In valle del Serchio anche in questo fine settimana 0 casi

-

Ancora zero casi in Valle del Serchio nel bollettino fornito oggi dall’azienda sanitaria che somma anche i giorni di sabato e domenica in quanto a nuove positività.

Si ricorda ancora che l’Azienda USL Toscana nord ovest con la sua statistica lavora sulla residenza delle persone e incrocia vari dati legati ai pazienti mentre l’informazione in possesso della Regione fa riferimento alla provincia di segnalazione. Da qui la presenza di alcune piccole discrepanze tra il report regionale e quello aziendale, che vengono però riassorbite nel lungo periodo.

Nell’area vasta dell’Azienda USL Toscana nord ovest (che comprende anche l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana) tra sabato 16 e lunedì 18 maggio si sono registrati 29 nuovi casi positivi. In provincia di Lucca i casi sono stati 17 sui 29 totali .

Piana di Lucca: 7

Comuni: Capannori 3, Lucca 4;

Valle del Serchio: 0

Versilia: 10

Comuni: Camaiore 2, Forte dei Marmi 2, Massarosa 1, Stazzema 1, Viareggio 4.

0 casi da attribuire: altra Azienda, altra Regione o dati non disponibili.

 Sul territorio dell’Asl Toscana nord ovest continua ad aumentare in maniera consistente il numero dei guariti: si sono registrate finora 1811 guarigioni virali (i cosiddetti “negativizzati”) e 1066 guarigioni cliniche e si è quindi arrivati ad un totale di 2877 guariti.

Tra ieri ed oggi si sono verificati due decessi sul territorio dell’Asl Toscana nord ovest:

donna di 85 anni di Pisa;

uomo di 77 anni di Pietrasanta.

Si ribadisce che spetterà all’Istituto superiore di sanità attribuire in maniera definitiva le morti al Coronavirus: si tratta infatti di persone che avevano già patologie concomitanti.

Per quanto riguarda i ricoveri per “Covid-19”, inoltre, ad oggi sono in totale – negli ospedali dell’Azienda USL Toscana nord ovest – 45 di cui 14 in Terapia intensiva.

Dal monitoraggio giornaliero sono infine 4.227 le persone in isolamento domiciliare su tutto il territorio dell’Azienda USL Toscana nord ovest.

Tag: ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*