Tag: caccia

- di Redazione

Caccia, preapertura il 1° e 8 settembre. Il calendario inizia poi il 15 settembre

LUCCA – Con una preapertura già con questo 1 settembre e di nuovo l’8 settembre, ricomincia la stagione della caccia che poi aprirà definitivamente i battenti il 15 settembre prossimo. Per la preapertura l’attività venatoria sarà consentita esclusivamente da appostamento e nel solo ATC di residenza venatoria o nelle Aziende Faunistico Venatorie. Queste, nel dettaglio, le modalità previste dal provvedimento: il giorno domenica 1 settembre 2019, dalle ore 6,00 alle ore 19,00 (ora legale) alle specie: tortora (Streptopelia turtur), gazza, ghiandaia e cornacchia grigia; il giorno domenica 8 settembre 2019, dalle ore 6,00 alle ore 19,00 (ora legale) alle specie: gazza, ghiandaia e cornacchia grigia. Il carniere massimo per cacciatore e per giornata sarà di 20 capi di cui non più di 10 tortore nella giornata in cui è concessa la caccia a tale specie. Nelle stesse giornate, ai sensi della precedente delibera n. 799 del 17/06/2019, sarà possibile effettuare il prelievo in deroga (art. 37 bis della l.r. 3/1994) sullo…

- di Redazione

Tesserini venatori a Coreglia, ecco quando ritirarli

COREGLIA – L’ufficio di Polizia Mancipale del comune di Coreglia Antelminelli insieme al vice sindaco Ciro Molinari, comunicano le date e gli orari di consegna dei tesserini venatori. Ecco tutte le informazioni: MARTEDI 20 AGOSTO 2019 Palazzo Comunale Coreglia Ant.lli orario 10-12 Sede Distaccata Ghivizzano orario 17-19 GIOVEDI 22 AGOSTO 2019 Sede Distaccata Ghivizzano orario 17-19 MARTEDI 27 AGOSTO 2019 Palazzo Comunale Coreglia Ant. orario 10-12 Sede Distaccata Ghivizzano orario 17-19 GIOVEDI 29 AGOSTO 2019 Sede Distaccata Ghivizzano orario17-19 Per tutti coloro che non riusciranno ad effettuare il ritiro nelle date stabilite, l’assessore MNolinari ricorda che i tesserini rimarranno a disposizione dei Vigili Urbani e saranno rititabili tutti i martedì mattina presso la sede distaccata di Ghivizzano o il primo martedì del mese presso il Palazzo Comunale di Coreglia Antelminelli.

- di Redazione

Caprioli, il TAR respinge il ricorso:  riparte il piano di controllo

“Una vittoria per tutti gli agricoltori toscani e per l’ambiente”. Commenta così Francesco Miari Fulcis, presidente Confagricoltura  Toscana, la decisione del TAR che ieri con un suo decreto ha rigettato il ricorso presentato dall’associazione Urca e che di fatto riattiva il piano regionale di controllo di femmine e piccoli di capriolo.  “Il danno all’agricoltura è stato comunque compiuto, abbiamo perso un mese fondamentale per il piano di controllo” aggiunge Miari Fulcis. Considerata infatti la sospensione dal 24 agosto all’11 settembre e che il termine del periodo di caccia è  fine mese “Urca deve prendersi le sue responsabilità per i problemi che ha causato e sta causando alle aziende. Ciò che emerge da questa vicenda è che l’associazione Urca ha una visione non in linea con le indicazioni regionali e, in generale, con il settore agricolo toscano e pertanto non possiamo considerarla un interlocutore attendibile” La decisione del Tar sblocca una situazione che poteva diventare molto seria. “Abbiamo rischiato di vanificare gli sforzi fatti…

- di Redazione

Lettera aperta ai cacciatori

Egregi colleghi cacciatori, in qualità di Presidente dell’ATC Lucca 12, alla luce dell’apertura della stagione venatoria 2018/2019, ritengo opportuno fare alcune considerazioni da condividere con voi. E’ già passato un anno dal nostro insediamento, e mi preme evidenziare che, anche per effetto anche della nuova legge, assieme ai colleghi componenti del Comitato di Gestione, abbiamo raggiunto dei grossi traguardi. Il lavoro svolto all’inizio è stato di cercare di andare incontro a tutte le principali priorità, tra le quali il contenimento dei danni provocati dalla selvaggina sul comprensorio territoriale. In tale ambito abbiamo raggiunto un traguardo inaspettato, vedi la diminuzione delle richieste danni, anche in considerazione del programma e dell’impegno finanziario, aumentando di un 20% le risorse da investire per interventi di prevenzione alle colture agricole ed ai miglioramenti ambientali. Molto positiva è stata anche la collaborazione con gli agricoltori, a cui va il mio più sentito ringraziamento; e la collaborazione con le associazioni venatorie, e con i cacciatori stessi. Aspetto finanziario: credo che dal bilancio, si evinca una…

