Tag: anticipo

- di Redazione

Ghiviborgo ospita il Borgo S.Donnino: inizia il tour de force

13, dicesi 13 partite in 50 giorni: da oggi, gara interna contro il Borgo San Donnino, al 15 maggio quando al Carraia arriverà il Ravenna. Togliendo un paio di decimali vien fuori la media di una partita ogni quattro giorni. Un autentico tour de force visto con la squadra di Vangioni che deve recuperare ben tre partite. Un autentico tour de force con 13 partite in 50 giorni (una ogni 4 giorni) per il Ghiviborgo. La prima della lunga serie chiama i biancorossoazzurri al confronto con la formazione parmense del Borgo San Donnino, avversario diretto per la salvezza. Magari più in là si vedrà se possibile fare discorsi di salvezza diretta. Las squadra di Vangioni è reduce dal successo di Forte dei Marmi prima della sosta forzata e il nuovo rinvio del match col Lentigione. Si gioca al Carraia in una bella giornata di sole che ormai la primavera è arrivata anche in Valle del Serchio.

- di Redazione

Ghiviborgo-Borgo San Donnino, un anticipo per…la salvezza

La 29esima giornata, preludio ad un turno infrasettimanale, propone l’anticipo di sabato (ore 15) al Carraia tra Ghiviborgo e Borgo San Donnino. Dopo il rinvio forzato di domenica scorsa col Lentigione la squadra di Vangioni cerca tre punti pesanti in ottica-salvezza. Dov’eravamo rimasti ? Beh. l’ultimo Ghiviborgo lo abbiamo lasciato tonico, corsaro e vittorioso per 2 a 0 e con grande autorità al Necchi-Balloni di Forte dei Marmi qualcosa come circa due settimane fa, era il 13 marzo. Poi gli intoppi autostradali hanno impedito alla squadra di Vangioni di giocare il recupero dei recuperi con il Lentigione. Indubbiamente il successo in trasferta sul campo del Real Forte del Condor Bonuccelli è stato un bel tonificante e una notevole boccata d’ossigeno per una squadra che sta faticosamente cercando di riemergere dopo un avvio di stagione a dir poco disastroso. Le reti di Sall e Melandri che rivediamo hanno regalato tre punti che fanno classifica ancora tutta da risolvere ma che lascia…

- di Redazione

Ghiviborgo-Lentigione anticipata a sabato 19 marzo

Domenica prossima il campionato di serie D è fermo per consentire la partecipazione della Rappresentativa di serie D alla 72esima Viareggio Cup. Se ne approfitterà per giocare i recuperi. Tra questi Ghiviborgo-Lentigione anticipata a sabato 19 marzo (ore 15) al Carraia di Ghivizzano. Ricordiamo che la partita fu rinviata lo scorso 2 febbraio causa alcuni casi di covid all’interno del gruppo squadra del Lentigione. Da fissare invece ancora le date dei r4cuepri che il Ghiviborgo dovrà giocare sul campo del Progresso (26a giornata del 26 febbraio) e in casa con la Sammaurese (27esima giornata del 6 marzo). Sicuraemte per la squadra di Walter Vangioni si profila un bel tour de force.

- di Redazione

La D anticipa a sabato 18 dicembre tranne Ghiviborgo-Athletic Carpi

Anticipata a sabato 18 dicembre quasi tutta la 17esima giornata di andata del campionato di serie D. Unica eccezione Ghiviborgo-Athletic Carpi che si giocherà domenica allo stadio delle Terme di Bagni di Lucca. Pertanto tra le altre partite si giocheranno sabato prossimo (ore 14,30) anche Seravezza-Rimini e Tritium-Real Forte Querceta.

- di Redazione

Tau campione d’inverno riceve il fanalino di coda Castelnuovo

Anticipo della undecima ed ultima giornata di andata nel girone A di Eccellenza. Al Comunale di Altopascio (ore 14,30) il Tau Calcio riceve il Castelnuovo nobile decaduta. E’ anche il più classico dei testacoda tra la capolista imbattuta del torneo e la formazione garfagnina ultima in classifica. Evidente che il pronostico pende tutto dalla parte degli amaranto di mister Cristiani che vogliono i tre punti per cercare di allungare in classifica su Lastrigiana e Signa.

