A Barga attesi un migliaio di Forestali dal 6 all’8 ottobre per l’8° raduno nazionale

-

BARGA – Circa un migliaio di partecipanti sono attesi in Valle del Serchio per prendere parte all’ottavo raduno nazionale della ANFOR, l’associazione nazionale dei forestali che mette insieme tutti gli uomini in congedo dell’ex Corpo Forestale dello Stato oggi aggregato ai Carabinieri. L’appuntamento a Barga dal 6 all’8 ottobre per una “tre giorni” a cui i partecipanti giungeranno da tutta Italia per ribadire l’orgoglio di aver fatto parte del Corpo Forestale dello Stato.

Nel grande evento sarà coinvolta anche la vicina Castelnuovo Garfagnana che ospiterà peraltro la sera di sabato 7 ottobre,  una cena sociale presso gli impianti sportivi; ma sarà coinvolta un po’ tutta la Vallata, dato che buona parte delle strutture ricettive saranno al completo per ospitare i partecipanti al raduno.

La presentazione del raduno nazionale è avvenuta stamattina a Barga alla presenza tra gli altri del presidente della sezione di Lucca dell’ANFOR, Graziano Guerrini e dal consigliere del consiglio nazionale ANFOR, Norberto Nardini. Per il comune di Barga a fare gli onori di casa il sindaco Marco Bonini e l’assessore Pietro Onesti che peraltro sta partecipando in prima persona all’organizzazione dell’evento. Era inoltre presente il vice sindaco di Castelnuovo, PatriciaTolaini.

Durante la “tre giorni”, come annunciato stamattina, ci sarà anche un omaggio particolare alla storia della comunità barghigiana, con il posizionamento di un cedro del Libano sui prati del bastione del Fosso, laddove sorgeva la storica pianta centenaria abbattuta nel 2006. Dopo vari tentativi negli anni seguenti andati a vuoto, anche causa la presenza di un parassita nel terreno; ci si riprova anche grazie alla consulenza ed all’esperienza  sul campo degli uomini che hanno indossato la divisa della Forestale. Il terreno in questi anni è stato completamente bonificato dal Comune, ma anche la scelta della pianta che verrà messa a dimora nei prossimi giorni è stata fatta con particolare attenzione proprio per garantire la sua durata.

La cerimonia avverrà sabato 7 ottobre alle 16 sul Fosso dove si darà il via libera ufficiale anche al raduno con l’alzabandiera e la deposizione di una corona al monumento ai caduti. Poi, sul bastione del Fosso, la messa a dimora della nuova piante e la posa di una targa a ricordo del raduno.

Tra gli altri momenti clou senza dubbio la grande sfilata con le delegazioni dell’ANFOR giunte da tutta Italia, prevista a Barga per domenica mattina 8 ottobre; partirà alle 9,30 dalla Chiesa del sacro Cuore per raggiungere il Duomo di Barga dove si terrà una santa messa solenne con la presenza dell’Abate Generale del Corpo Forestale padre Giuseppe Casetta. Al termine della messa anche i saluti delle autorità sull’aringo del Duomo.

Sabato 7, dalle 9,30 alle 15,30, in piazza Pascoli a Barga ci sarà anche un annullo filatelico organizzato in collaborazione con Poste Italiane e dedicato al raduno nazionale.

 

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.