Edilizia scolastica – la Provincia presenta il piano di interventi

-

Sono ventidue le scuole superiori del territorio provinciale di competenza della Provincia (quattordici nella Piana e in Valle del Serchio ed altre otto in Versilia) che saranno oggetto di interventi al fine di rendere più sicuri e confortevoli gli edifici.
I lavori sono stati illustrati oggi (4 luglio) nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta a Palazzo Ducale alla presenza del presidente della Provincia Stefano Baccelli insieme all’assessore all’edilizia scolastica e alla pubblica istruzione Mario Regoli e alla dirigente provinciale Francesca Lazzari, responsabile dell’area di coordinamento territorio e infrastrutture.
Gli interventi, per oltre 11 milioni e mezzo di euro totali, saranno possibili grazie al consistente contributo di 9 milioni e 300mila euro messo a disposizione dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca attraverso il bando per l’edilizia scolastica, in occasione del quale, infatti, è stato predisposto dall’amministrazione provinciale un piano complessivo per la riqualificazione degli edifici scolastici e delle annesse palestre. Il contributo della Fondazione sarà erogato su tre annualità ad iniziare già da quest’anno. A questo, va ad aggiungersi un cofinanziamento di 2 milioni e 300mila euro che la Provincia ha stanziato grazie a risorse proprie e ad altre intercettate su bandi regionali e ministeriali. I progetti predisposti per il bando della Fondazione CRL, infatti, sono stati utilizzati anche per accedere ad altri contributi come, ad esempio, quello sul bando ministeriale dello sport per gli interventi alla palestra dello Stagi di Pietrasanta e agli impianti sportivi dell’Iti Fermi di Lucca.
I lavori riguardano edifici scolastici e strutture sportive ad essi connesse, alcuni di proprietà della Provincia e altri di proprietà dei Comuni e ceduti in uso alla Provincia, che presentano criticità e necessitano di interventi di manutenzione, messa in sicurezza, adeguamento funzionale e energetico. Sono previsti interventi di riqualificazione energetica consistenti nel rifacimento delle coperture e sostituzione degli infissi, nonché di ammodernamento e messa a norma degli impianti sportivi (palestre, campi sportivi, piscine), consistenti nell’installazione di rampe e ascensori per disabili e messa a norma degli impianti secondo le norme antincendio.
Questa la divisione per macroaree: Piana di Lucca, interventi per quasi sette milioni di euro; Mediavalle e Garfagnana, opere per circa un milione e mezzo di euro; Versilia, lavori per oltre tre milioni di euro.
La Provincia di Lucca da tempo è impegnata a realizzare interventi per la messa a norma e l’adeguamento energetico delle scuole per garantire adeguati standard di sicurezza e migliorare il confort interno.
Nel 2010 ha stipulato con la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca una convenzione per un programma straordinario di riqualificazione energetica di tre scuole che ha prodotto un investimento complessivo di 4 milioni (di cui 3 finanziati dalla Fondazione).
Nello stesso anno ha avviato il progetto finanziato con fondi europei Teenergy Schools mediante il quale tutte le scuole sono state analizzate sotto il profilo dell’adeguatezza funzionale degli spazi, delle tipologie costruttive e dell’efficienza energetica e sono stati elaborati quattro progetti pilota per edifici ad elevata efficienza energetica.
Inoltre la Provincia si è attivata per ricevere contributi per interventi di messa in sicurezza dal rischio di sisma, contributi concessi dal Ministero dell’Istruzione che ha recentemente finanziato 4 interventi per altrettanti edifici scolastici per un ammontare complessivo di 1,2 milioni, e nel 2012 ha condiviso con la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca un progetto biennale per complessivi 2 milioni (di cui 1,5 co-finanziato dalla stessa Fondazione) per interventi urgenti di messa in sicurezza di edifici che presentavano problematiche legate al fenomeno dello “sfondellamento” dei solai comprendente anche le indagini diagnostiche per individuare con maggior dettaglio le zone più critiche su cui intervenire.

