Tag: belvedere

- 1 di Redazione

Volontari ospedalieri anche nelle residenze per anziani

BARGA – Tra gli impegni più significativi portati avanti nell’ambito degli obiettivi della longeva Arciconfraternita di Misericordia di Barga, con più di 200 anni di storia, vi è senza dubbio il Gruppo Volontari Ospedalieri. All’ospedale San Francesco di Barga, nei reparti di riabilitazione e medicina, portano un poi’ di conforto e di compagnia ai malati ed ai pazienti e collaborano peraltro anche ad alcune iniziative artistiche che fanno parte del percorso riabilitativo promosso dal centro di salute mentale e dalla riabilitazione. Adesso le attività del Gruppo Volontari Ospedalieri si è anche estesa alle residenze per anziani presenti a Barga, la RSA Belvedere, ne centro storico e la Villa di Riposo Giovanni Pascoli di via Roma dove i volontari si recano una volta alla settimana per incontri ricreativi con gli ospiti. Un altro bel servizio. (le foto di questo servizio sono di Pier Giuliano Cecchi)

- di Redazione

Alla RSA Belvedere di Barga giudizio positivo dei familiari degli ospiti

Buone notizie per la RSA “Belvedere” a Barga gestita da “Sereni Orizzonti”. Sono infatti largamente positivi i riscontri ottenuti dall’équipe di infermiere che dallo scorso marzo telefonano, uno per uno, ai familiari o amministratori di sostegno di tutti gli ospiti allo scopo di verificare il loro livello di soddisfazione e registrare eventuali criticità. Il sistema adottato in tutta Italia è rigoroso, nell’interesse stesso dell’azienda: un programma interno di help desk registra ogni singola telefonata (ticket) e classifica la risposta ottenuta per codice verde (nessun problema), giallo o rosso. L’eventuale lamentela viene inoltrata al responsabile regionale e al dirigente d’area che si attivano per affrontare e risolvere il problema entro 3 giorni (codice rosso) o 7 giorni (codice giallo). Trascorsa una settimana dalla segnalazione, il familiare o amministratore di sostegno dell’ospite viene ricontattato per verificare l’avvenuta risoluzione del caso. Per quanto riguarda la situazione nella RSA “Belvedere” a Barga, nel periodo 20 marzo–10 maggio sono stati raggiunti i familiari di 20…

- di Redazione

RSA Belvedere, la preoccupazione del personale e l’appello alle istituzioni

C’è preoccupazione alla Residenza per anziani Belvedere di Barga a causa della sempre maggiore diminuzione dell’assegnazione  delle quote sanitarie da parte dell’ASL che fa ridurre di molto il numero dei posti letto occupati. La RSA Belvedere che da lavoro a 25 persone tra dipendenti diretti e cooperativa La Cerchia, ha 33 posti letto, tutti regolarmente autorizzati, ma attualmente l’occupazione è di 27 posti letto e capita spesso che si arrivi anche a nemmeno 25 posti letto, ovvero al di sotto di quello che il personale e la dirigenza della struttura considera la soglia operativa per non andare in rosso. Secondo la RSA Belvedere il drastico calo delle quote sanitarie e l’accreditamento dunque di pazienti che possano beneficiare di questa specifica, è dovuto ad un atteggiamento particolarmente penalizzante da parte delle Commissioni UVM Piana di Lucca e Media Valle e per questo motivo ha richiesto un incontro con il primo cittadino di Barga, Marco Bonini, nella veste anche di presidente della…

- di Redazione

Guasti linea telefonica. Isolata da martedì la Residenza Belvedere

Un guasto alla linea telefonica sta creando non pochi problemi presso la residenza per anziani “Belvedere” di Barga, nel centro storico: un disservizio sulla linea Britiish Telecom che va avanti da martedì 18 novembre. “Il telefono è muto – come ci racconta l’amministratore Gian Luigi Turri – e nonostante diversi solleciti e segnalazioni il problema non è ancora stato risolto. L’inconveniente sta arrecando grossi disagi perché le famiglie non possono raggiungere telefonicamente i parenti qui ricoverati, ma anche perché non possiamo essere contattati da fornitori e da chiunque abbia bisogno di parlare con noi”. “Vorremmo così anche informare i parenti che è stato istituito un numero di cellulare apposito per contattare i propri cari e la direzione della residenza. Si tratta del numero 3668027652″.

