Cronaca

- di Redazione

NUOVI LAVORI AVVIATI A CASA PASCOLI

Gli interventi destinati al recupero ed alla valorizzazione della Casa Museo di Giovanni Pascoli CASTELVECCHIO PASCOLI – Con la metà di febbraio sono partiti a Casa Pascoli lavori per un totale di ben 460mila euro destinati al recupero ed alla valorizzazione della Casa Museo di Giovanni Pascoli a Castelvecchio. Si tratta di opere necessarie e urgenti per il restauro e la manutenzione del complesso di Casa Pascoli; più precisamente della definitiva messa in sicurezza del versante dell’adiacente Rio dell’Orso, compreso fra il complesso degli edifici e della proprietà della “Chiusa” Pascoli, posta alla sommità del colle di Caprona, e il fondovalle del sottostante Rio dell’Orso. Attualmente ha preso il via il via primo lotto per una spesa di oltre 276mila euro. In sostanza saranno realizzate opere strutturali a sostegno del camminamento dietro casa Pascoli, con successiva sistemazione del versante attraverso la regolarizzazione della scarpata, messa in opera di scogliera in massi al fine di arrestare l’erosione di sponda del corso,…

- di l.g

ASSUNTA: “IO LA PRIMA DONNA AL TORNIO”

E’ la prima donna ad avere usato una macchina utensile presso lo stabilimento metallurgico di FornaciFILECCHIO – Si chiama Assunta Biagioni la giovane novantatreenne che fa parte della storia della “Metallurgica” del grande stabilimento di Fornaci. E’ stata infatti lei, prima tra tutte le donne della fabbrica, dove allora lavoravano migliaia di persone e forse prima in tutta Italia, a lavorare ad una macchina utensile, nello specifico ad un tornio. Era l’anno 1938 e l’Italia viveva gli anni difficili che anticiparono l’avvio della Seconda Guerra Mondiale. Assunta aveva 16 anni quando entrò alla “Metallurgica”. Era il 1933 e dopo alcuni anni in un altro reparto fu trasferita all’Officina Calibristi dove si realizzavano calibri e filettature. C’erano tante donne, ma solo lei fu scelta per lavorare al tornio, un lavoro fino ad allora svolto esclusivamente dagli uomini. E’ proprio lei a raccontarci di quegli anni trascorsi in fabbrica, fresca come una rosa ed ancora in gamba: “Mi insegnò ad usare il…

- di Luca Galeotti

STRADA DI LOPPIA A RISCHIO

Dopo il maltempo della metà di marzo si è aggravata la situazione dello smottamento che minaccia di far franare la strada in loc. Palmente. Ma i problemi non finiscono qui.Anche nel comune di Barga i forti temporali ed il maltempo dei giorni precedenti la Pasqua hanno fatto registrare alcuni danni. Quello più importante riguarda sicuramente la strada provinciale di Loppia che collega Fornaci a Barga, dove è andata ad aggravarsi la situazione riguardante il cedimento di un tratto di carreggiata nei pressi delle Palmente. La situazione è nota da anni, anche se fino ad ora non faceva preoccupare, ma dopo le piogge dei giorni scorsi l’avvallamento presente è aumentato sensibilmente diventando anche pericoloso per il traffico; soprattutto c’è il rischio di uno smottamento che potrebbe anche portare alla chiusura della strada, principale via di collegamento con Barga.Da qui la decisione del Comune di Barga di informare l’Amministrazione Provinciale per un tempestivo intervento che vada a risolvere il problema. Da parte…

- Commenti disabilitati su NEOLAUREATA VALENTINA DANESI di red.

NEOLAUREATA VALENTINA DANESI

La giovane si è laureata in Scienze Internazionali e DiplomaticheBarga – Complimenti alla giovane Valentina Danesi, figlia di Marco e di Luana Nardini, che il giorno 28 febbraio 2008 si è brillantemente laureata riportando la votazione di 110 e lode.La neo dottoressa ha conseguito una laurea specialistica in Scienze Internazionali e Diplomatiche presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Siena.Ha discusso, con il rettore prof. Andrea Francioni, l’impegnativa tesi dal titolo “La politica africana della Repubblica Popolare Cinese”.Oltre che da questo Giornale, a fare tanti complimenti ed auguri a Valentina sono i genitori Marco e Luana ed i nonni Orlando Nardini e Anna Turicchi che qui vediamo assieme alla neolaureata nella foto.

