Prostituzione minorile e violenza sessuale; 5 indagati in Valle del Serchio

-

Violenza sessuale, induzione alla prostituzione minorile, produzione di materiale pornografico. Queste le accuse con le quali andranno a processo 5 persone residenti in Mediavalle e Garfagnana, al termine di una complessa ed articolata indagine coordinata dalla Procura di Firenze e condotta dai Carabinieri della Stazione di Castelnuovo Garfagnana insieme ai militari della Procura fiorentina.

L’inchiesta riguarda fatti accaduti nel corso di 4 anni, tra il 2017 ed il 2021. Secondo i carabinieri i cinque avrebbero costretto tre ragazze, all’epoca minorenni e residenti in Valle del Serchio, a subire rapporti sessuali completi, in cambio della prospettiva di un lavoro o somme di denaro. Non solo. Le avrebbero costrette anche a prostituirsi con clienti procurati da uno degli indagati, che tratteneva per sè il 70% dell’importo della prestazione sessuale.

L’indagine è partita quando la famiglia di una delle ragazze si è resa conto di ciò che stava accadendo ed ha raccontato tutto ai carabinieri.

Nel corso dell’attività investigativa sono stati sequestrati diversi apparecchi informatici nei quali erano contenute grandi quantità di immagini e video pedopornografici.

A gennaio la Procura ha chiesto il processo per i cinque individui. E pochi giorni fa, il 28 febbraio, al termine dell’udienza preliminare, il giudice ha rinviato a giudizio gli indagati che quindi dovranno difendersi dalle pesanti accuse nel corso del processo.

 

 

 

 

Tag:

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.