Via Crucis con l’Unità Pastorale di Fornaci, Loppia e Ponte all’Ania

-

Non potevano mancare, anche per questo 2010, i riti che ripercorrono la passione di Gesù: in ogni chiesa, infatti, i parroci hanno celebrato il Giovedì Santo con la messa in Cena Domini, la liturgia che rappresenta l’ultima cena del Signore e, il Venerdì Santo, la Via Crucis, che in 14 stazioni ricorda le ultime ore di vita del Signore, dalla condanna alla crocifissione.Per quanto riguarda l’Unità Pastorale di Fornaci, Loppia e Ponte all’Ania, l’appuntamento del venerdì Santo si è svolto con una processione che dalla chiesa del SS. Nome di Maria in Fornaci Vecchia è giunta fino al sagrato della chiesa del Cristo redentore, attraverso le vie secondarie del Paese. In molti hanno seguito la croce sorretta a turno dai fedeli, fermandosi per recitare le tappe che ripercorrono la flagellazione, la condanna a morte ed il calvario che portò Gesù alla crocifissione e alla deposizione del suo corpo nel sepolcro.Infine, la processione è arrivata alla Chiesa Nuova, dove don Antonio ha imposto ai fedeli la benedizione invitando tutti alla riflessione.

Tag: , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.