A fuoco un silos all’ex Alce, ordinanze di chiusura delle finestre

-

BAGNI DI LUCCA – Allarme nella zona di Bagni di Lucca per un incendio che si è sviluppato all’ex Alce, la fabbrica di tannino di Fornoli. Le fiamme sono divampate da un silos, mentre venivano condotti i lavori di smantellamento della struttura.

Sono stati gli operai che stavano lavorando a dare l’allarme. Dal piazzale dell’ex Alce si è levata subito una densa colonna di fumo nero, visibile a grande distanza.

Sul posto sono arrivati in forze i Vigili del Fuoco, con cinque mezzi e 16 unità operative dal Comando di Lucca e dal dal distaccamento di Castelnuovo.

Sul posto anche gli operai e i tecnici del Comune e la Croce Rossa.

Una volta spente le fiamme, l’attenzione si è appuntata sull’inquinamento ambientale provocato dal fumo, come spiega il sindaco di Bagni di Lucca Paolo Michelini che, come il suo collega Andreuccetti di Borgo a Mozzano, ha emanato un’ordinanza rivolta ai cittadini per tenere chiuse le finestre delle abitazioni delle zone limitrofe all’incendio e per vietare il consumo di verdure prelevate dagli orti.

C’è ovviamente da capire il grado di pericolosità del materiale bruciato nell’incendio. Su questo stanno lavorando i tecnici della asl e dell’Arpat.

Tag:

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*