con la Azienda Sanitaria,  che ci ha affidato un loro assistito con borsa lavoro, ha potuto incrementare la raccolta alimentare di prodotti freschi, pane, focacce, pizza e pasticceria, altrimenti gettata nel secchio. Il tutto è stato possibile aggiungendo ai giorni di raccolta, il lunedì e sabato relativamente ai forni  ed il venerdì ai bar e pasticcerie. Questo ci permette  da una parte ad avere più cose da distribuire e dall’altra, una riduzione  dei rifiuti urbani che sono da sempre tra gli obiettivi fondanti del Banco del Non Spreco. Ringrazio  tutti i volontari del banco e la USL, nella persona di Manola Marsalla, che ci ha dato questa ulteriore possibilità di migliorare il lavoro.   Leonello Diversi

- di Redazione

Aria di Ricerca in Valle del Serchio: la sindaca Campani invita i cittadini a partecipare all’indagine epidemiologica

È entrato nella fase operativa il progetto europeo Aria di Ricerca in Valle del Serchio. In queste settimane abbiamo recapitato l’invito a partecipare a 1000 cittadini estratti tra gli abitanti del Comune di Barga. Si tratta di un’occasione importante per la tutela della salute e per la prevenzione delle malattie renali croniche che negli ultimi anni registrano un preoccupante aumento. Il progetto coinvolge l’Università di Firenze, l’impresa sociale Epidemiologia & Prevenzione, il Comune di Barga, i Comuni limitrofi e molte associazioni locali. Ai 1000 cittadini offriamo analisi gratuite di sangue ed urine, allo scopo di indagare la funzionalità renale. La partecipazione è volontaria; confido nel senso civico dei cittadini e li invito a non perdere questa importante occasione di fare prevenzione: al deterioramento della funzionalità renale si può rimediare facilmente ed in modo non invasivo, purché la diagnosi sia precoce. Nello stesso tempo è un’occasione di realizzare uno studio scientifico importante, in un settore ancora poco approfondito. Per ovviare ai…

- di Redazione

Il Gruppo Alpini di Careggine ricorda il ristoratore Pierino Bandini

CAREGGINE – Il Gruppo Alpini di Careggine rivolge un saluto a Pierino Bandini, amico e aderente da sempre al gruppo, scomparso ieri (martedì 27 aprile). Titolare del ristorante La Baita, spesso nel suo locale venivano organizzati i pranzi dell’associazione (nella foto, uno dei pranzi in questione. Pierino è al centro, seduto con il grembiule). Rivolgiamo le nostre più sentite condoglianze alla famiglia.     Gruppo Alpini Careggine,  Il Capogruppo Bruno Piagentini