Si è tornati sui banchi del consiglio comunale

-

BARGA – Il consiglio comunale di Barga è tornato a riunirsi in presenza, dopo che, da dopo l’avvio della fase di emergenza, tutte le sedute si erano svolte unicamente in video conferenza. La prima seduta “live” si è svolta ieri sera, 30 settembre,

Tra i vari punti all’ordine del giorno, il Consiglio si è aperto con l’approvazione di uno schema di convenzione per l’affidamento del servizio di tesoreria comunale per il quinquennio 2021/2025, servizio in scadenza al 31 dicembre 2020. Il servizio potrà essere svolto solo dagli Istituti di credito che hanno o avranno uno sportello sul territorio del Comune di Barga.

Ci sono poi state le ratifiche di variazioni di bilancio per  l’inserimento del finanziamento 2020 di euro 40.000,00 ottenuto dal Ministero dell’Istruzione ai fini dell’adeguamento funzionale degli spazi delle aule didattiche in conseguenza dell’emergenza sanitaria Covid- 19 e per la sistemazione di capitoli in merito all’importante investimento per la realizzazione dell’intervento di recupero sistema pascoliano per la realizzazione del borgo della poesia, necessaria per la conclusione delle procedure di appalto ed impegno dei lavori.

Il quarto punto ha riguardato l’approvazione all’unanimità delle modifiche al “Regolamento per le occupazioni del suolo pubblico”, valida per il solo anno 2020 e derivante dalla necessità di inserire le novità legislative attuate per fronteggiare le problematiche connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19.

A tal proposito oggi l’assessore a bilancio e finanze ci ha spiegato:

“Considerata l’intenzione dell’Amministrazione Comunale di venire incontro alle attività economiche che in questo periodo di emergenza hanno incontrato ed incontreranno difficoltà a fronteggiare la situazione, con questa delibera si prevede di non far pagare l’occupazione del suolo pubblico  per l’intero anno 2020, finanziando la maggiore esenzione di quella prevista dal Governo con risorse del bilancio dell’ente e prevedendo l’esonero per le nuove concessioni per l’occupazione di  suolo pubblico ovvero di ampliamento delle superfici già concesse.

Per i contribuenti che hanno già pagato la tassa, pur avendo il diritto all’esenzione, sarà predisposto il rimborso totale e per  le attività degli ambulanti permanenti, presenti tutto l’anno ai mercati di Barga e fornaci di Barga, è prevista una riduzione del 20% sulla tassa per il periodo di Lock Down sempre nell’anno 2020”.

Il quinto punto all’ordine del giorno, con anche l’integrazione del punto 5-bis, è stata una  variazione di bilancio ed è stato il più dibattuto in consiglio comunale con alla fine l’astensione di Progetto Comune, gruppo di opposizione. Nella variazione è anche prevista la modifica dell’intervento di  Realizzazione della mensa e collegamenti presso la cittadella scolastica di Fornaci di Barga con  una diversa programmazione temporale ed una maggiore spesa di Euro 80.000,00 finanziata con nuovo mutuo nell’anno 2021 (interventi per euro 80.000,00 nel 2020 coperti da contributo MIUR, euro 800.000,00 nel 2021 coperti per euro 720.000,00 da contributo MIUR e da euro 80.000,00 con nuovo mutuo, con l’Amministrazione Comunale che si è mossa per cercare un contributo esterno al fine di evitare l’accensione del mutuo nel 2021).

Il gruppo di Progetto Comune ha poi votato contro la successiva integrazione, il punto 5-bis, per le spese di noleggio di euro 23.000,00 necessarie per l’ampliamento dei moduli prefabbricati adibiti ad aule presso la scuola media di Barga, per consentire un migliore adeguamento alle disposizioni Covid-19. 

Inoltre sono stati assegnati al Comune di Barga , in qualità di Ente capofila maggiori fondi per il PEZ (Progetto Educativo Zonale) da destinare agli Istituti scolastici della valle per totali euro 143.359,81, oltre ai maggiori fondi per la buona scuola per euro 181.468,60, destinati all’abbattimento delle rette degli utenti presso l’asilo nido comunale di San Pietro In Campo per euro 27.659,70 nel 2020 ed  euro 64.539,29 nel 2021 e all’abbattimento della retta Nidi Privati Accreditati per euro 89.269,61.

Dei successivi punti riparleremo in altro articolo.

Tag: ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.