Tutto il meglio internazionale della formazione per il turismo al Ciocco. All’Alberghiero la cena di gala

-

Al Ciocco, al Renaissance Tuscany, in questa settimana si tiene il 56° Euhofa International Congress, promosso da Fondazione Campus Lucca (7-12 novembre) . Euhofa è una delle più significative realtà internazionali in ambito turistico, che raccoglie 140 istituzioni formative tra scuole alberghiere, college e università e 55 membri che si occupano del settore turismo. Il convegno si terrà tra il Ciocco, Lucca, Pisa e la Valle del Serchio con diverse visite guidate a città, paesi, aziende turistiche e di prodotti tipici e non solo ed anche con cooking lesson ed altre iniziative pratiche ed incontri con professionisti di livello come lo chef 2 stelle Michelin.

In questo ambito non poteva mancare un ruolo attivo dell’Istituto Alberghiero “F.lli Pieroni” di Barga che nell’ambito dell’ISI Barga sarà coinvolta nell’organizzazione di uno degli eventi del convegno:  insieme ai docenti e alunni di una scuola olandese , la Manager Hotelschool en Bakkerjjopleiding Sector Hospitality &Wellness di Venlo, nel sud dell’Olanda , prepara la grande cena per gli ospiti del Congresso  che si terrà nel nuovo salone dell’ISI  giovedì 9 novembre.

E’ la prima volta che si realizza una collaborazione di questo livello tra due scuole straniere che peraltro daranno il via proprio con questa collaborazione  ad una sinergia mirata ad interventi e scambi culturali ( anche  gastronomici. Top secret per il momento il menù della cena di gala che comunque verrà servita per circa 120 ospiti nel nuovo salone dei ricevimenti inaugurato poche settimane fa presso l’ISI di Barga.

La collaborazione tra le due scuole, nata un anno fa , ha visto questi mesi impegnati nell’attività di progettazione. Ora siamo alla fase attuativa: 23 alunni e 5 docenti olandesi, ospiti a Barga già da lunedì,  lavoreranno insieme a studenti e professori dell’alberghiero per la preparazione della cena che prevede nel menù anche portate olandesi ma sicuramente anche tanti piattid ella tradizione, sia in veste tipica che rivisitati. In questi giorni saranno anche accompagnati in aziende del territorio per vedere la lavorazione dei prodotti tipici. “E questa  – spiega la responsabile del progetto per l’ISI Barga, Silvia Redini, insieme alla dirigente scolastica Catia Gonnella – una collaborazione che porterà altri frutti in futuro in particolare la possibilità di organizzare attività di alternanza scuola lavoro per i ragazzi di tutto l’ISI e di condividere buone pratiche educative ..

Durante la cena di gala, la Fondazione Cresci ha messo a disposizione la mostra “100 anni di sapori toscani” allestita per Milano expo 2015 e lo scultore Roberto Giansanti, scultore e orafo romano di fama nazionale,  porterà a Barga, una selezione delle sue opere.  Entrambe le mostre saranno visitabili  dagli ospiti del congresso.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*