Fratelli d’Italia sulla ripartenza mercato settimanale nel comune di Barga: “Vanno accettati anche gli ‘spuntisti'”

-

BARGA – Venerdì e sabato riprendono i mercati settimanali a Barga nella loro conformazione originaria, cioè anche con i banchi di commercio al dettaglio non alimentare. Pare però che ci siano problemi ad accettare tutti i banchi a causa della riorganizzazione, in chiave coronavirus, degli spazi.

Così denuncia Fratelli d’Italia di Barga secondo i quali a rischiare il posto ai mercati di Barga sono gli “spuntisti”. Ecco che cosa dichiara Luca Mastronaldi: “Cari amministratori del comune di Barga, per quanto concerne i mercati del venerdì e del sabato, prevedere di fare montare solo chi ha il posto fisso non è giusto! Tutti ciò mette in difficoltà chi ha sempre fatto la spunta. A Fornaci per rispettare le distanze tra un banco e l’altro, basterebbe allungare la zona del mercato, come avviene in altre manifestazioni, idem a Barga. Con questo modo di operare condannate alla chiusura una marea di ambulanti. Far chiudere dei commercianti equivale a meno entrate nelle casse comunali. Confido nel buon senso della sindaca Caterina Campani. Il commercio ha subito già troppe restrizioni, chi come gli ambulanti devono far sopravvivere le proprie famiglie con il loro lavoro meritano rispetto”.

Tag: , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*