Umberto Vittorini nelle collezioni private. Un bell’omaggio all’arte di questo grande artista

-

BARGA – Sabato pomeriggio alla Fondazione Ricci, nel calendario degli Itinerari letterari promossi dalla Fondazione insieme a Comune di Barga, Istituto Storico Lucchese, Unitre, Pro Loco e Cento Lumi, si è presentato il catalogo della mostra “Umberto Vittorini nelle collezioni private”, esposizione che si tenne proprio negli ambienti della Fondazione Ricci nel 2016. Il catalogo raccoglie più di 100 opere edite ed inedite del maestro nato a Sommocolonia, uno dei maggiori artisti del panorama barghigiano dello scorso secolo, arrivato a raggiungere livelli di fama nazionale.

Il volume è arricchito dai saggi critici di Cristiana Ricci, Umberto Sereni, Cristian Tognarelli, Giuseppe Pacciarotti, Riccardo Grassi e Gioela Massagli. A presentare il libro sono stati Cristiana Ricci, presidente della Fondazione, Cristian Tognarelli, appassionato esperto di Vittorini, che ha esposto i risultati delle sue ricerche ed illustrato alcuni quadri da lui portati, e il prof. Umberto Sereni che ha sottolineato la vitale temperie storica in cui ha operato il pittore.
Il prossimo degli appuntamenti letterari si terrà sempre nel giardino della Fondazione Ricci, la sera di giovedì 29 luglio, con la presentazione del libro “Una collezione di acquerelli per sopravvivere” della professoressa Elisabetta Ricciardi: la bella ed intensa storia umana di Giuseppe Orlando, industriale, ufficiale di Marina e I.M.I., profondamente legato a Fornaci di Barga e alla SMI.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.