Ospedale “S. Luca”: per Baccelli ancora irrisolta la questione degli accessi al nuovo presidio ospedaliero

- 1

“A poche settimane dall’apertura del nuovo ospedale ‘S. Luca’ rimane tuttora irrisolta la questione degli accessi al nosocomio che, una volta messo in esercizio, rappresenterà probabilmente una delle criticità maggiori da affrontare. Un tema che sarà oggetto di ulteriore valutazione e approfondimento nel corso di uno specifico incontro convocato per domani in Prefettura grazie alla disponibilità del Prefetto Giovanna Cagliostro”.
L’allarme è stato lanciato nei giorni scorsi dal presidente della Provincia di Lucca Stefano Baccelli al termine del sopralluogo congiunto al “S. Luca” delle Commissioni consiliari di Provincia e Comune di Lucca che si occupano di lavori pubblici, infrastrutture, pianificazione urbanistica, ambiente e servizi sociali. Per l’amministrazione provinciale, in particolare, erano presenti i componenti della VI e della VII commissione.
Baccelli ritiene fondamentale affrontare con urgenza varie questioni ancora aperte legate al nuovo ospedale. Oltre all’aspetto degli accessi all’area, quella degli insediamenti produttivi nella zona, del collegamento con il progetto dell’asse viario est-ovest, nonché della sicurezza idrogeologica. Su questo punto il presidente della Provincia ha rassicurato i presenti in merito ai lavori condotti dall’ente di Palazzo Ducale relativi all’adeguamento del canale del Soccorso, ormai completati per circa l’80%, che i tecnici provinciali ritengono di poter terminare entro la messa in esercizio dell’ospedale.
“La Provincia in questo senso ha fatto e sta facendo il possibile – ha spiegato Baccelli – grazie alla risorse aggiuntive stanziate dalla Regione Toscana. E’ fuor di dubbio che, come ho già dichiarato pubblicamente, in occasione della sottoscrizione dell’accordo di programma del 2005 c’è stata una sottovalutazione del rischio idrogeologico derivante dall’impatto del nuovo ospedale, poi confermata purtroppo dagli eventi alluvionali e dalle successive perizie tecniche”.
Il presidente Baccelli ha ritenuto “molto utile la ricognizione all’interno del nuovo presidio ospedaliero per capirne la struttura organizzativa e le potenzialità di cura e di pronto intervento. Il S. Luca – ha commentato – rappresenta senza dubbio un gioiello tecnologico sotto il profilo sanitario grazie ad una riorganizzazione, anche degli spazi, sempre più orientata alle esigenze dei degenti”.

Tag: , , , , ,

Commenti

1


  1. ospedale di Lucca
    Invito tutti quelli che abitano in Garfagnana e Media Valle del Serchio ad andare al lucca e trovare il nuovo Ospedale. Non ci sono indicazioni, non ci sono strade. Per trovarlo ho fatto un mucchio di “giri pesca” in strade affollate di traffico e occupate da vetture parcheggiate, a volte su entrambi i lati della carreggiata. Alla fine sono arrivato. Ma di acqua c’era tanta intorno. Ma guarda come sono stati buttati via i nostri soldi.Giuseppe Luti07-02-2014 – ore 17.48

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.