La notte del Liceo, serata di qualità a Barga

-

E’ stata proprio una bella serata quella che si è  tenuta venerdì 17 gennaio all’ISI di Barga.
Il liceo Ariosto ha infatti partecipato alla notte nazionale dei licei classici, proponendo un programma che ha alternato letture di brani classici, balletti contemporanei, intermezzi musicali e brani teatrali a letture più contemporanee.
La serata ha visto la partecipazione non solo del Liceo Classico Ariosto (al quale vanno i nostri complimenti per l’impegno e la serietà dimostrata sia dai docenti che dai ragazzi) ma anche dell’Istituto Alberghiero e degli altri licei presenti nell’istituto comprensivo. A questo riguardo va un ringraziamento personale della sottoscritta ai sui alunni di quarta LES che hanno indossato vesti classiche per omaggiare la serata. Ed è proprio questo lo spirito che ha unito tutti e che ha ben ribadito la Dirigente Iolanda Bocci che, insieme al vicepreside Alberto Giovannetti si è spesa affinché la partecipazione all’evento riguardasse tutto l’istituto. Come è stato sottolineato nei saluti iniziali infatti, la presenza in una realtà ocale come Barga, di un liceo classico, sebbene piccolo, è cosa importante. La cultura infatti deve tornare ad avere un ruolo di primo piano nel nostro paese. Lo hanno ribadito l’assessore Tonini, il sindaco di Borgo a Mozzano Andreuccetti che, insieme a Redini, Giovannetti, Giusti e alla dirigente Bocci, hanno portato ai partecipanti i saluti iniziali.
Da sottolineare l’impegno dell’Istituto alberghiero che dalla mattinata ha lavorato per offrire agli ospiti un rinfresco di alta qualità. Una bella serata insomma, che ha alternato balletti contemporanei a letture impegnate prese da Eschilo, Sofocle, Aristofane (solo per citarne alcune).
Una serata che ribadisce l’importanza nel nostro paese di un sapere classico che Barga, come realtà adi provincia, onora attraverso un piccolo contributo che piccolo non è. Per finire riporto la citazione della Dirigente che ha giustamente ricordato il fatto che Barga è terra pascoliana e non deve dimenticarlo:
Piccolo il mio, grande il nostro.
Complimenti vivissimi quindi a tutti coloro che han partecipato e attendiamo nuovi eventi culturali e sociali promossi dall’ISI di Barga.

Tag: ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*