L’Ibernazione del Goshin-Do?

-

BARGA – Il 5 ottobre dovevano ripartire i corsi in palestra a Barga per l’associazione sportiva karate del Goshin-Do. Così non è stato perché l’Amministrazione Comunale, dopo la recrudescenza dei casi in Valle e soprattutto l’aumento dei casi a Barga, ha rimandato l’apertura alle attività extrascolastiche delle palestre comunali a data da destinarsi.

Non è mancato in proposito il disappunto dell’ASD Goshin-Do. Questa l’opinione dell’associazione

 

Forza ragazzi, ripartiremo il 5 di Ottobre! Non mollate, tenete duro che forse ci vedremo il 12 di ottobre. No, no. Un attimo. Non ripartiremo proprio. Abbiamo avuto conferma dal Comune che non ci sarà possibilità di ripartenza per i corsi di Karate a Barga. Tutto questo conseguentemente all’aumento dei casi positivi nel comune.
L’amarezza ed il dispiacere sono tanti, visto che come Karate abbiamo protocolli Federali molto rigidi, da permettere lo svolgimento dell’arte Marziale in piena sicurezza per chiunque, atleti e non. Distanziamento interpersonale di 2 metri, nessun tipo di contatto fisico, sanificazione degli ambienti prima e dopo ogni cambio turno, sanificazione degli attrezzi e giochi per l’attività ludico-motoria dei preagonisti, ogni insegnante ha l’obbligo di mascherina ed ha il proprio gruppo ridotto di allievi; controllo temperatura prima dell’ingresso nel Dojo, autodichiarazione sostitutiva di certificazione obbligatoria che ogni atleta presente deve firmare (o far firmare se minorenne). Tutto questo non basta per far riprendere i corsi di Karate? Sembra proprio di no! Così dopo ben 43 anni il Goshin-Do Karate si ritrova senza sede da un giorno all’altro. Dopo svariate richieste di aiuto non è stata trovata nessuna soluzione, ma anzi, la chiusura della palestra delle scuole medie in Canteo per le attività extrascolastiche è stata la decisione più intelligente da attuare!
Nessuno ha mai preteso un’altra palestra, ci siamo sempre adattati ed accontentati in base alla situazione. Una stanza con un bagno per un utilizzo temporaneo sarebbe stata sufficiente per l’Arte Marziale, ma non ne è possibile l’utilizzo perché parte di un progetto culturale non ancora definito: è più importante allenare la mente visto che di palestre per il corpo ce ne sono in abbondanza.

La vita DEVE andare avanti con le dovute precauzioni ed accorgimenti del caso, ma non per questo ci devono rimette bambini e ragazzi! Lo sport per loro è un dovere per mantenersi in forma, scaricare la tensione e crescere sani e forti. Ma ancora prima che un dovere, lo sport è un DIRITTO! Noi A.S.D. Goshin-Do abbiamo la responsabilità di tutelare i nostri ragazzi perché ad oggi gli è stato negato di praticare Karate nel comune. I protocolli della nostra Federazione sono tra i più stringenti delle attività sportive, e sono sempre stati attuati col massimo rigore.

Non vediamo quindi l’utilità di bloccare la ripresa dei corsi di Karate. In fondo non è colpa nostra, anzi è solo un merito se la nostra Arte Marziale allena corpo e mente.

La presidente del Goshin-Do

Loriana Cassettari

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.