- di Redazione

PRIMA CULLA IN CASA BINI – MAFFEI

PIEGAIO – Il giorno 18 febbraio ultimo scorso è nata la piccola Asia, figlia di Andrea Bini e di Sandra Maffei abitanti a Piegaio.Asia, che cresce sana e bella a vista d’occhio, è la primogenita di Andrea e Sandra ed è anche la prima pronipote della bisnonna Silvia Rinaldi e la prima nipote dei nonni Vittorio Bini e Delia Togneri che abitano a Barga. Inutile dire che tutti loro sono felicissimi per l’arrivo di Asia e che fanno a gara per accudirla e coccolarla.Asia è nata nell’anno in cui ricorre il trentesimo anniversario della morte del bisnonno, nonno del babbo Andrea, che aveva sempre desiderato avere dei nipoti e pronipoti e che invece non è riuscito a vedere nessuno di loro. Siamo certi che da lassù dove si trova, sicuramente avrà gioito per il suo arrivo e veglierà su di lei e su tutti i suoi cari.Alla piccola Asia giungano i nostri auguri di ogni bene, mentre rivolgiamo le nostre…

- di red.

65 POSTI DI LAVORO A RISCHIO: PREOCCUPAZIONE ALLA LUVATA DI FORNACI

La mobilitazione dei sindacati, l’impegno del sindaco Sereni. A metà aprile un incontro con l’azienda. FORNACI – L’azienda metalmeccanica LUVATA di Fornaci di Barga , leader italiana nella produzione di cavi superconduttori, nata dalla cessione di un ramo d’azienda di Europa Metalli al gruppo finlandese a fine del 2003, sta attraversando un momento molto difficile.I 65 dipendenti rischiano il posto di lavoro a seguito della perdita di grossi contratti con importanti clienti, comunicata dalla dirigenza nei giorni scorsi.Le RSU aziendali si sono subito mobilitate per avere un quadro più chiaro della situazione e per chiedere alla Direzione di continuare a trattare con i clienti in modo da trovare una soluzione alla crisi, visto che non siamo di fronte a flessioni di mercato e che lo stabilimento di Fornaci ha ottime capacità produttive e qualitative.Secondo i sindacati, che hanno organizzato anche diversi scioperi nelle settimane scorse, la chiusura di contratti così importanti fa pensare seriamente alla volontà del gruppo di spostare…

- di usl

L’OSTETRICIA DI BARGA: STRUTTURA ALL’AVANGUARDIA

 Il primario Vangi illustra l’attività di un reparto che si è consolidato ed è sempre più proiettato nel futuro Una struttura all’avanguardia in grado di fornire servizi e assistenza di buon livello sia in ambito ostetrico che ginecologico e che rappresenta oggi un importante punto di riferimento per tutto il territorio. E’ il reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale di Barga, diretto da Pier Luigi Vangi, che illustra gli importanti risultati ottenuti dalla sua equipe. Il primo dato che salta agli occhi è quello del consistente numero di parti, oltre 500 all’anno con un trend confermato anche in questo inizio di 2008: “In effetti – evidenzia il primario – nel corso del 2007 all’ospedale di Barga ci sono stati 557 parti, con un consistente aumento rispetto all’anno precedente, circa l’80% dei quali sono stati effettuati in partoanalgesia, quindi in modo indolore. Questa importante opportunità che offriamo alle donne è in linea con una tradizione ormai consolidata in Valle del Serchio.…

- di Nicola Bellanova

LA STAGIONE POLITICA DEL PD DI FORNACI

Le dichiarazioni del presidente del Circolo, Giampiero Passini Il circolo del Pd di Fornaci, tra i primi in Valle del Serchio, ha aperto ufficialmente la propria stagione politica. Nel nuovo assetto del partito, i circoli locali costituiscono l’ideale trait d’union tra la base e le varie articolazioni gerarchiche. Un pungolo di cui tenere conto per risolvere costruttivamente le quotidiane problematiche che interessano i cittadini. Su questa direttrice d’azione, il presidente del circolo Giampiero Passini, ha introdotto i lavori, evidenziando l’excursus storico che ha portato all’unificazione di due anime sino a due decenni fa come gli ex Ds e la componente centrista di quella che fu la Margherita. “La grande partecipazione popolare rappresenta senz’altro il primo grande risultato in un momento di crisi della politica” afferma Passini “aver avvicinato tanta gente infatti, certifica la bontà del progetto Partito Democratico, svincolato dagli schemi del passato e proiettato nel futuro”. Poi una puntata sulle candidature: “L’importanza che Veltroni rivolge alla nostra zona si…

