Arzà e Castiglioni chiudono in testa la prima tappa del Ciocchetto Event. Secondi Andreucci-Andreussi

-

IL CIOCCO – E’ lo spezzino Claudio Arzà, con David Castiglioni alle note, a bordo di una Skoda Fabia R5, a chiudere al comando la prima tappa di un Ciocchetto Event corso sotto una pioggia battente, che ha reso ancor più insidiose le già impegnative speciali del rally natalizio toscano. Arzà ha preso la testa della gara già al secondo dei sette impegni cronometrati in programma, e poi, aggiudicandosi quattro parziali, ha incrementato fino a quasi diciotto secondi il suo vantaggio sul primo degli inseguitori. Che al termine della super speciale spettacolo conclusiva, ha assunto le sembianze di Paolo Andreucci, tornato in coppia con Anna Andreussi, sulla Peugeot 208 T16 R5. L’undici volte campione italiano rally, dopo un iniziale testa coda con spegnimento del motore, costato circa 11 secondi, ha ingaggiato un bel duello, sul filo del secondo, con il massese “Ciava”, affiancato da Michele Perna, al debutto con la Volkswagen Polo RS R5, dopo un anno lontano dei rally. Il colpo di scena avveniva nel finale, quando “Ciava” non si presentava al via dell’ultima speciale, lasciando che a completare il podio fosse il reggiano Gianluca Tosi, con Del Barba, a bordo di una Skoda Fabia R5, staccato di poco più di sei secondi da Andreucci. Un ottimo debutto per Tosi, che non aveva mai calcato gli asfalti del Ciocchetto Event. Di grande pregio il quarto posto assoluto conquistato dal giovane Tommaso Ciuffi, con il fido Nicolò Gonella alle note – campioni italiani rally Due Ruote Motrici in carica – che ha mostrato, una volta di più, il suo valore issando, da subito, la piccola Peugeot 208 R2 a due ruote motrici, in mezzo alla muta di più adatte “errecinque” con quattro ruote a spingere. Merita più di una menzione anche il quinto posto assoluto di Andrea Marcucci, patron del Ciocco, che sulle strade di casa, con Gonnella a dettare le note, ha guidato con piede ed esperienza la Skoda Fabia R5 con cui debuttava. Tra i ritiri eccellenti di questa prima tappa del Ciocchetto Event, quello prematuro del lucchese Rudy Michelini, con Spinetti a fianco, autore di una “toccata” con la Skoda Fabia R5 che lo ha tolto di gara già al terzo impegno cronometrato.

 

OGGI SECONDA E CONCLUSIVA TAPPA DEL CIOCCHETTO EVENT 2019

Oggi,  sabato 21 dicembre, il via della seconda tappa, alle ore 9.30, con arrivo finale alle ore 17.15.

Sette le prove speciali previste, che comprendono anche un passaggio sulla Super Prova Speciale di 5 km, già disputata anche nella prima frazione.

In conclusione, dalle ore 20.00 sempre di sabato, Il Ciocchetto After Party alla Taverna dello Scoiattolo, nel Parco del Ciocco, con premiazione e festa finale.

 

Tag: , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*