Sono tornati a rombare i motorini per il ricordo di Francesco

-

FORNACI – Sono stati soprattutto i suoi amici ad organizzare la breve ma sentita cerimonia che oggi pomeriggio si è svolta nel piazzale Del Frate, a Fornaci di Barga, nel giorno del primo anniversario della morte di Francesco Tontini, travolto da un’auto in quella terribile sera del 17 ottobre del 2019, a pochi metri dal luogo dove oggi si sono ritrovati in tanti per ricordarlo.
Visto l’aumento dei contagi è stata una cerimonia breve, ma questo non ha impedito a tanti ragazzi di essere presenti per questo pomeriggio che a Francesco sarebbe piaciuto; anche perché durante la giornata c’è stata la consegna dei diplomi e la benedizione dei 16 nuovi soccorritori della Misericordia del Barghigiano. Molti, ben dieci, hanno l’età di Francesco e sono suoi amici che hanno voluto seguire la sua passione ed il suo impegno nella Misericordia del Barghigiano di cui, era anch’egli orgoglioso soccorritore.
E’ stato l’arciprete di Fornaci don Giovanni Cartoni a benedire i soccorritori mentre a pronunciare brevi ma sentiti e commossi rifordi, alla presenza dei genitori di Francesco, Marilena e Davide, sono state la sindaca di Barga, Caterina Campani e la Governatrice della Misericordia Carla Andreozzi.
Il momento più toccante è stato però il corteo dei suoi amici, dei “ragazzi del motorino” che, dietro ad un ambulanza della Misericordia hanno rombato in suo onore, lui che amava i motori, per le vie di Fornaci. Non sono mai mancati per lui, ogni volta che c’è stato un momento per ricordarlo e sono stati davvero numerosi anche oggi.
“Nessuno muore completamente finché vive nel cuore di chi resta”ricordava oggi il lenzuolo che da un anno ritorna ogni volta che si ricorda Francesco. Di certo Francesco vive nel cuore di tutti questi giovani che non lo dimenticheranno mai.

Tag:

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*