Liberty a Barga: storia dell’arredo ligneo nel periodo 1890-1940. Si cercano informazioni e collaborazione con la popolazione

-

Nell’ambito del progetto della Fondazione Ricci Onlus per la catalogazione e la ricostruzione storico-artistica delle ville di appartenenza al periodo liberty-eclettico presenti nel territorio di Barga, è prevista una sezione legata alla storia dell’arredo ligneo (1890-1940) di cui si occupa la vice presidente, dr.ssa Maria Pia Baroncelli, che dopo la pubblicazione del libro “Maestri del Legno a Barga dal XVI al XIX secolo” continua così il suo percorso di riscoperta di questa attività locale particolarmente prolifica nei secoli antecedenti all’attuale.
Essendo però la produzione mobiliera legata alla moda dell’arredo, che varia repentinamente, ed essendo il legno un materiale deperibile, molti dei manufatti locali sono stati dispersi o si sono  deteriorati o sono stati venduti e si è persa così l’integrità del quadro di produzione. Alcuni esemplari di questa mobilia e di questi arredi decorativi, frutto del lavoro di falegnami, ebanisti,  intagliatori, sono però sopravvissuti in molte delle case del territorio.

Al fine perciò di un recupero della memoria si richiede la collaborazione sia di chi ha notizie dirette o indirette sugli artigiani locali che hanno lavorato nella prima metà del Novecento; sia di coloro che sono possessori di arredi (armadi, portoni, cassettoni, letti, specchiere,tavoli, sedie…) che risalgono al periodo in esame.

Per contatti: Whatsapp 3395328879

Tag: , , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.