Il Barga sconfitto 3-1 dal Corsagna

-

BORGO A MOZZANO – Il Barga torna da Corsagna con una sconfitta (la prima della stagione )  per 3-1, al termine di una gara dai mille volti, che penalizza oltre misura i ragazzi di mister Raffaelli ma che, dobbiamo dirlo subito, il Corsagna non ha rubato in nulla, anzi: se ce n’era bisogno ha dimostrato di essere la solita squadra che avevamo descritto alla vigilia, tosta, quadrata, d’esperienza.
Peccato per l’unica nota stonata della gara, a parer nostro, la prestazione del direttore di gara che non ha assolutamente dimostrato di essere all’altezza della situazione, essendo sempre molto lontano dall’azione, indeciso nelle sue decisioni, e che spesso si è fatto influenzare da giocatori di esperienza.
Venendo alla gara, prima di passare ai cenni di cronaca, quello che possiamo dire del Barga è che la compagine azzurra quando vuole e riesce a dialogare col pallone a terra esprime efficacia tattica e si rende spesso pericolosa in fase offensiva, se invece vuole fare altro allora fa fatica.
Circa i brevi cenni di cronaca che decidono la gara, alla mezzora i locali si procurano un calcio di rigore che Castelli realizza. Trascorrono pochi minuti e Silvestrini subisce fallo in piena area di rigore, dal dischetto capitan Mutigli realizza l’ 1-1 che chiude i primi quarantacinque minuti.
Nella ripresa i locali su azione da calcio d’angolo trovano la rete del vantaggio su un’ errore difensivo azzurro; il Barga specie con l’ingresso di Marchi mette in difficoltà la retroguardia del Corsagna, riesce a spingere ma non trova il varco giusto per segnare il 2-2, e così nel finale Pieri chiude i conti siglando la rete del definitivo 3-1.

CORSAGNA:Pellegrini,Bertoncini,Lotti,Spicciani,Lucchesi,Barsanti,Martino,Castelli,Eramnazi,Mazzei,Pieri

BARGA:Ferrari,Ghafouri,Giusti,Mutigli,Chiocchetti,Simoncini,Reti,Lahrchim(Marchi Filippo),Harch,Rigali,Silvestrini
Arbitro: Signor Venturi di Pisa
Reti:30°Castelli ( rig ) – 33° Mutigli ( rig )- 60° Eramnazi – 93° Pieri –

Tag: ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.