Al Ciocco panchina rossa e trekking in rosa contro la violenza sulle donne

-

IL CIOCCO – “Ma da questa profonda ferita usciamo farfalle libere”. Con su riportata questa frase di Alda Merini  da stamani al Ciocco, presso l’Hotel Monteceneri si trova un’altra testimonianza di impegno per la lotta al femminicidio ed alla violenza sulle donne. E’ stata infatti inaugurata la novantacinquesima panchina rossa presente sul territorio provinciale: simbolo della lotta contro il femminicidio; memoria di Vanessa Simonini, assassinata da quello che sembrava un amico.

L’opera è stata realizzata da Gioconda Lorenzini avvalendosi anche del contributo delle figlie Amelia (che ha scelto una frase) e Agnese che si è prestata come modella per la figura di donna che è dipinta sulla panchina. La cerimonia inaugurale  si è svolta in una splendida mattinata di sole. La panchina rossa del Ciocco, patrocinata dalla commissione pari opportunità di Barga e dal Comune di Barga è stata voluta per espressa volontà di Marta Stefani Marcucci del Ciocco proprio per rimarcare anche l’impegno del Ciocco contro una guerra che purtroppo non conosce sosta

Alla inaugurazione anche la mamma di Vanessa, Maria Grazia Forli che ha ricordato la figlia ed ha sottolineato il valore di queste iniziative che tengono vivo anche il suo ricordo, nella poesia che ha letto. Tra ile autorità intervenute anche la sindaca di Barga Caterina Campani e la presidente della Commissione Pari Opportunità Sonia Ercolini

Dopo la panchina, la partenza del trekking in rosa a cui hanno preso parte grandi e piccini e che ha toccato i paesi di Sommocolonia ed Albiano per poi fare rientro nella tenuta doive la mattinata si è chiusa con un brindisi. Il ricavato della quota di iscrizione, è stato devoluto in favore dell’Associazione Non ti scordar di Te e del centro antiviolenza che gestisce a Ponte di Campia.

La presidente Maria Stella Adami cha sottolineato l’importanza di iniziative come questa anche per far conoscere la realtà del centro di Gallicano alle donne in difficoltà.

Il Ciocco ha ospitato questi eventi nel corso di un Open Day in cui la tenuta del Ciocco ha messo gratuitamente a disposizione del pubblico, soprattutto delle famiglie intervenute, i propri impianti sportivi. L’Open Day va avanti per tutto il pomeriggio (ingresso libero).

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.