La scomparsa di Ivan Houston

- 1

BARGA – Il 29 febbraio scorso si è spento Ivan J. Houston, uno degli ultimi testimoni della campagna Usa in Italia del 1944, caporale della Divisione ‘Buffalo’ dell’Esercito statunitense, che liberò il territorio lucchese dalle truppe nazifasciste.

Rispetto a tanti suoi commilitoni che lo hanno preceduto, Houston non ha combattuto la tragica battaglia del 26 dicembre 1944 a Sommocolonia, ma conosceva ed era stato a Barga ed in quella terribile controffensiva tedesca perse molti amici. Dalle nostre parti, in provincia di Lucca, Houston comunque combatté e rimase ferito ad una spalla in quel di Pietrasanta. Azione che gli valse il prestigioso riconoscimento della “Bronze Star” a cui seguì poi la “Purple Hearth”.

Da ricordare la sua visita sui luoghi della battaglia di Sommocolonia, avvenuta nel 2012, quando nella sala consiliare presentò anche il suo libro di memorie “Black Warriors. The Buffalo Soldier of the World War II”

Con lui, con questo signore americano, miliardario, sostenitore del presidente Obama, scompare indubbiamente  una delle ultime testimonianze viventi dei momenti terribili del passaggio del fronte nella nostra provincia.

Tag: , ,

Commenti

1

  1. vittorio lino biondi


    Bravo Luca. ottimo articolo, corretto, preciso e efficace. Il migliore di tutti quelli usciti sulla morte di Ivan Houston . Gli altri sono una somma di imprecisioni, falsità e sciocchezze storiche inenarrabili e illeggibili! Chapeau!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*