“Non si è Dio”. L’Imam di Pisa incontra i giovani dell’ISI

-

Lunedì 30 maggio (alle 11) presso l’Aula Magna Corrado Carradini, nell’Ambito del progetto “Credere nella Pace”, si terrà un incontro sul tema “Non si è dio” alla presenza delle classi quarte e quinte dell’Isi di Barga. Ospite speciale di questa giornata Mohammad Khalil, Imam di Pisa e Presidente del Cento Culturale Islamico che dialogherà con Don Roberto Filippini, biblista e delegato della diocesi di Pisa per il dialogo Interreligioso.


Tutto nasce lo scorso anno dalla visita pastorale, presso la scuola, del Vescovo di Pisa Giovanni Paolo Benotto. Un incontro dove il rilevò in particolare le indubbie caratteristiche multietniche delle scuole dell’ISI di Barga. Proprio il vescovo Benotto propose ai docenti ed alla coordinatrice d’istituto di portare avanti incontri per sensibilizzare gli alunni su temi interreligiosi e sulle diverse civiltà religiose e culturali per approfondire il tema principale della pace e del dialogo. Questo è stato il punto di partenza per la creazione di progetto ad ampio raggio di incontri con autorità religiose di diverse fedi presenti sul territorio Italiano che quest’anno prende il via appunto con l’Imam di Pisa.

Un progetto che rientra nel Programma Nazionale “La Pace si fa a Scuola”, dove gli alunni si avvicinano a culture diverse dalla loro, ad altre religioni per scoprirne le affinità e le similitudini, cercando di trovare un filo rosso che le unisca. Un programma per conoscere e apprezzare ciò che è diverso.
In un presente di tensioni e di incertezza, questi incontri hanno il fine di creare un dialogo interetnico e interreligioso non solo ai livelli istituzionali, ma anche tra i giovani. Gli studenti di oggi saranno il nostro futuro, per questo informare e rendere consapevoli gli studenti di entità diverse dalla loro è necessario per poter costruire un domani migliore e più consapevole delle diversità. Il fine è di creare la pace; la pace si crea con la volontà di conoscersi reciprocamente e ciò è quello che l’Isi di Barga vuole favorire.

Tag: , , , , , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.