Bonini: un bilancio difficile, ma soddisfatti del risultato

-

E’ soddisfatto il sindaco Marco Bonini del bilancio di previsione da poche ore approvato dal consiglio comunale. Nonostante le crescenti difficoltà a far quadrare i conti, nonostante i minori trasferimenti statali, nonostante la difficile congiuntura economica il Comune di Barga, sono sue le parole, è riuscito a mettere in piedi un documento previsionale estremamente soddisfacente.
Lo ha affermato questo pomeriggio nella conferenza stampa convocata nel suo ufficio, alla presenza anche dell’assessore al bilancio Giampiero Passini e del capogruppo di maggioranza, Caterina Campani.
“E’ stato un bilancio, così come negli anni passati, dai numeri difficilissimi. Difficile da chiudere e da far quadrare senza andare a colpire pesantemente i nostri cittadini ed i servizi erogati, ma nonostante tutto siamo riusciti ad approvare un documento che non aggrava la pressione fiscale, se non nelle imposte che ci impone e ci obbliga ad attuare direttamente il Governo (vedi TARES). Un bilancio dove a fronte di sempre minori fondi a disposizione – vorrei sottolineare che in tre anni i trasferimenti dallo stato al comune per la parte corrente si sono ridotti di ben 1 milione e 360 mila euro – riesce a garantire tutti i principali servizi, a lasciarli inalterati. E dove in particolare si è riusciti, proprio nella spesa corrente, a salvaguardare tutte le spese relative al settore del sociale aumentando anche esenzioni ed aiuti per le fasce più deboli e mantenendo il fondo anticrisi istituito negli anni passati.
Non sono stati ritoccati nemmeno i costi per i principali servizi scolastici, mensa e trasporti; o per l’asilo nido dove peraltro si paga la retta più bassa di tutta la Valle del Serchio.”
“E’ secondo me positivo – continua Bonini – che nella spesa corrente non si sia andati ad indebolire anche altri settori fondamentali per la vocazione turistica di Barga come quello della cultura e quello del turismo. Il nostro comune si merita questa attenzione se non altro per la miriade di importanti manifestazioni che rendono particolarmente appetibile l’offerta turistica del nostro territorio. Territorio che, lo ricordo, è stato l’unico in cui nel 2012 si è registrato un incremento delle presenze turistiche di circa 1000 pernottamenti. Merito questo sicuramente anche dell’imprenditoria privata oltre che delle associazioni e di tutti coloro che stanno dietro ai tanti eventi, ma è anche frutto del buon lavoro portato avanti dalla nostra Amministrazione”.
Secondo Bonini a rendere
positivo questo bilancio anche il dato relativo alle spese in conto capitale dove, a fronte dell’impossibilità anche per quest’anno di accendere mutui, si è riusciti a reperire i fondi per realizzare importanti opere pubbliche per oltre 3 milioni di euro nelle previsioni per il prossimo triennio.
“Vorrei ricordare – aggiunge – che entro febbraio verrà aperta la scuola elementare di Fornaci, grazie anche al decisivo contributo di 700 mila euro della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca; che riprenderanno i lavori per il completamento dell’adeguamento di Villa Gherardi; che è previsto il rifacimento del tetto della scuola elementare di Barga per oltre 234 mila euro. A Fornaci sono in corso di completamento i lavori per la nuova scuola materna, per la realizzazione della Bretellina che collegherà KME al Ponte Puccetti, per il mercato contadino. Su Barga partiranno a fine estate i lavori per il rifacimento del tetto del palazzo Comunale per i quali siamo riusciti ad ottenere un finanziamento di 400 mila euro e nel centro storico partirà il progetto per la copertura wi-fi oltre che quello per la videosorveglianza del territorio comunale per totali 211 mila euro . Tra i progetti presentati e che speriamo possano trovare finanziamento a breve – continua – anche quello per la realizzazione di un punto di aggregazione a Sommocolonia, per valorizzare ancor di più il monumento della Rocca”.
Ma al di là delle opere pubbliche ci sono altri settori sui quali il comune è impegnato a fondo sottolinea il primo cittadino, come quello per la raccolta differenziata: su base mensile siamo attorno all’80 % ricorda il sindaco,: “Mentre su base annua supereremo alla fine il 70%. Intendiamo portare avanti questo progetto fino al totale abbattimento dei rifiuti indifferenziati”
Peraltro, come comunicato in consiglio anche dall’Assessore all’ambiente Giorgio Salvatici, la raccolta porta a porta dei rifiuti sarà estesa dal 12 agosto anche alle zone di Albiano e Capannelle, mentre il comune sta studiando una soluzione per ovviare le situazioni di disagio ancora presenti nella montagna. Prosegue anche l’impegno per aumentare il risparmio energetici con la sostituzione di tutti i punti luce comunali con lampade ed impianti a basso consumo.

Tag: , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*