Come limitare la velocità sulle nostre strade? La parola al Comune

-

BARGA – “Il non rispetto dei limiti di  velocità è purtroppo un problema su alcune strade e tutto quello che possiamo fare per cercare anche di limitare i cattivi comportamenti  è sicuramente importante”

A parlare la sindaca del comune di Barga Caterina Campani insieme all’assessore ai lavori pubblici Pietro Onesti che proprio in questi giorni hanno avuto anche un incontro con il CIPAF, il comitato dei commercianti di Fornaci: “Era un incontro programmato da tempo sulla programmazione degli eventi della cittadina ma ne abbiamo approfittato per affrontare anche le problematiche avanzate nei giorni scorsi dai commercianti di Fornaci, in seguito all’incidente mortale del povero Francesco:”

Scrivevano, qualche giorno fa, i commercianti: “E’ giunta l’ora che le soluzioni vengano proposte e discusse con la comunità senza farcele cadere dall’alto, è ora di dire basta vogliamo smettere di piangere i morti causati da incidenti stradali avvenuti in Via della Repubblica. Noi come associazione Commercianti di Fornaci di Barga, CIPAF CCN Fornaci, non abbiamo la presunzione di sapere quale sia “la Soluzione” ma una soluzione gli enti preposti la devono trovare”.

Ma che soluzioni si possono mettere in campo allora?

“Non è facile trovare una soluzione che permetta di eliminare un problema, l’alta velocità, legato principalmente al non rispetto delle regole – spiegano sindaca e assessore – ma indubbiamente vogliamo cercare di studiare delle soluzioni applicabili ed efficaci anche d’intesa ed in accordo con gli stessi commercianti di Fornaci e non solo. Non stiamo infatti parlando solo di via della Repubblica a Fornaci perché problematiche relative all’alta velocità e quindi alla pericolosità, ci vengono segnalate anche dai cittadini di Ponte all’Ania, Castelvecchio Pascoli, San Pietro in Campo e via Pietro Funai a Barga”.

“Stiamo valutando alcune soluzioni tra quelle possibili e realizzabili, ed anche la loro possibile applicazione, quello che è certo è che Valuteremo tutto quello che si può fare.

Per comunque migliorare la sicurezza sulle strade,  abbiamo sollecitato l’azienda che sta seguendo il project financing per il potenziamento dell’illuminazione pubblica, di velocizzare l’intervento che riguarderà la sostituzione di tutte le lampade, con l’arrivo di quelle più potenti a led, su tutto il territorio comunale.

A Ponte all’Ania è invece già inserito nelle opere pubbliche 2020 (siamo in attesa di risposta alla nostra richiesta di contributi), un intervento per totali 150 mila euro che servirebbe a creare un bypass pedonale che permetterebbe di risolvere il problema dell’esiguità dei marciapiedi in un tratto già di per sé molto stretto della SR445 che attraversa il paese”.

Tag: , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*