Tag: primavera

- di Redazione

Grande partecipazione alla prima giornata del FAI Primavera

In questo fine settimana tornano anche nella nostra provincia, dopo un anno di assenza, le “giornate del FAI di primavera” dedicate al patrimonio culturale e paesaggistico del nostro Paese.   Quest’anno, tra i tanti e meravigliosi luoghi di interesse, c’è anche l’antico Borgo di Castiglione Garfagnana, considerato tra i 10 più belli d’Italia. Nei giorni di sabato 15 e domenica 16 maggio il paese grazie alla collaborazione con l’amministrazione comunale, associazioni e volontari, ha organizzato tante iniziative per far conoscere le proprie bellezze. Questo grazie al FAI che ha inserito Castiglione in questa iniziativa che rappresenta un’occasione davvero unica. Per due giorni ad ogni ora, nella piazza del paese, gruppi di persone sono accompagnati da guide locali in giro nel paese alla scoperta dei luoghi più suggestivi. Nella prima giornata di sabato si è registrato il tutto esaurito e adesso gli organizzatori si aspettano tanti visitatori anche domenica 16 maggio

- di Redazione

Arriva la primavera ma anche le prime insidie floreali

Le belle giornate marzoline dal clima primaverile di questi giorni, hanno di fatto sancito l’arrivo della primavera e come spesso accade è la natura a scrivere il calendario.   Tra i primi fiori che ci segnalano che siamo fuori dell’inverno ci sono i Crocus. E con loro alcune varietà di narcisi e le immancabili primule, la prima verità dell’anno, che di fatto annunciano (di nome di fatto) l’arrivo della Prima…vera. Per tutti comunque è la primula il fiore della primavera. Quella che vi mostriamo, con queste splendide immagini di Abramo Rossi, è la Primula Vulgaris una varietà che se raccolta in luoghi adeguati è anche commestibile. Poi… da alcuni anni a colorare e invadere alcuni appezzamenti di terreno ci sono i Crocus: in genere si presentano con le varietà di Vernus e Neapolitanus. In effetti sono fiori molto belli da vedere, ma, assolutamente nocivi alla nostra salute. In passato qualcuno li ha scambiati per quelli dello zafferano pagando con la…

- di Redazione

Barga sul fronte, nel primo giorno di primavera

BARGA – Oggi è il primo giorno di primavera ed a farcelo sentire, anche se viviamo in mezzo alle case, sono il profumo dell’aria, il cinguettare degli uccellini ed i colori intensi. Certo è che la primavera viverla in questo tempo di coronavirus non è facile ed è anche un po’ surreale, come dimostrano le strade semideserte di Barga in questo sabato mattina 21 marzo che la nostra comunità non si dimenticherà certo presto. La popolazione sta dimostrando  di rispondere con responsabilità alle misure previste per combattere il contagio e cerca di fare il più possibile buon viso a cattivo gioco. Resta il fatto  che questa primavera 2020 sia surreale, strana, diversa. Non possiamo uscire come invece il periodo di porterebbe a fare; ora poi, proprio da oggi, sono chiusi parchi, giardini pubblici e aree giochi ed anche le attività motorie sono limitate a pochi passi da casa propria. Ma queste sono le regole e questo è il compito che…

- di Redazione

Api: maledetta primavera. Coldiretti: la stagione sconvolge le api, -70% miele

Le bizze del tempo di questa pazza primavera sconvolgono anche le api che restano nelle arnie per effetto della pioggia durante la fioritura senza riuscire a svolgere il prezioso lavoro di trasporto del polline da una pianta all’altra ma in forte ritardo è anche la produzione di miele con cali fino al 70% per i primi raccolti di stagione, a seconda delle zone. È la Coldiretti a lanciare l’allarme sugli effetti del maltempo che sta ostacolando il lavoro delle api disturbate dalle piogge e dal freddo e che ha rovinato anche la giornata mondiale delle api, che si festeggia il 20 maggio a livello planetario, istituita dall’Onu nel 2018. “Questa primavera instabile – sottolinea Fabrizio Filippi presidente di Coldiretti Toscana – sta creando grossi problemi agli alveari in alcune aree perché il maltempo ha compromesso le fioriture e le api non hanno avuto la possibilità di raccogliere il nettare e quindi non stanno riuscendo a produrre miele ma difficoltà si registrano anche…