IL DETTAGLIO DEI PROGETTI PER QUANTO RIGUARDA LA VALLE DEL SERCHIO
– ISTITUTO CAMPEDELLI/GALILEI, PALESTRA (Castelnuovo Garfagnana)

L’intervento va a completare la nuova palestra a servizio degli istituti “Campedelli” e “Galilei”. Si prevede una sistemazione esterna con regimazione delle acque meteoriche provenienti dal retro dell’immobile per mezzo della costituzione di una cassa di espansione e di un reticolo perimetrale all’edificio. Inoltre si prevede l’allaccio alla fognatura comunale degli scarichi acque nere derivanti sia dalla Palestra che dai due Istituti.
Costo dell’intervento: 255mila euro di cui 116mila di cofinanziamento della Provincia e 138mila come contributo della Fondazione CRL, di cui 8mila nel 2013.

– ISTITUTO GALILEI (Castelnuovo Garfagnana)
L’intervento prevede il rifacimento del manto di copertura mediante l’apposizione di lastre di alluminio con sottostante strato isolante; la sostituzione dei lucernari della porzione centrale in modo da renderne apribile un numero adeguato e consentire il ricambio d’aria e il raffrescamento degli ambienti interni
Costo dell’intervento: 200mila euro come contributo della Fondazione CRL, interamente erogati nel 2013.

– ISI (Barga)

Il progetto prevede di eseguire una serie di interventi per il miglioramento sismico di un padiglione del complesso e per l’abbattimento delle barriere architettoniche mediante la realizzazione di un ascensore esterno e l’adeguamento di due blocchi di servizi igienici. È previsto inoltre il rifacimento degli impianti con la realizzazione di un nuovo controsoffitto radiante per migliorare le prestazioni energetiche della porzione di edificio su cui si interviene e il rifacimento dell’impianto elettrico mediante adeguamento normativo dei corpi illuminanti.
Costo dell’intervento: 1milione e 140mila euro di cui 640mila di cofinanziamento della Provincia e 500mila come contributo della Fondazione CRL (10mila nel 2013, 240mila nel 2014 e 250mila nel 2015).

I PRIMI INTERVENTI CHE SARANNO AVVIATI
In base alla cronotabella stilata dagli uffici provinciali, saranno 10 i primi interventi che potranno partire tra la fine di agosto e i primi giorni di ottobre. Sono quelli al Campedelli e al Galilei di Castelnuovo Garfagnana (rispettivamente palestra e coperture), al Majorana di Capannori, all’Itcg Benedetti di Porcari, al Passaglia di Lucca (nella sede del Cantiere), al Civitali-Paladini di Lucca, al Barsanti e Matteucci di Viareggio e al padiglione laboratori del Galilei, l’Artiglio sempre a Viareggio, nonché il Don Lazzeri a Pietrasanta.Gli altri lavori, anche in base ai vari passaggi amministrativi dei singoli progetti, saranno programmati tra la primavera e l’estate del 2014.

I LAVORI PARTITI NEI GIORNI SCORSI
In vista dell’inizio del prossimo anno scolastico, la Provincia ha avviato nei giorni scorsi tre importanti interventi di adeguamento dei plessi scolastici in virtù dei precedenti finanziamenti, molti dei quali resi possibili grazie al contributo sempre della Fondazione CRL. Si tratta dell’ITI “Fermi” di Lucca, dell’Itcg “Campedelli” di Castelnuovo Garfagnana e dell’istituto Colombo di Viareggio. In fase di avvio anche i lavori per l’impermeabilizzazioni delle coperture e messa in sicurezza dei controsoffitti dell’Iti Galilei di Viareggio (180 mila euro).Per l’ITI di S. Filippo, a Lucca, si tratta dei lavori di messa a norma e abbattimento delle barriere architettoniche del complesso palestra-piscina dell’istituto. Un investimento complessivo di 112 mila euro, di cui 100mila di fondi regionali provenienti dal bando per lo sport del 2012 e il resto di fondi propri dell’amministrazione provinciale. I lavori termineranno entro la fine di agosto.Al Campedelli di Castelnuovo Garfagnana l’investimento previsto per queste opere è di 690 mila euro. Si tratta di opere che riguardano il rifacimento del manto di copertura, adeguamento energetico e impiantistico, nonché interventi di messa a norma e in sicurezza degli elementi non strutturali in riferimento alla riduzione del rischio sismico. Al Colombo di Viareggio, infine, sono stati aggiudicati i lavori per la messa in sicurezza degli elementi non strutturali prevedendo il completo rifacimento dei controsoffitti. L’investimento, in questo caso, è di 490 mila euro.

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.