Le tante cose che non vanno e le ingiustizie: lettera aperta a governatori, ministri, deputati e senatori

- 1

Ecco che cosa scrive nella lettera che ci ha inviato Francesca Tognarelli:

Possibile che chi fa le Leggi sia così poco intelligente?!?:
TARSU: Chi fa lo sporco la casa o le persone che vi ci abitano? Perché basarsi allora solo sui Mq. e non sul numero delle persone che ci vivono? Chi sporcherà di più, ad esempio, due persone o cinque? Fra l’altro la tassa sulla casa si paga già con l’IMU, l’IRPEF ed anche con la “Bonifica” delle Unioni dei Comuni.
TARES: Perché le pizzerie da asporto devono pagare di più di quelle in cui vi è anche la somministrazione di alimenti e bevande? Chi sporcherà di più, colui che mette la pizza in una scatola e la spedisce o colui che la serve al tavolo con tanto di coperto e bevande?
Perché chi vende frutta e verdura deve pagare di più di colui che l’ha abbinata ad altri generi alimentari? Chi sporca di più? La frutta e la verdura l’hanno entrambi ma il secondo c’ha anche altri tipi di rifiuti.
E questi sono solo dei piccoli esempi.
Dovevano ridurre il numero dei Senatori e dei Deputati ed i loro stipendi da favola e, proprio nel momento di crisi in cui siamo, sono stati invece nominati altri quattro Senatori a Vita ed aumentato lo stipendio del Capo dello Stato.
Ma questa gente che è al governo è proprio così ottusa da non

capire certe cose o ci hanno preso per degli imbecilli!?!
Ci ricoprono di tasse- Ci tolgono i servizi- Ci tolgono gli ospedali- Ci aumentano i tickets- Ci aumentano la benzina- Ci aumentano l’IVA con conseguente aumento di tutto il resto ma gli stipendi e le pensioni restano uguali o semmai calano!
Ci aumentano l’età pensionabile con la conseguenza che non si liberano posti di lavoro. Abbiamo milioni di disoccupati e milioni con contratti a termine. I giovani non possono crearsi una famiglia e sono costretti, anche se Brunetta ha avuto la faccia tosta di chiamarli “Bamboccioni”, a rimanere in casa coi genitori. Ci sono milioni di cassaintegrati, e cosa si fa? Si parla per mesi e mesi di Berlusconi e, chi voleva tanto cambiare le cose (in campagna elettorale ) ed ha avuto la possibilità di farlo, grazie a tutti i voti (di protesta) dei cittadini, non l’ha voluto fare.
Resta il fatto che non si arriva più a fine mese, la gente si ricopre di debiti e tanti sono arrivati persino al suicidio.
Cosa volete ancora da noi cittadini, che si lasci l’Italia o, cosa più probabile, che si arrivi ad una Rivoluzione?!? Perché se continua così, ricordatevi, che presto ci arriveremo!
Francesca Tognarelli

Commenti

1

  1. Ghiloni Valter


    Lettera ai parlamentari
    Sento che il momento che profetizzo da almeno un paio di anni sta per arrivare.Cominciamo a sentire la pancia vuota, i servizi assenti, lo stato lontano.Ci voleva, per far cominciare a reagire.Arriverà, come la primavera dopo l’inverno, e allora sarà dura, per chi non ha potuto, saputo e soprattutto voluto ascoltare il popolo.Sarà una triste e fredda primavera.Di Praga…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.