L’Asl: “Nessuna chiusura per la Cardiologia di Castelnuovo Garfagnana

-

CASTELNUOVO –  Nessuna chiusura per la Cardiologia di Castelnuovo Garfagnana e nessuna perdita di servizi essenziali in Valle del Serchio. E’ in corso una necessaria rimodulazione dell’attività, anche per consentire al personale la fruizione delle ferie,  che porterà comunque a un ampliamento dell’offerta ambulatoriale e di day hospital. Lo evidenzia l’Azienda USL Toscana nord ovest in merito al recente intervento di Fratelli d’Italia sulla sanità.

L’Azienda sanitaria non ha mai negato la difficoltà attuale a reperire professionisti di alcune specialità, tra cui sicuramente la Cardiologia. Questo comporta una situazione non semplice da gestire, anche soltanto per la copertura dei turni, su tutto il territorio aziendale ma in maniera particolare in alcune specifiche zone.
Proprio per questo è stato attivato nei mesi scorsi – insieme a Fondazione Monasterio e Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa – il progetto “Proximity Care”, finalizzato a favorire il miglioramento dei servizi socio-sanitari nelle cosiddette “aree interne” della provincia di Lucca.
L’obiettivo principale di questa iniziativa è quello di garantire una risposta qualificata di prossimità specialistica ai cittadini della Valle del Serchio.
Viene quindi sviluppata l’assistenza ai pazienti cardiologici attraverso il potenziamento delle attività ambulatoriali e di consulenza specialistica, mantenendo a Castelnuovo la funzione operativa di Cardiologia e inserendola nella rete con le altre strutture omologhe dell’Azienda e con la Fondazione Monasterio.
Inoltre, l’ospedale “Santa Croce” è inserito nelle reti tempo-dipendenti a livello aziendale e interaziendale e questo rappresenta un ulteriore elemento di continuità e di sicurezza per i cittadini.
Contestualmente l’Azienda, nonostante la difficile contingenza, è impegnata a reperire, si spera già dalle prossime settimane, nuovi cardiologi da inserire in organico per migliorare ulteriormente questo lavoro di rete e per rendere ancora più solida l’organizzazione.

Da evidenziare anche il costante rafforzamento del Pronto soccorso della Valle del Serchio, che può  fare affidamento sulla presenza di un cardiologo e di un anestesista nelle ore diurne e di un anestesista sempre reperibile, senza contare lo sviluppo di teleconsulto e televisita che consentirà al Pronto soccorso di Castelnuovo di condividere in tempo reale informazioni e diagnosi con gli ospedali della rete aziendale e regionale, aumentando il grado di sicurezza e di garanzia per i pazienti.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.