Stefano Martinelli al rally del Ciocco 2019: partenza buona solo per metà

-

IL CIOCCO – La stagione non inizia con il piede giusto per Stefano Martinelli, nell’esordio al 42° rally Il Ciocco e Valle del Serchio la cattiva sorte ha costretto il pilota di Barga al ritiro proprio nel suo miglior momento, quando era in testa a con un vantaggio di tutto rispetto.

Il bicchiere però va visto mezzo pieno, perché nonostante il poco tempo a disposizione per prendere confidenza con la macchina stavano arrivando risposte affermative dalle ultime messe a punto. Le modifiche apportate non hanno infatti intaccato il feeling che c’è sempre stato con la Suzuki Swift 1.6 con cui il pilota di Barga si laureò campione italiano nel 2017:

“Quest’anno siamo partiti con due nuove soluzioni tecniche importanti ma devo dire che la macchina stava andando veramente bene. Sono quasi rimasto sorpreso anche io perché  avevo fatto solo due giri di shake down per prendere confidenza con il cambio sequenziale autobloccante e con l’assetto fisso, e dopo solo tre prove speciali avevamo comunque messo circa 30 secondi tra noi e gli avversari.”.

Il Ciocco è il rally di casa per Stefano Martinelli, conosce bene il suo tracciato e sa come affrontare tutte le insidie che nasconde. Lo dimostrano i risultati ottenuti prima del ritiro, cinque prove speciali condotte alla perfezione con una classifica parziale che lo vedeva primo tra i contendenti al trofeo Suzuki Rally Cup. Poi, a circa due terzi della Ps6 Il Renaio, il fattaccio:

“Le sollecitazioni del Ciocco mettono a dura prova le vetture e purtroppo una rottura meccanica ha fatto staccare una sospensione durante il rettilineo. Non avevamo possibilità di rimediare al danno, e a malincuore ci siamo dovuti ritirare ”.

Rimane la soddisfazione di aver trovato fin da subito un buon rapporto sia con la Suzuki Swift 1.6 che con il navigatore Federico Grilli, abile e preciso nelle note indirizzate al pilota di Barga. Per il resto impeccabili e affiatati come sempre il team Gliese Engineering Motorsport e la manager e compagna del pilota Valentina. Forse al Ciocco è stato compiuto un piccolo passo falso, ma la stagione è appena all’inizio:

“La testa va subito alle prossime gare, ora so che la macchina va bene e abbiamo circa quindici giorni per preparare il rally di Sanremo e cercare di migliorare sotto tutti i punti di vista. Dispiace aver perso punti importanti, è un vero peccato se penso agli sforzi fatti insieme a Federico, a tutti i ragazzi del team e a Valentina: solo per questo avremmo meritato la vittoria”.

 

Foto: Stefano Martinelli e Federico Grillo al 42° rally Il Ciocco e Valle del Serchio (Ph. Di Leonardo D’Angelo)

Tag: , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*