Coronavirus, intervista al sindaco del comune di Barga sulla situazione del territorio: L’appello: “Ora più che mai bisogna stare a casa e rispettare le regole”

- 3

BARGA – Per giornaledibargaTV, con la sindaca del comune di Barga Caterina Campani questa intervista per fare il punto della situazione sull’emergenza coronavirus nel comune di Barga. Quello che è accaduto a livello sanitario, le misure in corso, la necessità di proseguire a mantenere alta la guardia e di stare a casa; le misure per aiutare la popolazione e le aziende più in difficoltà.

L’appello della prima cittadina a mantenere alta la guardia e sullo stare a casa è pressante. Peraltro, lo sottolinea, l’avvicinarsi della Pasqua e le notizie comunque positive sulla diffusione del contagio, potrebbero portare qualcuno a sentirsi più libero di trasgredire alle norme sull stare a casa. La sindaca invita invece ora più che mai a rispettare quelle che sono le norme ed assicura che in questi giorni verranno anche intensificati i controlli.

Parla anche delle misure per aiutare le famiglie che in questo periodo sono entrate in fragilità e fanno difficoltà a mettere insieme i soldi per fare la spesa e di quello che il comune intende fare anche per aiutare le attivitòà economiche. Peraltro il comune ha aperto anche un apposito conto corrente per aiutare le famiglie, anche le attività produttive.

L’IBAN per effettuare il versamento è il seguente IT73W0324270130CC1604022730 intestato a Comune di Barga (donazioni per l’estero SWIFT / BIC: BLUCIT31XXX).

Ma come vede Caterina Campani la possibilità di riprendere una vita normale?

La vede molto lunga la vicenda, dice la prima cittadina; non siamo ancora fuori dal pericolo e crede che si andrà avanti sicuramente fino a tutto il mese di aprile.

“E’ una sofferenza ed un sacrificio per tutti ma non dobbiamo mollare assolutamente. Non dobbiamo vanificare quello che abbiamo fatto fino a dora.

Faremo controlli puntuali in maniera ferma e precisa anche perché abbiamo avuto segnalazioni di comportamenti un po’ più leggeri da parte di alcuni cittadini, ma così non si può e non si deve fare”

Ha parlato anche del reperimento delle mascherine per fornire aiuto alla popolazione.

Tag:

Commenti

3


  1. Ho ascoltato volentieri la sindaca Caterina.
    Adesso una domanda ….
    Ho sentito dire che i residenti a Barga possono andare a fare spese all’ipermercato Conad di Gallicano, cioè fuori comune. E la stessa voce dice di aver sul telefonino la comunicazione della Sindaca che afferma questo. Questo corrisponde a realtà ? In deroga o in violazione della normativa nazionale?
    Grazie, se avrò risposta, anche privata alla email che allego.


    • Non è assolutamente così. Il video della sindaca me lo sono andato a rivedere anche io e parla di un caso specifico: Mologno. Che ha più vicino il supermercato di Gallicano che quello di Fornaci o di Barga. Indica solo quel caso, ma in generale dice espressamente che bisogna andare al supermercato più vicino alla propria abitazione. Questo vuole anche dire, che se si sta a Barga al supermercato si va a Barga e non a Fornaci e che si si sta a Fornaci al supermercato si va a Fornaci e non a Gallicano o a Barga. Insomma, si va al supermercato che è realmente più vicino e bnon in giro per il proprio comune e, tanto meno, per altri comuni. Comunque, renato, ho giratyo la tua domanda alla sindaca.

    • Caterina campani


      Si deve andare nel supermercato più vicino alla propria abitazione.. Indipendentemente dal comune, esempio chi sta a Barga capoluogo rimane nel capoluogo… Chi sta a fornaci rimane a fare spesa a Fornaci.. Chi sta in Mologno può andare a Gallicano.
      A presto
      Caterina Campani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*