- di lugal

SERENI SU SANITA’: ATTUARE SUBITO IL PIANO ROSSI

Il presidente dell’articolazione zonale della conferenza dei sindaci Sereni scrive al direttore generale dell’ASL 2, Oreste Tavanti La preoccupazione del sindaco di Barga, Umberto Sereni, presidente dell’articolazione zonale dei sindaci della Valle del Serchio, per l’esito della questione del nuovo ospedale di Lucca. Sereni la esprime in una lettera inviata al direttore dell’ASL 2, Oreste Tavanti: “Da quello che riusciamo a capire – scrive – ci risulta che le prospettive di realizzazione di una nuova struttura si siano allontanate. E non è immaginabile il tempo in cui questa situazione sarà modificata. Tale stato di cose ci preoccupa per più motivi. Intanto tengo a ricordare che da parte delle Amministrazioni Comunali della Valle del Serchio e Garfagnana in più occasioni era venuta la sollecitazione alla realizzazione del nuovo ospedale di Lucca che concepivamo necessaria ed urgente per garantire l’innalzamento della qualità delle prestazioni ospedaliere. Quindi vedere allontanarsi la prospettiva del nuovo ospedale è fonte di preoccupazione perché vediamo sparire l’occasione del…

- di usl

LA RISPOSTA DI TAVANTI A SERENI SUL PIANO INVESTIMENTI

Secondo il direttore generale tutto sta procedendo come da programmi Questo il testo della lettera con la quale il direttore generale dell’Azienda USL 2 di Lucca risponde a quella inviata dal sindaco di Barga e presidente dell’articolazione zonale della Conferenza dei Sindaci della Valle del Srchio Umberto Sereni, il quale – anche alla luce dei problemi per la realizzazione del nuovo ospedale a Lucca – chiedeva ancora più attenzione per gli ospedali di Barga e Castelnuovo. Egregio sindaco, faccio seguito alla sua nota, pubblicata dagli organi d’informazione, per comunicare che il processo di accreditamento degli stabilimenti ospedalieri di Barga e Castelnuovo è da tempo in atto. In questo momento il percorso si sta consolidando ed abbiamo già iniziato a realizzare i lavori previsti nel cosiddetto Piano Rossi e quindi finanziati con il piano regionale degli investimenti 2008-2010. Gli interventi sugli ospedali della Valle vengono effettuati in base ad un programma ben definito, in modo da procedere con la maggiore celerità…

- di usl

LA CHIRURGIA DELLA VALLE DEL SERCHIO OFFRE UN’ASSISTENZA DI QUALITÀ

  Massimiliano Dal Canto, primario del reparto da due anni, illustra l’attività attuale e le prospettive future Un reparto in fase di consolidamento, che svolge un importante lavoro per tutta la Valle e che si adegua costantemente alle nuove tecniche, in un ambiente caratterizzato anche da un buon comfort alberghiero. E’ l’unità operativa di Chirurgia Generale della Valle del Serchio dell’Azienda USL 2 che, diretta da due anni dal dottor Massimiliano Dal Canto, sta migliorando i livelli di assistenza: “In regime di degenza ordinaria – evidenzia il primario – si è registrata una riduzione dei ricoveri impropri, con un aumento consistente della complessità degli interventi effettuati. In day-surgery si ha una sostanziale stabilità della attività con buoni valori di riferimento. Registriamo inoltre una riduzione delle fughe”. Questi aspetti positivi sono la punta dell’iceberg di una Chirurgia Generale che è in grado di offrire una risposta adeguata alla maggior parte delle situazioni, sia in elezione che in urgenza: “La nostra èquipe…

- di Redazione

UN FILM SU JOHN BELLANY

Il lavoro è realizzato dal figlio e si occuperà anche dei rapporti dell’artista con BargaBARGA – Un film documentario sulla vita dell’artista scozzese John Bellany. A realizzarlo è il figlio Paul che nelle settimane scorse è arrivato in Valle del Serchio per effettuare alcune delle riprese che comporranno il film.Fra queste un’intervista al sindaco di Barga, Umberto Sereni, che ha fatto di tutto per valorizzare il legame e la presenza di Bellany in Valle del Serchio e con Barga in particolare.Il figlio dell’artista, Paul, è anche lui molto conosciuto negli ambienti cinematografici e ha lavorato in produzioni note a livello mondiale oltre che in importanti produzioni per Visa, Citroen.Il film, o meglio il documentario, si intitolerà “My Father”; in realtà si tratta di due film in quanto Paul ha scelto di girare una parte descrivendo il padre con gli occhi di quanti lo conoscono e ammirano mentre una parte sarà più intima, descrivendo John Bellany con lo sguardo del figlio.…