Poste, anche gli atti giudiziari vengono lasciati nella cassetta postale

-

BARGA – Cambia ancora la modalità, per alcune consegne postali, rispetto a quanto previsto fino ad alcuni giorni fa. Viene confermata la modalità di consegna finora esercitata per posta raccomandata, assicurate e pacchi con la differenza che, in tutti i casi in cui veniva indicato di riportare la dicitura “DPCM Covid”, dev’essere riportata la dicitura “DL 18/2020 art. 108” che vale come sostitutivo della firma del destinatario. Fatto questo il portalettere lascia poi il tutto nella cassetta postale.

La vera novità è che adesso anche la consegna degli atti giudiziari viene assoggettata  a questa regola e che quindi tali  consegne verranno depositate nella cassetta delle lettere anche se prima, il destinatario dovròà essere avvertito via citofono o campanello

Questo tipo di consegne rimane invece non valido per patenti , passaporti, carte di identità e contrassegni per i quali gli invii i saranno direttamente depositati presso gli Uffici Postali

Tag: , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.