Una panchina Arcobaleno in Valle del Serchio

-

FORNACI – Nei giorni scorsi è stata  inaugurata in piazza IV novembre a Fornaci di Barga, la panchina arcobaleno realizzata dai Giovani Democratici della Valle del Serchio.

Una iniziativa come segno di solidarietà a tutti i ragazzi e le ragazze che vivono delle difficoltà legate alla scoperta di se stessi, della propria identità di genere e del proprio orientamento sessuale, soprattutto di fronte ai pregiudizi diffusi nella società.

“Questa panchina – spiegano i Giovani Democratici – è un simbolo tangibile, posto in un luogo frequentato da molti, in particolare giovani, per portare attenzione sul tema delle discriminazioni e per ricordare a chiunque vi si sieda di non reprimere il proprio modo di essere, i propri sentimenti, perché non esiste un amore giusto o un amore sbagliato.

Ci auguriamo di poter contribuire a coinvolgere la nostra comunità nei confronti di questo problema, che ha toccato anche territori vicini ai nostri – pensiamo agli episodi di violenza e discriminazione accaduti nella Piana nei mesi scorsi -, realizzando altre panchine e ulteriori iniziative di sensibilizzazione sul territorio.

Ci auguriamo che a partire da questo simbolo si inneschi nelle persone un percorso di riflessione sul tema, affinché nessuno sia più deriso, attaccato o marginalizzato per le proprie inclinazioni.

Con questa panchina abbiamo voluto dire a gran voce che l’amore ha sempre dignità, in tutte le sue forme”.

I Giovani dem ringraziano le autorità intervenute alla inaugurazione (il senatore  Andrea Marcucci, il sindaco di Barga Caterina Campani, il presidente dell’Unione dei Comuni Patrizio Andreuccetti, la Consigliera regionale uscente Ilaria Giovannetti ed anche: “Tutti coloro che hanno contribuito a realizzare questa “panchina della cittadinanza” insieme a noi, donandola al nostro gruppo e aiutandoci a risistemarla: un grazie infine all’amministrazione comunale per averci dato la possibilità di collocarla sul suolo pubblico, vicina ad una panchina rossa, come messaggio di condanna verso qualunque tipo di violenza”.

Tag: , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.