Tutta Fornaci all’ultimo saluto a Lia Ricci

-

Chiesa gremita, tanta gente comune, tanti amici, ma soprattutto buona parte dei commercianti di Fornaci ha preso parte oggi pomeriggio ai funerali della commerciante fornacina Liuba Paola Ricci, meglio conosciuta come Lia, morta il 5 ottobre scorso, dopo essere stata dimessa dall’ospedale, a causa di un embolo conseguente i traumi riportati nell’incidente stradale in cui era rimasta coinvolta il 22 agosto scorso a Fornaci. Dove era stata invertita lungo via della repubblica.

La chiesa del Cristo Redentore era gremita di gente silenziosa e partecipe del dolore della famiglia Tonarelli – Ricci, presente con il marito Aldo e con il figlio David con la sua consorte. Ad officiare le esequie l’arciprete di Fornaci don Antonio Pieraccini insieme a don Nando Ottaviani da Coreglia. C’era anche il sindaco del comune di Barga, a rappresentare il cordoglio di tutta la comunità barghigiana insieme all’assessore Gianpiero Passini.

Tanti i fiori vicini alla bara della cara Lia per la quale ad avvio delle esequie ha avuto parole di simpatia ed affetto don Antonio che ha ricordato quanto si sia sempre fatta apprezzare anche per la partecipazione alla vita della comunità cattolica di Fornaci: “Ci mancherà – ha detto – la sua affabilità ed il suo essere sempre presente nella vita di Fornaci”. Poche parole per una cerimonia che è stata semplice e breve rispettando peraltro quella semplicità di ricordarla che era anche tra i voleri della signora Lia.

Come detto alla cerimonia hanno preso parte anche tanti commercianti fornacini a cominciare dal neo presidente del CIPAF, Giuseppe Santi. C’erano soprattutto a tanti commercianti storici del paese. Coloro che con Lia hanno condiviso gli anni dello sviluppo commerciale della cittadina dal dopoguerra in poi.

Aveva chiesto, Lia, di non chiudere i negozi il giorno delle sue esequie e così i suoi colleghi hanno fatto. Qualche serranda si è comunque abbassata mentre il carro funebre ha portato il feretro nel cimitero di Loppia, dove Lia è stata infine tumulata.

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.