- di Redazione

Aria di primavera alla Materna di Fornaci

Meglio di così non poteva essere festeggiato il primo giorno di primavera alla scuola dell’infanzia di Fornaci di Barga. Stamani, con una semplice ma bella cerimonia, è stato infatti messo a dimora nel giardino della scuola un nuovo albero. Si tratta di una bella pianta di Photinia che è stata acquistata con la cassa scolastica messa insieme grazie al lavoro ed all’impegno dei rappresentanti e dei genitori tutti. Uno sforzo congiunto per domare ai bambini ed alla scuola una pianta per il suo giardino, in sostituzione di quella che si era seccata un po’ di tempo fa. A porre il nuovo albero nel terreno sono stati gli operai di KME, presenti  nell’ambito della convenzione per la cura dei giardini e parchi pubblici in essere con l’Amministrazione Comunale. Il tutto alla presenza del personale docente e non docente, di tanti genitori ed anche della dirigente scolastica Patrizia Farsetti che ha salutato con soddisfazione questa iniziativa augurando a tutti i bimbi ed…

- di Redazione

Un mercatino di Barga al sapor di primavera

Tutto pronto a Barga per l’edizione di marzo del Mercatino del centro storico in programma come sempre la seconda domenica del mese, ovvero domenica 10 marzo. Per questa edizione il tema speciale sarà la primavera  ed infatti non mancheranno diverse iniziative proprio legate all’arrivo della bella stagione e soprattutto al rifiorire della natura. Oltre ai banchi artigianali e di hobbistica presenti sul Piazzale del Fosso e nelle principali piazze del centro storico, lungo via di Mezzo (dalel 10 alle 19) nelle Sale della Memoria saranno presenti i ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Barga con la ”Cooperativa Allegro Artigianato Mordini” Progetto Toscana 2020 che proporranno i loro lavori; sempre nelle Sale della Memoria “Il colore dei fiori” una coloratissima mostra di pittura; in Piazza del Comune ci sarà poi “Gardensia”: l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla propone i fiori per sostenere  la ricerca scientifica; La giornata di domenica sarà anche arricchita dall’incontro con il notissimo Naturopata Marco Pardini che alle ore 15 nell’atrio del Palazzo Comunale terrà un…

- di Redazione

Torna l’ora l’ora legale. Lancette avanti di un’ora nella notte

Sarà una Pasqua un po’ più… assonnata quella che celebreremo quest’anno. Proprio nella notte fra sabato 26 e domenica 27 marzo è infatti previsto il passaggio all’ora legale che ci farà dormire un’ora in meno. Bisognerà spostare in avanti le lancette dell’orologio alle 2 del mattino che diventeranno quindi le 3… facendoci così perdere un’ora di sonno. Poca cosa se si considera che invece avremo come ricompensa un risparmio di energia e di denaro notevoli, ma soprattutto più ore di luce a fine giornata e quindi giornate sempre più lunghe per vivere al meglio il ritorno della bella stagione. Per quanto riguarda i risparmi energetici, da sapere che il gestore della rete elettrica nazionale, ha provato a calcolare quanti soldi sono stati risparmiati nel 2015 grazie all’ora legale. Nel periodo in cui le lancette sono state spostate un’ora in avanti, il risparmio è stato di 89 milioni di euro, pari 552,3 milioni di kilowattora.

- 1 di Redazione

Fiera di Primavera in Fornaci Vecchia

Dopo il successo dlle prime edizioni si terrà anche quest’anno la Fiera di Primavera sul tratto di via Provinciale che attraversa Fornaci Vecchia. Sono previsti tanti banchetti di generi vari per salutare l’arrivo della bella stagione

- di Ilaria Di Giangirolamo

Il concerto della scuola di musica

Sarà una vera primavera musicale il concerto che si terrà domenica 15 marzo alle ore 17, nell’aula magna dell’Isi, che vedrà esibirsi gli allievi della “SCUOLA DI MUSICA BARGA delle classi dei docenti Caterina Brunini (flauto), Federico Cardelli ( batteria), Ilaria Di Giangirolamo (Canto), Lorenzo Marianelli (Chitarra elettrica) , Anotnio Rondina (chiatarra classica), Alessandro Rizzardi (Sax e fiati), Giancarlo Rizzardi (Clarinetto) e Massimo Salotti (Pianoforte). In questo happening musicale si esibiranno il gruppo di musica d’insieme coordinato dai professori Cardelli, Marianelli e Rizzardi, il duo per pianoforte e flauto, il duo per chitarra e flauto, ed un brano per pianoforte eseguito a sei mani. L’incontenibile entusiasmo e la freschezza delle loroprecedenti performance hanno destato l’interesse del pubblico di sala, la cui partecipata presenza ha dato vita ad un connubio che non lascia dubbio sul successo di tali incontri. Si mostra particolarmente soddisfatto il direttore, il maestro Massimo Salotti, sempre più motivato nel portare aventi innovazioni organizzative e strutturali, tra le…