- di Redazione

L’Azienda USL 2 sulle polemiche relative alle quote RSA per la Valle del Serchio

In merito al recente articolo relativo ad un allarme occupazionale nelle RSA della Valle del Serchio (quello presso la Residenza Balvedere di Barga) l’Azienda USL 2 di Lucca evidenzia di aver confermato negli ultimi anni le quote sanitarie già concesse in precedenza.“Gli interventi a favore della domiciliarità e la crisi economica hanno però determinato, e questo è un fenomeno che si registra anche in altre realtà, una contrazione generale della domanda di residenzialità – scroive l’Azienda – Specifiche convenzioni sono state attivate con RSA private per integrare la disponibilità delle strutture pubbliche presenti nel territorio della Valle, che ovviamente non possono soddisfare in maniera completa la domanda espressa dal territorio.L’obiettivo dell’Azienda USL 2 e dei Comuni della zona è comunque, a livello generale, quello di continuare ad implementare un nuovo modello di welfare territoriale, mirato a valorizzare l’integrazione tra interventi domiciliari e residenziali (prioritariamente temporanei) in modo da ritardare il più possibile l’inserimento definitivo dell’anziano in struttura. Ciò a tutela…

- di Redazione

RSA Belvedere. Cresce il rischio di licenziamenti per le 17 dipendenti

A rischio 17 posti di lavoro e la prosecuzione delle attività della Residenza per anziani “Belvedere” nel centro storico di Barga.La certo non positiva prospettiva è emersa questa mattina nel corso di una conferenza stampa che le dipendenti hanno organizzato presso la sede CISL d Fornaci di Barga.A mettere a rischio il lavoro di tante persone, tutte donne tra infermiere, Oss, Adb e cuochi (tra dipendenti dirette e della cooperativa “La Cerchia” di Lucca che gestisce alcuni servizi) è il cronico calo di ospiti della RSA barghigiana legato specialmente alle nuove politiche messe in atto dall’ASL 2. Problematiche già oggetto di incontri e di confronti nei mesi scorsi. La situazione è stata sottolineata dal segretario provinciale della Fisacat CISL, Giampiero Guidi: “Secondo la proprietà (la famiglia Turri di Barga che ha fondato questa azienda nel 1987 e che dal 1993 ha spostato la sede da Coreglia presso i locali dell’ex conservatorio Santa Elisabetta nel centro storico di Barga ndr) il…

- di Giuseppe Luti

Buon compleanno a Fabrizio Gianni

Ieri, 10 gennaio, il pittore barghigiano Fabrizio Gianni ha festeggiato il suo 75° compleanno. Assieme a lui alcuni amici che si sono recati presso la residenza per anziani Belvedere in Barga Vecchia dove Fabrizio risiede da anni: una piccola cerimonia di buon compleanno con taglio della torta e stappo di bottiglia di spumante, qualche momento di allegria che ha interrotto il solito tran-tran di tutti i giorni. Auguri di nuovo, carissimo Fabrizio.

- di Redazione

RSA Belvedere. La preoccupazione delle dipendenti. A rischio 18 posti di lavoro

C’è forte preoccupazione tra le dipendenti del personale infermieristico e di sostegno della residenza per anziani “Belvedere” di Barga, dopo la notizia emersa a fine novembre, del possibile rischio di chiusura per il 50% delle residenze sanitarie assistenziali presenti in Toscana.L’allarme è stato lanciato dalle associazioni di categoria in occasione dell’incontro avuto a fine novembre con la IV Commissione Sanità della Regione Toscana.In realtà la situazione della Belvedere è già precaria da mesi e già a giugno un grido di allarme sul rischio occupazionale di questa e di altre RSA della Valle del Serchio, fu lanciato anche dai sindacati.(continua…) Come sottolineano le dipendenti della Belvedere, diverse case di riposo, anche sul territorio della valle del Serchio, da tempo fanno registrare un trend negativo che sembra destinato ad aggravarsi. Un fenomeno dal quale purtroppo non è immune la “Belvedere” di Barga dove sono impiegati in totale circa 18 addetti.Uno dei problemi della crisi che investe le RSA, sottolineano le dipendenti, è…

- di Redazione

Allarme sindacati: nelle residenze per anziani della Valle a rischio posti di lavoro

La denuncia viene dai sindacati ed in particolare da FP CGIL e FPL UIL con un interventi rispettivamente dei responsabili Michele Massari e Pietro Casciani.A rischio i posti di lavoro all’interno delle residenze per anziani private presenti in Valle del Serchio, che sono Villa Giovanni Pascoli e Villa Belvedere, a Barga e il Centro anziani S. Francesco di Castelnuovo.“I tagli – scrivono i due – ci sono e si fanno sentire per le famiglie e nei confronti dei lavoratori impiegati in strutture per la cura della persona.Nei giorni scorsi abbiamo tenuto una serie di incontri e di contatti con le direzioni e le proprietà delle case di riposo private della Valle del Serchio, Villa Pascoli, Villa Belvedere, Centro anziani S. Francesco, seguite da alcune assemblee con le lavoratrici occupate presso le strutture. Il quadro che ne è emerso èdei più preoccupanti. In particolare, mancano al conto più di 20 utenze che rapportate all’offerta complessiva di circa 130 posti rappresentano un…