- di Redazione

Ghiviborgo tenta l’impresa (ore 14,30) col Fiorenzuola

Gara tutta da seguire oggi (ore 14,30) al Buon Riposo di Seravezza. I biancorossi di Rino Lavezzini affrontano una delle corazzate del torneo. Il Ghiviborgo ha preso il portiere Diego Abbrandini (classe 2001) dal Brescia. Di fatto nell’anticipo della 14esima giornata sono di fronte la seconda della classe (il Fiorenzuola) e la penultima. Questa la probabile formazione del Ghiviborgo: Pagnini in porta; Poggesi, Gregov, Messina e Piccardi in difesa; Muscas, Bartolini e Fazzi in mediana; Nottoli alle spalle di Felleca e Cargiolli. Ma aspirano ad una maglia da titolare anche Brunozzi e Chianese.

- di Redazione

La campagna emiliano-romagnola del Ghiviborgo

Un autentico tour de force attende la compagine biancorossa. Sabato il primo severo impegno. Al Buon Riposo di Seravezza la formazione di Rino Lavezzini riceve il Fiorenzuola, una delle grandi del girone. Tre partite in otto giorni e tutte con un minimo comun denominatore emiliano-romagnolo: Fiorenzuola, la trasferta bolognese di Progresso e il Rimini in casa, a condire con tanti sapori la lunga settimana del Ghiviborgo di Rino Lavezzini. Reduci dal pareggio (1-1) di San Mauro di Romagna i colchoneros della Media Valle sono attesi da una delle gare forse più complicate anche, e soprattutto, per l’elevato valore tecnico dell’interlocutore: il Fiorenzuola non nasconde le proprie ambizioni di salire in serie C. Ci vorrebbe, anzi ci vorrà, un Ghiviborgo pressochè perfetto per venire a capo di cotanto avversario. Inizialmente dovrebbero giocare: Pagnini tra i pali; Poggesi, Gregov, Messina e Piccardi in difesa; Muscas, Bartolini e Fazzi in mediana; Nottoli alle spalle di Cargiolli e Felleca. Ma cnhe Brunozzi aspira ad…

- di Redazione

Arriba Renate, un testacoda da… brividi

Anticipo sabato (ore 15) tra la Lucchese e la capolista. Di fronte prima ed ultima della classe ma la sfida si profila avvincente. Lopez lancia la coppia Marcheggiani-Petrovic.   Ghiotto antipasto della 19esima giornata sabato alle 15 al Porta Elisa. Luchese-Renate è infatti gara che racchiude di fatto tutto il campionato: i lombardi di Aimo Diana e del DS Antonio Obbedio calano a Lucca dall’alto del solido primato e di un campionato finora dominato. Dall’altra parte c’è invece una Lucchese ancora fanalino di coda e che ha vissuto finora una stagione a dir poco travagliata. Ciò non significa che la gara sia segnata. Affatto. La squadra di Lopez è parsa in netta crescita e anche gli innesti di mercato possono aiutare, e non poco. Marcheggiani e Petrovic hanno dimostrato a Lecco di avere qualità e potenza e magari stavolta potremmo vederli insieme fin dall’inzio. Le altre novità potrebbero chiamarsi Solcia in difesa e l’arretramento di Nannelli nel ruolo di mezzala…

- di Redazione

Profumo di Renate; è già antivigilia per la Lucchese

Il giovedì della Lucchese significa antivigilia della sfida alla capolista Renate. La truppa di Aimo Diana calerà a Lucca già nelle prossime ore: si gioca sabato alle ore 15 al Porta Elisa. È il più classico dei testacoda poichè ben 29 punti separano le due squadre in classifica: 41 i brianzoli, 12 i lucchesi. Un divario abissale, da 2 fisso, e che farebbe pensare ad un match scontato anche se siamo convinti che non sarà così. Così come non c’è nessun dubbio che finora il campionato di Lucchese e Renate sia stato agli antipodi. Scoppiettante, sorprendente e con primato ampiamente meritato quello dei neroazzurri lombardi; sofferto e complicato, infarcito da mille difficoltà quello dei rossoneri. La nostra fiducia è avallata e confortata dalle ultime 6 partite (di cui una sola perduta) e dalla lenta ma costante crescita della squadra di Lopez. La conferma è arrivata anche dal 2 a 2 di Lecco cin una rimonta tutta grinta e carattere. Ed…