Una riflessione sui primi cinque anni di attività dell’Arca della Valle

-

L’Arca della Valle, l’associazione locale per la difesa degli animali, festeggia quest’anno i primi cinque anni di attività. Un lustro impiegato a difendere la vita, la salute e la dignità degli animali e a sensibilizzare la popolazione verso comportamenti più rispettosi.

Di seguito il bilancio “spirituale” dell’associazione, una riflessione su quanto emerso in questi anni che dovrebbe far riflettere tutti noi:

Il numero di interventi da parte dei nostri volontari è sorprendente, non avremo mai pensato che nella nostra zona ci potessero essere casi così eclatanti dovuti a ignoranza, menefreghismo, degrado sociale o semplicemente cattiveria umana.

Cinque anni fa i nostri volontari si sono trovati davanti ad un muro di silenzio e di cecità ma grazie alla loro tenacia e costanza sono riusciti a buttare giù qualche mattone di quel muro che separa il mondo dell’amore verso gli animali da quello della sofferenza provocata dall’uomo.

Un mondo di indifferenza non solo da parte di alcuni cittadini ma anche da parte delle istituzioni che spesso non hanno agito a dovere secondo le leggi vigenti per difendere i nostri amici animali.

La maggior parte delle volte i problemi inerenti ai maltrattamento provengono da situazioni sociali borderline e da persone sole, abbandonate proprio dalle istituzioni che dovrebbero aiutare i più deboli. Fortunatamente in questi cinque anni alcuni comuni della zona hanno finalmente aperto gli occhi grazie al nostro lavoro di sensibilizzazione e ora collaborano con noi per risolvere i problemi reali sul territorio mentre altri purtroppo no, soprattutto nel territorio della Garfagnana.

Quindi dato che tanti comuni sono ora sotto le elezioni facciamo un appello ai nuovi amministratori affinché considerino l’abbandono, il maltrattamento e l’uccisione di un animale un vero problema della comunità che tocca tutti! Un problema che non deve essere più ignorato né sottovalutato. Un comune che rispetta gli animali e la natura rispetta se stesso ed i suoi cittadini.

Tag: , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.