- di Redazione

Caccia, preapertura il 1° e 2 settembre. Poi il calendario si apre dal 16

Con una preapertura già con questo fine settimana, l’1 e 2 settembre, ricomincia la stagione della caccia che poi aprirà definitivamente i battenti il 16 settembre prossimo. Come ci fa sapere il presidente dell’ATC Lucca, Pietro Onesti,  sabato 1 settembre 2018 dalle 6 alle 19 potranno essere cacciate da appostamento le specie: storno, tortora, colombaccio, merlo, gazza, ghiandaia e cornacchia grigia su tutto il territorio a caccia programmata e nelle Aziende Faunistico Venatorie della Regione Toscana. Nello stesso giorno  sarà consentita la caccia esclusivamente da appostamento fisso, nei laghi artificiali e nelle superfici allagate artificialmente, alle specie: alzavola, germano reale e marzaiola in tutto il territorio regionale cacciabile. Domenica 2 settembre, dalle 6 alle 19, è concessa  la caccia da appostamento alle specie: storno, gazza, ghiandaia e cornacchia grigia, su tutto il territorio a caccia programmata e nelle Aziende Faunistico Venatorie della Regione Toscana. Per quanto riguarda il calendario venatorio per la stagione 2018-19, inizierà definitivamente il 16 settembre. Per…

- di Redazione

Quota iscrizione ATC Lucca; dal 23 aprile i bollettini si scaricano online

Ci sono novità per il pagamento della quota di iscrizione ATC Lucca (Ambito Territoriale di Caccia Lucca) per il 2018. Lo rende noto il presidente del Comitato ATC Lucca Pietro Onesti. Gli associati non riceveranno più per posta il bollettino precompilato, ma dovranno stamparlo collegandosi da lunedì 23 aprile sul sito ATC Lucca e poi cliccando sulla finestra “Stampa bollettini ATC” che sarà appunto attiva dal 23 aprile prossimo. Dopo l’accesso in questa area dovranno inserire il codice cacciatore ed il cognome e potranno poi scaricare i bollettini già precompilati che poi potranno essere pagati con i consueti servizi (posta, sportelli Lottomatica, banche, ecc) Il Presidente Onesti ricorda, prima della stampa e del pagamento dei bollettini, di controllare bene tutti i dati riportati dopo la registrazione. Se per caso fossero presenti errori o difformità dei dati  è possibile inviare email di correzione, già impostata, agli uffici dell’ ATC LUCCA. L’operazione potrà essere effettuata per i propri associati anche dalle associazioni…

- di Redazione

Caccia, parte la stagione

Caccia, ci siamo. La stagione aprirà domenica 17 e chiuderà il 31 gennaio anche se non per tutte le specie e con calendari diversificati. Gli orari di caccia, da domenica, sono da un’ora prima del sorgere del sole ad un’ora dopo il tramonto. Tutti i cacciatori devono essere forniti dell’apposito tesserino fornito dalla Regione toscana nel quale dovranno essere segnate sia le giornate di caccia che gli abbattimenti Per il momento la caccia sarà aperta per tutte le specie previste dal calendario venatorio (le trovate a margine di questo articolo), dalla selvaggina stanziale a quella migratoria. Per gli ungulati, argomento caldo in questi mesi ed anni a causa dei danni alle coltivazioni, è in corso la caccia di selezione (caprioli, cervi, mufloni) e quella di selezione nelle aree non vocate, al cinghiale. Le battute di caccia al cinghiale, la caccia cosiddetta a braccata, inizieranno invece dal 1° novembre e si chiuderanno il 31 gennaio con peraltro una novità riguardante le…

- di Redazione

Allarme ungulati in Lucchesia, Confagricoltura: “Serve intervenire rapidamente”

“Serve intervenire rapidamente per arginare un problema non più derogabile” E’ quanto dichiarato da Pietro Onesti, segretario dell’Atc (Ambito Territoriale di Caccia) di Lucca e componente di Confagricoltura commentando la scelta del Comune di Pietrasanta di disporre nuovi abbattimenti di ungulati per evitare che arrivino fino al centro abitato. “Il comitato Atc Lucca ha preso in esame il problema che purtroppo coinvolge tutto il territorio della provincia di Lucca riguardante l’eccessiva presenza di ungulati nelle zone periferiche dei centri abitati. Proprio ieri sera abbiamo approvato il nuovo regolamento con le disposizioni per coloro che si occupano di attività venatoria agli ungulati in forma di battuta. Per poter ridimensionare il problema chiediamo la collaborazione e la disponibilità da parte di tutti i cacciatori che operano nei comuni interessati dal sovrannumero di questa specie. Mi rivolgo a chi può da subito attivarsi per contrastare questo fenomeno che non solo è fattore di ingenti danni per le culture ma rischia di trasformarsi in…

