Nuovo Governatore all’Arciconfraternita di Misericordia di Barga

-

In una deliberazione del Comune di Barga del 1459 già si parla di una compagnia di Misericordia, ma è solo con un rescritto granducale del 1817 che si ebbe il riconoscimento ufficiale dell’Arciconfraternita della Misericordia di Barga. L’attività di detto sodalizio di volontariato si è svolta, prevalentemente, mediante il trasporto al cimitero dei confratelli morti, nonché in attività di assistenza a bisognosi. Nel 1999 il nuovo Magistrato, organo preposto alla gestione dell’Arciconfraternita, elesse governatore, su proposta del compianto don Piero, il signor
Moreno Salvadori. Il medesimo provvide subito a fare approvare il nuovo statuto, che venne a sostituire quello vigente fin dal 1899, onde potersi adeguare alle nuove realtà ed esigenze dei tempi. In attuazione di quanto previsto nel nuovo statuto l’attività dell’Arciconfraternita ha fruito quindi di un particolare impulso, dilatando la sua attività.
Sinteticamente ricordiamo le principali attività venutesi a sviluppare:
Manutenzione straordinaria della chiesa di San Felice (sistemazione dei tetti, restauro di tre altari e di antichi dipinti); Ristrutturazione dei locali attigui, ove è stata realizzata la nuova sede dell’Arciconfraternita; Realizzazione di un parco, aperto al pubblico, nello spazio verde attiguo alla chiesa; Servizio volontariato ospedaliero. Dall’anno 2000 è stato istituito il gruppo volontari ospedalieri per l’Ospedale di San Francesco che, opportunamente coordinato, ha raggiunto il numero di 60 membri. Si tratta di una realizzazione molto importante dal punto di vista umano e sociale, che opera egregiamente e che gode di un alto indice di gradimento; Servizio di assistenza domiciliare ad anziani e inabili, svolto tramite il servizio civile nazionale; Corsi di formazione per la promozione del volontariato, operante in diversi settori; Gestione di una parte del cimitero urbano, mediante la costruzione di loculi (300) e posti distinti (45) e manutenzione vecchie cappelle; Centro di accoglienza San Francesco, promosso e gestito dall’Arciconfraternita per conto della Parrocchia di San Cristoforo. Trattasi dell’accoglienza di parenti ed amici di ammalati che hanno bisogno di assistenza ricoverati nel contiguo ospedale; Elargizione di contributi a enti e privati in situazione di bisogno; Finanziamento di attività assistenziali in Rwanda; Biblioteca a servizio dell’ospedale. Trattasi di una ricca biblioteca costituita per intero mediante donazione da parte di privati ed enti che dovrà servire per gli ammalati, parenti e personale ospedaliero; Elargizione di contributi e fattivo impegno nell’opera di restauro della Chiesa e Convento di San Francesco.
Una mole così notevole di attività ha richiesto per dieci anni un impegno a tempo pieno da parte del governatore che non ha risparmiato le proprie energie e le proprie capacità, in un’azione che è andata progressivamente dilatandosi. Ciò ha richiesto la sua presenza in ufficio in ogni ora del giorno nonché il suo collegamento con enti e istituzioni a vari livelli territoriali.
La sua completa disponibilità per tutti i bisogni emergenti non poteva non consumare una parte della sua esuberanza fattiva per cui, per motivi personali, ha preso la decisione di rassegnare le sue dimissioni.
A Lui la nostra riconoscenza e la nostra gratitudine per la sua totale e generosa dedizione ad un lavoro così meritorio sotto svariate sfaccettature, umane, sociali e religiose.
In data 9 dicembre sono state dunque rassegnate le dimissioni da governatore e da membro del Magistrato da parte di Moreno Salvadori.
Il medesimo ha assicurato tuttavia la sua personale disponibilità a dare ancora il suo contributo operativo nella gestione dell’Arciconfraternita ora così attiva e ricca di buone iniziative.
Il Magistrato, nella riunione del 15 dicembre, ha preso atto delle sue dimissioni ringraziandolo per l’opera svolta e, con parere unanime, ha proceduto quindi alla nomina del nuovo governatore nella persona del signor Enrico Cosimini, già attivo Vicegovernatore.
Ha proceduto inoltre, sempre con parere unanime, alla nomina del nuovo Vicegovernatore nella persona del signor Piergiuliano Cecchi.
La riunione del Magistrato si è conclusa con un sentito ringraziamento al Governatore uscente, Moreno Salvadori e con un fervido augurio di bene operare al nuovo Governatore, Enrico Cosimini, del quale sono già ben note la disponibilità, la capacità e l’impegno.
Un simile augurio è stato formulato anche nei riguardi del Vicegovernatore Piergiuliano Cecchi, che già più volte ha dato la sua fattiva collaborazione alle attività dell’Arciconfraternita

Tag: , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.