Gatti abbandonati, l’appello dell’Arca della Valle

-

I volontari dell’Associazione Onlus per la difesa degli animali “L’Arca della Valle, non sono guardie ma combattono ogni giorno per difendere chi non ha una voce e spesso per fare questo vengono querelati e minacciati. Grazie alla tenacia dei nostri angeli a volte c’è un lieto fine ma a volte no. Spesso un problema ed un epilogo negativo dovuto alla lentezza burocratica e all’ignoranza e all’indifferenza delle istituzioni.
Con questa premessa l’Arca della Valle lancia il suo appello a tutta la popolazione. In questo periodo stanno aumentano i casi di abbandono di gattini. Ogni giorno i volontari vengono chiamati da tutta la Valle per recuperare gatti abbandonati dentro un sacchetto di plastica, sull’orlo della strada o dentro i bidoni delle immondizie, buttati via come dei rifiuti della spazzatura. Nessun rispetto per la vita. Alcuni vengono salvati, alcuni purtroppo non sopravvivono la crudeltà subita. L’Associazione attualmente deve prendere cura di 40 gattini abbandonati ed è impegnata a cercar loro una vera famiglia. La priorità è salvare il salvabile, aiutare gli animali bisognosi e per far questo c’è bisogno di concentrare le forze e non disperdere il lavoro dei volontari. Così l’Arca della Valle rivolge un appello alla cittadinanza di non chiamare l’Associazione per casi di gatti privati; chiede a tutti i proprietari di fare sterilizzare le femmine e castrare i maschi presso il loro veterinario di fiducia se non sono in grado di badare a cuccioli di gattini. Un dovere ed un segno di responsabilità.
Inoltre ricorda che è vietato abbandonare o maltrattare un animale. La legge lo vieta, quindi chi lo fa commette un crimine e invita la cittadinanza a segnalare immediatamente alle istituzioni casi di abbandono o maltrattamento.

Tag: , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.