Attacco al…primato di Gaiardo; una Scalata all’Alpe da cuori forti

-

Sale l’attesa per la 20esima edizione, traguardo davvero prestigioso, della Castiglione-San Pellegrino di domenica prossima, una delle corse più affascinanti e belle del calendario nazionale di corsa in montagna. Il GP Parco Alpi Apuane del presidentissimo Graziano Poli sta preparando un evento memorabile con atleti di assoluto livello.

 

Sale l’attesa in Garfagnana, e non solo per la 20esima edizione, gran bel traguardo da festeggiare, della Scalata all’Alpe di San Pellegrino, la storica e bellissima gara podistica patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Castiglione Garfagnana (considerato tra i dieci borghi più belli d’Italia), dal Lions Club Garfagnana, dalle Fondazioni CRL e BML di Lucca e curata sotto l’aspetto tecnico del GP Parco Alpi Apuane del dinamico presidente Graziano Poli che vinse la prima edizione nel 2003 con un ottimo 55’08”. La gara, espressione di alta cifra tecnica della corsa in montagna, scatterà domenica mattina alle ore 9 dall’accogliente borgo di Castiglione e dopo aver percorso gli affascinanti 11,8 km della dura e impegnativa salita vivrà il suo epilogo davanti all’entrata dello storico Santuario dell’Alpe di San Pellegrino. E’ l’edizione del ventennale (la corsa non si è fermata neppure nel 2020 in piena pandemia quando fu creata una prova a cronometro individuale) e allora gli organizzatori hanno lavorato alacremente per portare al via grandi nomi dell’atletica leggera italiana. Così dopo la conferma del valoroso scalatore pistoiese Massimo Mei, già vincitore cinque volte della Scalata, è confermata anche la presenza dei fortissimi valdostani Renè Cuneaz e Omar Bouamer che cercheranno l’impresa affatto semplice, anzi assai complicata, di battere lo storico record di 52’52” del 2009 del trentino Marco Gaiardo. In campo femminile invece ci sarebbe da infrangere il record di Romina Sedoni che risale addirittura al 2005 di 1h. 04’44”, forse ancora più complicato. Saranno numerose le premiazioni finali con medaglia ricordo a tutti i partecipanti e l’ assegnazione del trofeo Giuseppe Tagliasacchi e Gabriello Angelini nel ricordo di due amici che non ci sono più e che andranno alle squadre più numerose. La corsa sarà valida come prima prova del ricco calendario “Correre Intorno alle Apuane” che prevede otto tappe in questo secondo semestre del 2022.

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.