- 1 di Redazione

Emergenza ungulati. Incontro con l’assessore regionale Remaschi a Fornaci: “L’emergenza richiede provvedimenti di emergenza”

Affollata riunione ieri sera presso la sala dell’ex consiglio di frazione con l’Assessore Regionale all’Agricoltura Marco Remaschi a proposito dell’emergenza ungulati e delle problematiche relative alla caccia. Tanti i presenti, circa 150, in rappresentanza delle associazioni venatorie, ma anche tanti sono stati i cacciatori e gli agricoltori che hanno preso parte all’incontro, il primo di una serie che l’assessore Remaschi terrà sul territorio provinciale. Alla riunione ha preso parte anche la consigliera regionale Ilaria Giovannetti oltre al Sindaco Marco Bonini e l’assessore comunale all’agricoltura ed alla caccia, Pietro Onesti. Dal suo insediamento Remaschi propone un’azione più mirata relativamente alla definizione della nuova normativa ma anche nelle attività di monitoraggio circa l’emergenza ungulati e la limitazione della loro proliferazione nelle aree urbane ed in quelle coltivate. Un problema scottante e che divide le opinioni tra chi vorrebbe azioni più incisive per l’abbattimento degli animali in sovrannumero e chi chiede di individuare modalità diverse e non cruente per risolvere l’emergenza. Si è…

- di Redazione

Vagli Sotto. Non rispetta normativa sulle armi e sulla caccia: denunciato

I Carabinieri della Stazione di Camporgiano hanno deferito all’autorità giudiziaria M.A., 60enne del luogo, per numerose violazioni accertate alle vigenti leggi sulla detenzione delle armi e sulla caccia. Nel corso del controllo presso la sua abitazione emergeva che l’uomo non era più in possesso di una canna da fucile denunciata presso la stazione e che, inoltre, aveva acquistato dal fratello una doppietta senza farne alcuna comunicazione come invece richiesto. Dai controlli, inoltre, i militari rinvenivano nell’abitazione cartucce di calibro diverso da quello delle armi denunciate e, quindi, illecitamente detenute. Palesi, poi, altre violazioni alle disposizioni circa la custodia delle armi: due fucili venivano trovati all’interno dell’autovettura parcheggiata all’esterno dell’abitazione mentre il resto era custodito all’interno di un armadio privo di serratura. All’uomo sono state anche contestate violazioni delle leggi sull’attività venatoria: nel congelatore conservava infatti una carcassa di istrice decapitata e scuoiata ed una testa di capriolo; entrambe specie considerate fauna selvatica protetta e delle quali è vietata la caccia.…

- di Redazione

Denunciati due cacciatori per furto aggravato

I Carabinieri della Stazione di Castiglione di Garfagnana, in collaborazione con la Stazione del Corpo Forestale dello Stato di Castelnuovo, hanno denunciato due uomini per furto aggravato in concorso e violazioni della normativa sulla caccia. I due, M.L., 49enne e F.P., 45enne, entrambi operai e residenti a Pieve Fosciana,nella serata di ieri, 29 ottobre in loc.Sillico di Pieve Fosciana venivano controllati dai militari. All’interno del bagagliaio dell’autovettura i carabinieri rinvenivano la carcassa di un capriolo femmina che poco prima i due uomini avevano abbattuto con un colpo di fucile. La carcassa dell’animale, è stata consegnata dagli stessi militari al competente ufficio della Polizia Provinciale su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

- di Redazione

Caccia, le indicazioni della Provincia in vista dell’apertura della stagione venatoria

L’ufficio caccia della Provincia, in vista dell’apertura della stagione venatoria, prevista per il 21 settembre, invita i cacciatori che non abbiano ancora provveduto a ritirare il tesserino presso il proprio Comune di residenza insieme al Calendario Venatorio della Provincia di Lucca. Il calendario, per quanto riguarda la caccia al cinghiale, prevede l’apertura nei mesi di ottobre, dicembre e gennaio per i territori cosiddetti “non vocati” e nei mesi di novembre, dicembre e gennaio nei territori “vocati”. Tra le novità della stagione, si segnala che la Regione ha concesso l’abbattimento dello storno e del piccione di città nei comuni maggiormente danneggiati, nel periodo dal 21 settembre al 14 dicembre 2014. Questa disposizione riguarda diversi comuni della nostra provincia e in particolare: l’abbattimento degli storni sarà possibile nei comuni di Altopascio, Camaiore, Capannori, Lucca, Massarosa, Montecarlo, Pescaglia e Porcari mentre l’abbattimento del piccione di città è stato autorizzato nei comuni di Altopascio, Capannori, Lucca, Massarosa, Pietrasanta e Porcari. Restano ovviamente esclusi i…

  • 1
  • 2