Unione Comuni Garfagnana, il cordoglio per la scomparsa del Maestro Luigi Roni

-

GARFAGNANA – Il Presidente dell’Unione Comuni Garfagnana Andrea Tagliasacchi,  interpretando il comune sentimento dei Sindaci componenti la Giunta, partecipa al ricordo della figura del Maestro Luigi Roni, figlio della terra di Garfagnana che ha portato la sua alta professionalità artistica nei più famosi teatri d’Italia e del mondo.

Il Maestro amava profondamente la sua terra, che frequentava con assiduità, al punto di dedicargli tante energie e portando a esibire sul nostro territorio grandi  nomi della lirica internazionale.

La collaborazione con  la Comunità Montana prima e l’Unione Comuni Garfagnana poi è stata estremamente proficua. Il rapporto iniziato tanti anni fa con un grande progetto che permise di sviluppare un percorso di avvicinamento all’opera che coinvolse oltre 500 ragazzi delle scuole del territorio e si concluse con un’operetta che fu estremamente seguita e apprezzata dai giovani studenti.

La lunga partecipazione dell’Ente al Serchio delle Muse, nelle sue numerose edizioni, è stata continuativa e in diverse occasioni i suoi uffici  ne hanno ospitato la segreteria organizzativa. L’Unione e i Comuni componenti non hanno mai fatto mancare il sostegno e la logistica agli eventi nella consapevolezza che il Maestro Roni offriva alle nostre comunità un’opportunità unica di partecipare nelle piazze dei nostri borghi a spettacoli di elevatissimo livello artistico.

L’ultimo sforzo che il Maestro aveva regalato alla Garfagnana purtroppo non lo vedrà compiuto. Da mesi infatti coordinava un progetto dell’Unione Comuni Garfagnana e dell’ISI Garfagnana in cui le classi erano impegnate in un percorso formativo, in collaborazione con i docenti di materie letterarie, per portare i giovani alla scoperta dell’opera lirica. Alla conclusione del progetto, per l’ultimo giorno di scuola, era previsto un grande spettacolo, con illustri artisti, presso il Teatro Alfieri di Castelnuovo,  con tutti gli studenti. L’emergenza Coronavirus non solo ha interrotto il progetto ma ha strappato a questa terrà il suo ideatore. Un immenso grazie al Maestro per tutto quello che ha donato alla comunità della Garfagnana. Ci piace ricordarlo con l’espressione che era solito ripetere ad ogni incontro organizzativo “qui mi sento a casa”.

Tag: , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*