Gli abbandoni degli animali sono realtà anche in Media Valle. Salvate due cagnoline

-

Nella notte di Ferragosto due cagnoline munite di pettorine e guinzagli sono state abbandonate (letteralmente gettate) all’interno del recinto del Canile “Le Selvette” a Diecimo; ovviamente prive di qualsiasi forma di riconoscimento per poter risalire al colpevole di questo atto.
Le due bestiole, rifugiatesi dietro una poltrona in giardino, visibilmente spaventate, sono state raccolte dalla proprietaria del canile, svegliata dell’insistente abbaiare dei cani. Fortunatamente gli animali che girano liberamente nel suo giardino recintato non hanno reagito alla presenza delle due cagnoline. Il rischio è stato alto, poiché, dato che i cani sono molto attenti al loro territorio, introdurre animali o persone a loro insaputa può diventare molto pericoloso. La proprietaria è rimasta sbalordita da questa atto:

“Bastava che il proprietario ci chiedesse aiuto e avremmo in qualche modo cercato di sistemare queste cagnoline. Non c’è una spiegazione per questo atto incosciente”.

Ora lei, insieme all’associazione locale per la difesa degli animali “L’Arca della Valle” vuole andare in fondo a questa storia lanciando un appello alla popolazione: sono sicuri che qualcuno della zona, facendosi avanti anche in forma anonima, possa riconoscere queste cagnoline di 1 anno circa (nelle foto) e quindi anche il colpevole di questo reato. Si ricorda che l’ abbandono è considerato un reato penale (art. 1 comma 3 Legge 189/2004) ed è punito dalla legge con l’arresto fino ad un anno o con un’ ammenda da 1.000 a 10.000 euro.
Mentre va avanti la ricerca dei colpevoli, le cagnoline stanno cercando una famiglia che le possa accogliere e far dimenticare questa brutta esperienza .

Per informazioni e segnalazioni contattare:
Il Canile “Le Selvette” di Diecimo (LU) – 348 8217626
L’Arca della Valle di Barga (LU) – 347 8947831

Tag: , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.